La Corrida, smascherato uno dei concorrenti: non è un dilettante

Il suo nome è Mario Labieni e a quanto pare non solo è un attore comparso in alcuni programmi tv, ma che addirittura lavora per la Rai

Non è passata inosservata l’esibizione di Mario Labieni a La Corrida, dove lo scorso venerdì ha cantato “Non me lo so spiegare“. Il volto di questo concorrente risulterebbe familiare, poiché già visto in altri programmi tv.

Se il retroscena dovesse essere confermato, la sua partecipazione allo storico programma potrebbe averne snaturato l’essenza, dal momento che da sempre il sottotitolo recita: “Dilettanti allo Sbaraglio“.

L’indiscrezione che fa esplodere il caso

A lanciare la segnalazione è stato il blog Ascolti.tv, che avrebbe individuato nel concorrente Mario Labieni un volto noto. Il presunto dilettante si sarebbe presentato, venerdì sera, al pubblico de La Corrida, come un semplice impiegato.


Stando a quanto avrebbe scoperto invece il blog, l’uomo non solo sarebbe un assiduo frequentatore di viale Mazzini, poiché lavora come addetto alla sicurezza proprio in Rai, ma sarebbe anche un attore. Labieni pare sia comparso in un tv in più di un’occasione: nel programma di Real Time, Altà Infedeltà, e nella trasmissione Torto o Ragione. Altro che dilettante! Se questa indiscrezione dovesse essere confermata potrebbe far crollare il mito de’ La Corrida, che offre a persone comuni, totalmente estranee a riflettori, un’opportunità per misurare un loro talento nascosto. Labieni si è mostrato schivo nel suo approccio al palcoscenico della Corrida. Labieni Avrebbe scelto proprio quel palco per vincere la sua timidezza. Ora però viene fuori l’ipotesi che il giovane sia ben consapevole dei meccanismi dello spettacolo. Tutto questo ha fatto esplodere un vero e proprio caso mediatico.

Mario Labieni su Real Time



Il successo de La Corrida e il ritorno con Carlo Conti

Carlo Conti ha debuttato la scorsa settimana portando alla ribalta il già conclamato successo de’ La Corrida, uno dei programmi più amati dagli italiani, dagli anni ’70 ad oggi. Un successo confermato e che nella serata di venerdì ha raggiunto uno share del 27.44%, catalizzando l’interesse di circa 6 milioni di telespettatori. Conti ha detto, prima del debutto, “Sarà esattamente come 50 anni fa“. Una formula, quella brevettata da Corrado e riproposta con devozione dal fiorentino, che si è dimostrata ancora una volta vincente.

Mario Labieni a Torto o Ragione



Chissà però che questo polverone mediatico non penalizzi l’audience. L’indiscrezione che un concorrente possa rivelarsi un professionista minaccia di tradire la fiducia di molti fan del programma.