Parioli, Roma – Un ragazzo era stato trovato nei giorni scorsi morto nel suo letto. Sul suo petto una scritta: “Mi hai lasciata sola, mi vendicherò“. Subito le indagini si erano concentrate sulla ragazza, conosciuta in una comunità di recupero, lei però, stando alle notizie di ieri, aveva negato di esserne l’autrice.

Il cambio di versione

Secondo quanto riportato dal Messaggero, la ragazza, dopo un lungo interrogatorio, avrebbe invece ora rivelato di essere lei l’autrice della frase sul petto del ragazzo 22enne. Sembra comunque che la versione della giovane non sia lucida, anche se avrebbe precisato di aver fatto quella scritta con un pennarello e non con il rossetto, come si era detto.

Da ieri è indagata per omicidio colposo: potrebbe aver fornito lei al ragazzo la dose di metadone che potrebbe averlo ucciso. Non ci sono certezze sulle cause del decesso, anche se sul corpo del giovane non sono stati rintracciati segni di violenza. Intanto è stata disposta l’autopsia e degli esami tossicologici, di cui però si attendono ancora gli esiti.

Ragazzo trovato morto in camera: sarebbe la fidanzata l'autrice della scritta

Immagine di repertorio

Ritrovato morto a letto

La ragazza, 23 anni, sarebbe uscita fuori da casa del fidanzato alle prime luci dell’alba, forse dopo averlo trovato a letto senza vita.

Lei dice di no, che non era morto. Ma deceduto lo hanno trovato i genitori martedì mattina. Il 118 avrebbe anche provato a rianimare il ragazzo, nel tentativo di salvarlo, ma niente da fare. Della giovane non c’era più traccia., fino a quando viene ritrovata ore dopo dagli agenti con della droga con sé. All’inizio gli investigatori pensavano che la giovane potesse essere sulle tracce dello spacciatore che le aveva venduto la droga, ma lei ora pare dire che quella scritta era tutta un gioco.