Carlo Conti dice addio a L'Eredità e ricorda Frizzi: "Una ferita nel cuore"

È appena terminata la più dolorosa delle stagioni de L'Eredità, con un Carlo Conti visibilmente provato dal lutto che ha sconvolto il programma e tutto il Paese

5213
Consiglia
Per Carlo Conti, come lo stesso conduttore ha avuto modo di spiegare più volte, L’eredità ha rappresentato un’avventura piena di gioie e di grandi dolori. Per anni il programma ha riscosso un enorme successo tra i telespettatori, divenendo uno dei programmi più importanti del palinsesto Rai. Ha contribuito al nascere di vere e proprie icone  televisive: il gioco della “ghigliottina”, la “scossa” e l’alternanza del passaggio del testimone di Fabrizio Frizzi e Carlo Conti, grandissimi amici.

Un dolore che non se ne va

Quest’anno, in questi ultimi mesi, Conti è rimasto solo: la morte di Fabrizio Frizzi ha profondamente segnato sia l’amico conduttore che l’intero team del programma. Conti ha deciso di lasciare il programma, che a settembre tornerà con un altro conduttore. E, per l’ultima puntata del game-show, ha deciso di raccontare agli spettatori quanto sia stato difficile arrivare al termine della stagione: “A proposito di amico per la pelle, questo è stato un anno molto difficile per tutti noi de L’Eredità…io ho sempre qui con me le chiavi dello studio, queste chiavi che ci siamo alternati io e questo grande amico per la pelle di tutti noi….vorrei dirvi tante cose, sono tornato all’eredità ed ho portato avanti nel modo migliore, di mestiere e con una ferita nel cuore in questo programma”.

Guarda il video:

Fonte video