Selvaggia Lucarelli, gogna contro il post di una madre: "Ora ho perso tutto"

È bastato che Selvaggia Lucarelli commentasse il suo post offensivo sulla sua pagina Facebook per scatenare reazioni incontrollabili

Recentemente Selvaggia Lucarelli, con lo stile che le è solito, ha fatto conoscere al milione e più follower che la seguono Cristina. L’opinionista ha preso un post in cui questa madre del ravennate pubblicizzava un modo per perdere peso, accusandola di bullismo. Il post era veramente offensivo, ma il risultato del riflettore di Lucarelli ha causato non pochi problemi alla donna. Alcuni che probabilmente non meritava, come orde di haters che la minacciano e insultano, la perdita del lavoro, la sua famiglia barricata in casa.

Cosa succede quando Selvaggia Lucarelli ti prende di mira

Le è bastato pubblicare un post meschino per perdere tutto, dopo che Selvaggia Lucarelli lo ha portato all’attenzione dei suoi seguaci. In un rapporto di forza completamente sbilanciato, la blogger ha fatto esattamente quello che la donna aveva fatto alle altre mamme. Solo che gli effetti non sono stati circoscritti alle dinamiche personali tra madri di compagni di scuola. Grazie alla sua notorietà, il gesto di Cristina è stato amplificato, anche a causa delle parole di Lucarelli, che le ha dedicato una filippica degna di Charles Manson. Come la donna ha raccontato a RavennaToday, “La mia vita è distrutta, non mi rimane più niente: sono in mezzo alla strada. Vorrei soltanto ritornare a quel maledetto martedì e non pubblicare mai quel post, perché a causa di quella foto ho perso tutto. Mi sembra di vivere un incubo“.


madre post ravennaIl post pubblicato da Cristina. Foto: Facebook


Leggi anche: Selvaggia Lucarelli e la frase di Luigi Favoloso: “Nessuna scusa da Mediaset”

Una vita stravolta

Cristina, infatti, dopo che il post è diventato di dominio pubblico, ha perso il lavoro, la sua famiglia è stata minacciata e anche il marito ha avuto dei problemi. “Ho già perso il lavoro che tanto amavo e non voglio rischiare di peggiorare la situazione“, spiega Cristina, “Mi sono scusata e giovedì ho pubblicato un post pubblico di scuse anche sul mio profilo. Ma ormai era troppo tardi“. La furia dei leoni da tastiera, sempre pronti a sentirsi moralmente superiori, è arrivata a sommergere la donna da commenti che coinvolgono anche i suoi figli: “È da due giorni che non vanno a scuola e non credo ci andranno fino all’anno prossimo. Probabilmente hanno letto tutto quello che è stato pubblicato su di me su Internet e hanno paura di non essere più accettati dai compagni“, dichiara Cristina.

disegno cristinaIl disegno della figlia di Cristina a seguito di questa vicenda. Foto: RavennaToday