georgette

Georgette Polizzi, come è ormai noto, da mesi lotta contro la sclerosi multipla. In tanti la seguono sui social, infondendole forza e coraggio e seguendo i suoi progressi. Purtroppo, però, non tutti le credono.

C'è infatti, a detta della stessa Georgette, chi suppone che le sue siano tutte fandonie, un mezzo ipocrita per ricevere visibilità sui social. Ma ora la Polizzi è stufa, e nonostante il dramma decide di rispondere agli haters.

Lo sfogo

L'intervento dell'ex protagonista della quarta edizione di Temptation Island arriva su Instagram. Con una story pubblicata sui social la Polizzi si sfoga, senza freno, scagliandosi contro coloro che non credono alla sua situazione. "Oggi sono un po’ rovescia" comincia Georgette. "In genere queste cose non mi colpiscono, ma oggi mi hanno dato fastidio. E non iniziate a dirmi fregatene… cosa te ne frega… Perché me ne frega. Mi dà fastidio sentire per l’ennesima volta questa cosa".

Piena di amarezza prosegue: "Sono schifata e infastidita molto. Mi dà fastidio che le mie amiche vengano a riferirmi che, soprattutto nella mia città piuttosto che in altri luoghi, come in parecchi messaggi che ho ricevuto, dicano che non sono assolutamente malata e che mi sono inventata tutto per business. Sono allibita per questa cosa".

Georgette mostra la diagnosi

A questo punto, per dimostrare a tutti la sua terribile verità, mostrando i documenti delle dimissioni, con la diagnosi. "Vi faccio vedere la diagnosi. Trovo assurdo dovermi ridurre a farla vedere perché la gente parla per parlare. E non dite di fregarmene, perché è una cosa gravissima".

[caption id="attachment_281955" align="aligncenter" width="800"] Georgette polizzi mostra la diagnosi: sclerosi multipla[/caption]

Ma la Polizzi è implacabile"Ed è in questi momenti che mi passa la voglia di avere i social, ho condiviso tutto per aiutare chi, come me, soffre di questa cosa o di altre cose. Ho sempre cercato di darvi forza… E cosa ricevo in cambio? E a tutti quelli che mi dicono "Lo hai fatto solo per andare sui giornali, per business", lo sapete che la maggior parte degli articoli non sono retribuiti? Prima di parlare, fatevi un selfie e guardate la faccia da ca** che avete" conclude.