Elena Santarelli felice per il bimbo che ha finito la chemio: "Arriverà anche per me questo giorno"

Elena Santarelli combatte fianco a fianco con il figlio la sua battaglia contro il cancro. La showgirl però ha preso a cuore anche altri bambini

Da tempo ormai Elena Santarelli parla a cuore aperto della malattia del figlio Giacomo e insieme rende note anche le vicende legate al Bambin Gesù, al coraggio dei bimbi che lottano e anche alla forza delle loro famiglie. Questa volta ha usato i social per raccontare la bella storia di un bambino che ormai conosce da tempo e che ha finito la chemio.

Il messaggio di Elena Santarelli

Il dolce racconto della Santarelli arriva tramite una Story di Instagram. La showgirl ha raccontato la sua felicità per Regis, un bambino che ha finito le chemio. “Oggi sono più felice del solito… Ho conosciuto Regis i primi di dicembre quando hanno ricoverato mio figlio, mi sono detta: ‘Lui a 18 mesi fa le chemio e combatte per farlo anche Jack… se sua mamma ride forse riderò anche io appena metabolizzerò’. Ed è stato così. Finalmente oggi Regis ha finito la sua ultima chemio e per noi genitori guerrieri questa è la notizia che attendiamo con ansia, sono felice per lui che non dovrà più ricoverarsi per la chemio, felice per i suoi genitori… arriverà anche per me questo giorno prima o poi, ne sono sicura. Devo solo avere tanta pazienza. Tutto questo è stato possibile grazie all’ospedale Bambino Gesù e al reparto di neuroncologia pediatrica e all’amore di sua mamma e di papà Roberto. Tutto il meglio per te, Regis“, ha scritto. Il messaggio racchiude anche la speranza che per il suo guerriero il traguardo sia vicino.


Elena Santarelli felice per il bimbo che ha finito la chemio: "Arriverà anche per me questo giorno"La Storia su Instagram di Elena Santarelli


Tutti gli articoli su Elena Santarelli

La lotta di Elena Santarelli

Nel salotto di Silvia Toffanin Elena Santarelli aveva raccontato come vanno le cose a casa: “Ormai in casa siamo in sei: io, Bernardo, Giacomo, Greta, il cagnolino Neve e il tumore. Che c’è e lo affrontiamo. È una battaglia che si può assolutamente vincere, ne sono convinta. Le cure di Giacomo non sono ancora terminate ma siamo tutti superpositivi perché stanno andando nel verso in cui dovrebbero andare“.