Ormai pare essere ufficiale: sarà Flavio Insinna a raccogliere il testimone di Carlo Conti e quello, più pesante, di Fabrizio Frizzi al timone de L’Eredità. Nonostante le polemiche che investirono il conduttore romano lo scorso anno, per alcune frase dette nel fuori onda contro una concorrente di Affari Tuoi, è il direttore di RaiUno Angelo Teodoli a confermare che la scelta per la nuova edizione de L’Eredità sia stata ben ponderata, al di là delle critiche che ha già cominciato a suscitare.

Tutti gli articoli su Flavio Insinna

Insinna nuovo conduttore de L’Eredità

Già da settimane il nome di Flavio Insinna era stato accostato alla conduzione de L’Eredità, uno show molto redditizio per la Rai che va avanti con successo ormai da ben 16 anni.

Dopo la scomparsa di Fabrizio Frizzi e la sostituzione sofferta di Carlo Conti, per la nuova edizione del game show – la diciassettesima – i vertici di Viale Mazzini hanno voluto puntare su un nome forte e, per certi versi, da un anno anche controverso.

affari tuoi polemica insinna

Uno spezzone e una frase del fuori onda che ha fatto finire Insinna nell’occhio del ciclone

Tutti ricorderemo la polemica esplosa lo scorso anno, quando si accusò Insinna di aver insultato una concorrente in un fuori onda reso pubblico da Striscia La Notizia.

Dopo la chiusura di Affari Tuoi, Insinna si era reinventato in diversi programmi Rai, come Carta Bianca, La Classe degli Asini, Dieci Cose, Ballando con le Stelle e I Soliti Ignoti: apparizioni che pian piano potrebbero averlo riabilitato agli occhi dei telespettatori rimasti spiazzati dal polverone post insulti.

Teodoli: “Flavio è un grande professionista

Riserve o meno, la Rai ha scelto lui per rendere onore alla conduzione di Fabrizio Frizzi, affiancandogli l’autore tv Pasquale Romano – l’ex dottore di Affari Tuoi – che seguirà Insinna in una nuova avventura contro concorrenti sicuramente agguerriti e di grande esperienza.

A Insinna tocca fronteggiare Caduta Libera di Gerry Scotti, anche se non è chiaro se nelle prime settimane di programma ci sarà un’alternanza al timone de L’Eredità con il jolly Carlo Conti, uno che con il game show gioca in casa.

flavio insinna

Una decisione che – stando a ciò che traspare dalle indiscrezioni – ha diviso parecchio in Rai, quella su Insinna: secondo Dagospia infatti alcuni membri del Cda e Rai Pubblicità non si sono mostrati molto entusiasti dell’idea di riportare così in fretta il conduttore romano in un programma di punta. Alla fine l’ha spuntata Teodoli, che ha sempre difeso Insinna, definendolo “un ottimo professionista, un grande intrattenitore, ha dato molto alla Rai. In tutti i programmi a volte accadono cose difficili dietro le quinte. Striscia ha francamente esagerato”.