Salvini sui vaccini: "10 vaccini obbligatori sono inutili"

Oggi il ministro Matteo Salvini ha parlato di vaccini a Radio Studio 54. Il tema è da considerarsi “caldo” già da tempo, soprattutto da quando tutti i bambini devono essere in regole per poter partecipare alle lezioni. Alle dichiarazioni fatte oggi dal ministro dell’Interno ha replicato il noto virologo Roberto Burioni. Le dichiarazioni di Salvini stanno scatenando diverse polemiche, a partire dall’idea di un censimento dei Rom, idea a cui pare abbia messo un freno il resto del governo.

Le parole di Salvini

Sui vaccini garantisco l’impegno già preso in campagna elettorale di permettere a tutti i bimbi di entrare in classe.

Ma siamo in due al Governo, c’è un’alleanza con il M5S e sto ragionando con il ministro della Salute Grillo. Ritengo però che 10 vaccini obbligatori sono inutili e in parecchi casi dannosi e pericolosi“, ha detto Salvini in diretta oggi. Naturalmente, con un tema così caldo come i vaccini, le polemiche non si sono fatte attendere. Su tutti si è alzata la voce del virologo Roberto Burioni.

La replica di Buroni


Tramite Facebook il virologo Roberto Burioni ha replicato al ministro: “No, Ministro Salvini.

 Dieci vaccini non sono inutili e tantomeno dannosi. Sono gli stessi vaccini che vengono usati con identici tempi e identici modi in tutto il mondo. Sono i dieci vaccini che hanno salvato e salvano, in tutta sicurezza, milioni di vite. Vaccini che proteggono anche lei, i suoi figli e i suoi elettori, e pure tutti i cittadini italiani che lei ha il dovere di tutelare. Ministro Salvini, lei ha detto una bugia, una bugia pericolosissima. E che a dirla sia chi ha la responsabilità della sicurezza del mio paese è una cosa che mi preoccupa molto“, ha scritto sui social.

Salvini sui vaccini: "10 vaccini obbligatori sono inutili"