Il primo caso di contagio con sviluppo di malattia neuro-vegetativa causato da una zanzara killer si è registrato a Rovigo ed è stato confermato dalle analisi di laboratorio. La vittima è un uomo di 58 anni, condotto prontamente in ospedale, nel reparto malattie infettive, dove i medici sono stati in grado di riconoscere le cause del suo malessere garantendogli le cure opportune.

Il ritorno del virus West Nile

Venti giorni fa a Verona era stata segnalata la presenza di una zanzara infetta e poi, a seguire, erano stati trovati altri esemplari della specie “Culez Pipiens” nel padovano. Con l’arrivo dell’estate e l’aumento delle temperature sembrano normali casi come questi, ma a non essere abituale è il virus West Nile o virus del Nilo occidentale, un virus isolato per la prima volta nel 1937 in Uganda.

Oggi è diffuso non solo in Africa, ma anche in Asia occidentale, Europa, Australia e America.

zanzara killer rovigo

Il parere dell’assessore e del medico

Su La Nuova Venezia, l’assessore alla Sanità del Veneto, Luca Coletto ha voluto tranquillizzare gli abitanti della regione dicendo: “Il contagio umano nella forma neuro-invasiva non è fortunatamente frequente”. Mentre Giorgio Palù, presidente della Società Europea di Virologia e direttore dell’Unità di Microbiologia e Virologia dell’Azienda Ospedaliera di Padova, ritiene che il pericolo della diffusione di altre malattie causate da zanzare infette c’è e continuerà a esserci e che per debellare il problema bisognerebbe agire sul fronte delle disinfestazioni.

Molti comuni, purtroppo, non riescono però ad avere i fondi necessari per bonificare il proprio territorio.

Sintomi e diagnosi

La maggior parte delle persone infette non presenta sintomi e quelli che ne mostrano possono avere mal di testa, nausea, vomito o febbre. Variano in base alle condizioni di salute e all’età. Per avere una diagnosi certa bisogna effettuare test di laboratorio (Elisa o Immunofluorescenza) ed è consigliabile in alcuni casi ripetere i test a distanza di tempo per escludere completamente il virus.