Il cancro la porta via a 5 anni: la foto con i genitori poco prima di morire toglie il fiato

Zoe aveva una rara forma di cancro al cervello, scoperta 2 anni fa dopo una caduta. I genitori hanno immortalato gli ultimi attimi di vita prima che si spegnesse

Zoe aveva solo 5 anni e da 2 conviveva con un tumore al cervello, scoperto dopo una caduta accidentale. Zoe se n’è andata tra le braccia dei genitori mentre guardava un film di Harry Potter in televisione: i genitori, per ricordare la loro piccola alla fine della sua battaglia così coraggiosa, hanno pubblicato online la struggente foto che mostra le ultime ore di vita della figlia, vissuti avvolta nell’amore immenso di mamma e papà.

Credits immagine in evidenza: Casey Daggett

Zoe e il tumore al cervello che non le ha lasciato scampo

Zoe Catherine Daggett è morta lo scorso 4 luglio nella sua casa di Fairport, vicino a New York, a metà del film Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban: lo stava guardando sul divano di casa sua, insieme a mamma e papà, che così avevano deciso di trascorrere le ultime ore di vita della loro piccola, come hanno raccontato al Democrat and Chronicle, un giornale locale poi ripreso dal Daily Mail. Zoe, 5 anni, da 2 anni conviveva infatti con un terribile tumore al cervello che non le aveva dato scampo.

casey daggett zoe Zoe con la mamma Casey
Credits: Casey Daggett


Il tumore che si è portato via Zoe è un glioma pontino intrinseco diffuso che i medici le diagnosticarono giusto 2 anni fa, quasi per caso: nel luglio del 2016, dopo una caduta accidentale al parco, Zoe aveva cominciato all’improvviso a zoppicare. Dopo una settimana, la bimba non riusciva più a muovere le braccia e allora i genitori, Ben e Casey, si rivolsero ai medici per capire cosa stesse succedendo. La diagnosi fu immediata: tumore al cervello, di un tipo raro che colpisce i bimbi tra i 4 e i 10 anni. Il tasso di sopravvivenza è meno dell’1 per cento.

La foto delle ultime ore di vita con mamma e papà

I genitori decisero subito di sottoporre Zoe a tutti i trattamenti e le terapie disponibili per arrestare e sconfiggere il tumore o quanto meno per allungare la vita della loro piccola. Almeno fino a un mese fa, quando qualsiasi terapia ha smesso di avere effetti sul tumore. Ben e Casey hanno deciso allora di arrendersi contro il “brain boo-boo”, come Zoe chiamava il tumore e le condizioni della piccola hanno cominciato a peggiorare.

zoe casey daggettZoe con la mamma Casey
Credits: Casey Daggett


Fino al 4 luglio, quando davanti alla tv, Zoe si è spenta nell’abbraccio dei suoi genitori. “Abbiamo avuto 2 anni per prepararci a un momento, ma il tempo non è mai abbastanza ha spiegato il padre Ben. Gli ultimi momenti di vita della piccola di casa Daggett hanno commosso il mondo intero, perché mamma e papà hanno scattato una tenerissima foto proprio poche ore prima che la bimba li lasciasse: la mostra tra le braccia del papà e la mamma, uno scatto che ha commosso il mondo intero. Ha già preso il via una campagna di solidarietà per coprire le spese mediche che la famiglia ha dovuto affrontare negli ultimi anni e sono già stati raccolti 25 mila dollari. Per ricordare la loro piccola, Ben e Casey si sono fatti tatuare le onde sonore di alcune dolcissime frasi che Zoe diceva loro, come “I love you”.