Laurea di Ilaria

L’impegno di Ilaria Bidini contro il bullismo è ormai noto a tutti. Dopo essere stata nominata Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana dal presidente Mattarella, la giovane toscana aggiunge un nuovo titolo alla lista: quello di dottoressa. Laureata con 101/110, Ilaria ha portato avanti la sua lotta contro il bullismo scrivendo una tesi che approfondisce l’argomento. La Dottoressa Bidini ha chiuso la sua discussione con una domanda: anche il bullo è una vittima?

La lotta di Ilaria contro il bullismo

Ilaria Bidini è affetta da l’osteogenesi imperfetta, grave malattia invalidante che l’ha costretta sulla sedia a rotelle. Nonostante le difficoltà nel convivere col suo corpo, Ilaria è sempre rimasta positiva e allegra.

Tante le persone che hanno provato a buttarla giù, pronunciando offese indicibili. “Mio Dio che orrore che sei, sei un mostriciattolo deforme” dicono gli abitanti di Arezzo. “Sei un fenomeno da baraccone, “sei la miss Toscana della bruttezza e della deformità, “cyber nana, ma lo vedi quanto fai schifo?”: queste sono alcune delle invettive che gli aretini le hanno rivolto. Ilaria ha letto tutti i balordi commenti di fronte le telecamere di Fanpage, dimostrando ancora una volta di essere più forte dei leoni da tastiera.

Mattarella nomina Ilaria Bidini Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica

I video in cui Ilaria ha letto le offese e i complimenti ricevuti per il suo aspetto, hanno ricevuto milioni di visualizzazioni.

Tanta la solidarietà dimostrata dal popolo del web che si è stretto attorno a lei. La sua battaglia contro le prevaricazioni ha colpito persino il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha deciso di premiarla. In una cerimonia ufficiale, il Presidente ha nominato Ilaria Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per l’impegno contro il cyberbullismo.

La Bidini e Mattarella

La Bidini alla cerimonia con il Presidente Mattarella. (Foto Ufficio stampa Quirinale)

Ora la poco più che trentenne ha raggiunto un ulteriore traguardo: la laurea.

Dopo la cerimonia di novembre, Mattarella ha voluto congratularsi con Ilaria per aver raggiunto il suo obbiettivo.

La tesi sul bullismo

“La laurea te la regalano, come potrebbero non darla a un’handicappata deforme come te?” , apostrofavano i compaesani di Ilaria. Per tutta risposta lei ha smesso di ascoltare gli insulti dei cyberbulli, e con impegno si è dedicata allo studio. I suoi sforzi sono stati premiati: ora è dottoressa in Scienze della formazione all’Università di Siena.

La tesi di Ilaria contro il bullismo

Ilaria Bidini nella sua tesi affronta un tema a lei caro: il bullismo. (Foto: Fanpage / Arezzo Notizie)

Durante la discussione, Ilaria ha esposto la sua tesi sul bullismo. Vittima dei bulli sin dalla tenera età, ha spiegato quanto sia importante il contributo delle istituzioni nella lotta contro questi soprusi. Infatti la Bidini ha sottolineato quanto sia frequente che coloro che offendono abbiano ricevuto un’educazione “scorretta”. Decisivo, secondo la neo dottoressa, il ruolo della scuola che deve educare a non maltrattare il prossimo. Anche il bullo, colui che attacca verbalmente i più deboli, è una vittima? Secondo Ilaria sì, e con le sue ricerche lo ha ampiamente dimostrato.