Amedeo Umberto Rita Sebastiani, in arte Amadeus, è tra i conduttori TV più amati dagli italiani. La ventennale esperienza nei format più popolari tra Rai e Mediaset gli è valsa l’appellativo  di “signore del pre-serale“. In effetti, nessuno è più adatto di lui a coinvolgere il pubblico con eleganza e simpatia, e il successo del programma Ora o Mai Più lo dimostra. Tuttavia, l’amato conduttore ha subito alcune battute d’arresto che, come ha raccontato in una recente intervista a LiberoQuotidiano , l’hanno molto deluso. Sulla nuova conduzione di Reazione a Catena con l’ex Iena Gabriele Corsi, invece, non si sbilancia.

Non voglio giudicare

Quando Amadeus ha lasciato Reazione a Catena si era aperto il “toto presentatori” per trovare un degno sostituto: Gabriele Corsi, ex del Trio Medusa, è il nuovo volto della trasmissione.

Il lancio, però, non è andato benissimo. Lo share di ascolti al debutto di Corsi è stato più basso rispetto a quello fatto da Amadeus un anno prima. Sulla performance del collega, tuttavia, lo storico presentatore ha preferito non fare troppi commenti. Durante l’intervista ha detto: “Confesso di non aver visto la nuova edizione, in generale non mi piace guardare le cose che ho fatto io, per non essere portato a giudicare.

Quando lascio un programma non me ne occupo più: è come quando lasci una fidanzata, poi non vai a vedere se esce con un altro“. Al di là del curioso paragone, Amadeus non può certo lamentarsi del suo nuovo ruolo di conduttore di Ora o mai più. Il programma, dedicato ai successi passati della musica italiana, è stato onda in prima serata su Raiuno per tutto giugno 2018, ottenendo una media di circa 3.767.000 telespettatori. Un ottimo risultato che lui stesso non si aspettava.

Amadeus e Gabriele Corsi

Amadeus e Gabriele Corsi 

Prima il buio, poi la risalita

Ora o Mai Più è il programma di chi si rimette in gioco. Amadeus ne sa qualcosa: ha rischiato la sua carriera per alcune scelte sbagliate.

Lasciò l’Eredità proprio al culmine della popolarità, ma fu un errore. Nell’intervista, Amadeus racconta: “Ho attraversato un momento buio: avrei dovuto fare il pre serale in Mediaset per tre anni e invece è durata tre mesi. Per quasi tre anni sono stato di fatto escluso, dimenticato“. Nonostante l’esperienza negativa, non ha perso l’entusiasmo e ha cercato di risalire la china rimboccandosi le maniche. Ha ricominciato da capo per poi tornare alla ribalta con Mezzogiorno in famiglia. Riferisce anche di aver imparato una lezione importante dal passato: “Ragionare con la mia testa e fidarmi solo di me stesso e di mia moglie“. Infine, sempre con grande umiltà, ha confessato che il suo sogno sarebbe quello di presentare Sanremo. Chissà…