insinna-flavio

Appena 5 giorni fa avremmo potuto scommetterci che sulla presenza di Flavio Insinna al timone de L’Eredità non c’era alcun dubbio. Ma come i fulmini a ciel sereno più disattesi, ecco sorgere l’inaspettata notizia: voci di corridoio sarebbero pronte a confermare che l’esperienza alla conduzione dello show per Insinna sia già sfumata.

Tra Insinna e il timone de L’Eredità c’è la Rai

Così come le voci lo avevano lentamente accompagnato a sedersi sulla poltroncina al centro dello studio de L’Eredità, fino a qualche mese fa postazione di comando dell’unico, grande Fabrizio Frizzi, così ora le stesse voci sembrano lo accompagnino verso l’uscita.

Potrebbe essere già finita ancor prima di iniziare l’esperienza di Flavio Insinna nelle vesti di nuovo conduttore del quiz show. Una doccia gelata per il conduttore che da mesi non si faceva vedere sul piccolo schermo, reduce ancora da un lungo periodo di riabilitazione post Affari Tuoi.

insinna frizzi

Flavio Insinna e Fabrizio Frizzi. Foto: Instagram

I vertici Rai pronti a sostituirlo?

Dopo la brusca battuta d’arresto avvenuta dopo i servizi mandati in onda da Striscia la Notizia che lo vedevano al centro in qualità di conduttore dispotico e arrogante spesso incline a insultare i concorrenti del suo show, Flavio Insinna si era mostrato pronto a ripartire da zero al timone di un prezioso quiz show.

Subentrare al grande Frizzi sapeva non sarebbe stato facile, tanto da dichiarare: “Il mio primo obiettivo sarà non deludere lui. Fabrizio non è sostituibile, non posso fare questo tipo di miracolo, quindi se mi chiedi se riuscirò a non farlo rimpiangere rispondo certo che no. Posso però cercare di essere bravo“.

insinna-flavio

Flavio Insinna nello studio di Affari Tuoi

La buona volontà però non sembra bastare. Voci che arrivano dai corridoi di Viale Mazzini parrebbero svelare un cambio di rotta improvviso. A lanciare la bomba è stato Oggi: “Debutterà sempre che i cambi dirigenziali in corso a Viale Mazzini non gli nuocciano.

I nuovi vertici, infatti, non sarebbero del tutto convinti di confermarlo“.