linea jonica

Tragedia a Brancaleone, in provincia di Reggio Calabria: una madre con i due ragazzi stava attraversando i binari per dirigersi verso la spiaggia. Probabilmente non ha visto il treno che arrivava e sia lei che i figli sono stati travolti. Morti i due giovanissimi, grave lei: indaga la magistratura.

Travolti dal treno mentre attraversavano i binari

Una donna e i suoi figli sono stati investiti da un treno sulla linea jonica alle 15.20. Secondo le fonti locali, i ragazzi avevano 16 e 12 anni, e stavano attraversando i binari per raggiungere la spiaggia tra Locri e Brancaleone. I tre non si sono accorti, presumibilmente, dell’arrivo del treno, al momento bloccatocon i passeggeri a bordo in attesa dei primi accertamenti.

La donna è stata portata con l’elisoccorso agli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria, dove si trova in prognosi riservata. La figlia di 16 anni, sopravvissuta all’incidente, sta raggiungendo la madre, mentre il padre dei ragazzi si troverebbe all’estero. Sarebbe una residente del Nord Italia in vacanza nella zona, dove vive il suo compagno.

attraversamento binari

Immagine di repertorio

Una tragedia molto frequente

Attraversare i binari è una pratica diffusa, nonostante i molti divieti nelle stazione che dovrebbero impedire di “tagliare” in questo modo. Solo lo scorso 23 luglio, una commessa di 50 anni di Forte dei Marmi in cerca di un modo più rapido per raggiungere il parcheggio, è stata risucchiata da un Frecciabianca di passaggio.

La donna è stata investita dal treno che viaggiava tra Sarzana e Massa Zona. Solo due settimane prima, due uomini a San Giuliano Milanese sono stati travolti da un convoglio in circostanze da chiarire. Sempre mentre attraversavano i binari sono morti due settantenni lo scorso dicembre a Cesano Maderno. La donna avrebbe cercato di recuperare un cappello che le era caduto, scivolando. Lei e il marito sono stati uccisi dal treno del cui arrivo probabilmente non si erano accorti.