Partorisce, avvolge il neonato nella plastica e lo abbandona in auto

Una ragazza di 21 anni ha partorito in auto e ha lasciato il neonato abbandonato nell'auto, dentro una busta di plastica. La donna è stata arrestata e ora rischia 20 anni di carcere

Non ci ha pensato due volte a sbarazzarsi del figlio appena nato. Brennan Hailey Geller, una 21enne di Lexington, città del Sud Carolina, ha partorito nella sua macchina, dopodiché ha messo il neonato in una busta e l’ha abbandonato in macchina. Nessuno dei suoi familiari o amici sapeva che lei fosse incinta. Ora rischia fino a 20 anni di carcere per omicidio.

Nessuno sapeva delle sue condizioni

Brennan Hailey Geller, 21enne del Sud Carolina, ha posto fine alla vita di suo figlio con una freddezza che ha sconvolto tutti quelli che la conoscevano. La ragazza conduceva una vita all’apparenza normale. Come molte ragazze della sua età, si dava da fare per poter avere la sua indipendenza. La giovane infatti faceva due lavori: lavorava part-time in una palestra e come cameriera in un ristorante italiano. Nessuno dei suoi amici né, tantomeno, i suoi familiari sapeva però del segreto che la Geller portava letteralmente in grembo. Un venerdì notte, la 21enne è salita in macchina e là ha dato alla luce il proprio figlio. Dopodiché ha preso una busta di plastica e ha infilato dentro il corpo del neonato. Ha guidato fino a casa e ha abbandonato la busta con dentro il cadavere sotto il sedile. A scoprire quanto stava avvenendo sono stati i medici.


Partorisce, avvolge il neonato nella plastica e lo abbandona in autoLa foto dopo l’arresto


I medici hanno scoperto tutto

Il giorno dopo il parto, Brennan Geller si è recata all’ospedale per delle perdite di sangue. Là i medici hanno capito che queste perdite erano dovute a un recente parto. Anche se la ragazza ha negato tutto, insospettito, il personale ospedaliero ha allertato la polizia che ha trovato il cadavere del neonato abbandonato nell’auto della giovane 21enne. Il rapporto dei medici non avrebbe ancora rivelato le cause della morte del bambino, ma sembra che abbia lottato all’interno della busta. Brennan Geller è stata arrestata e ora dovrà attendere l’udienza per cui potrebbe rischiare 20 anni di carcere. I motivi dietro questo gesto estremo sono ancora sconosciuti, visto che il Sud Carolina dispone di leggi sul parto anonimo. Leggi che appunto garantiscono alla madre di poter lasciare anonimamente il figlio non voluto presso ospedali o chiese. I suoi amici sono senza parole, nessuno aveva capito cosa stesse succedendo e che la giovane era incinta.