Super mamma: in 12 ore partorisce e poi corre alle nozze della cognata con la figlia

Rachel Glaister con un parto da record è diventata mamma di Rose e dopo 12 ore dal lieto evento ha fatto la damigella al matrimonio della cognata

Per il matrimonio era ormai tutto pronto: dalla location, il Sella Park House Hotel, agli invitati. Anche Rachel, la damigella d’onore, sebbene incinta, era fiduciosa di non perdersi l’unione di sua cognata e della sua dolce metà. La sua piccola nascitura, infatti, era già in ritardo rispetto al giorno previsto per il suo arrivo. Tuttavia, alcune ore prima del matrimonio, la bimba ha deciso di fare una sorpresa a mamma Rachel e papà Jason. Grazie all’aiuto delle infermiere, però, Rachel con la piccola Rose tra le braccia è riuscita ad arrivare alle nozze della cognata.

Il parto fuori programma

Quando la sorella del suo fidanzato Jason le ha chiesto se voleva essere la sua damigella d’onore, Rachel non ha esitato a rispondere “sì”. Entusiasta di partecipare al matrimonio della cognata, non si è lasciata impensierire dal fatto che sarebbe stata incinta di 9 mesi. La nascita della piccola poi era già in ritardo di 1 settimana. Così Rachel e Jason hanno pensato che la loro bambina volesse ancora aspettare prima di venire al mondo. Ma, in realtà, la bimba aveva altri progetti e il giorno prima del matrimonio Rachel ha avuto le inequivocabili contrazioni. Rose ha così salutato mamma e papà per la prima volta alle 23.50 di venerdì dello scorso 24 agosto. Il matrimonio della sorella di Jason era fissato per le 12.00 del giorno seguente.


Il Sella Park House HotelIl Sella Park House Hotel, la location del matrimonio.


L’aiuto impareggiabile delle infermiere

Il fuori programma al West Cumberland Hospital ha però regalato grandi emozioni. A sostenere la neo mamma e il neo papà sono arrivate le eroine di ogni ospedale: le infermiere, che Rachel stessa ha definito “super”. Il loro aiuto è stato impareggiabile e il loro supporto ha permesso a Rachel di andare al matrimonio dopo appena 12 ore dal parto. Ai media locali la giovane mamma ha raccontato: “Tutti erano in preda al panico e pensavano che non saremmo dovuti essere lì, ma il personale della sala parto era geniale, mi ha preparata e ha fatto in modo che la bimba stesse bene“. Ancora commosso Jason ha affermato: “È stato davvero emozionante vedere Rachel percorrere la navata tenendo la nostra bambina al matrimonio di mia sorella“. E così il connubio dei due lieti eventi ha inondato di felicità tutti i presenti.