Bimba di 5 anni viene travolta sulla pista ciclabile: i vigli la multano

Si erano distratti un attimo e così i genitori di una bimba di 5 anni non l’hanno più vista sul marciapiede. La piccola, infatti, era finita proprio nel mezzo della pista ciclabile e in un momento è stata travolta. I vigili urbani le hanno fatto una multa perché si trovava a camminare nella zona adibita al transito delle biciclette. I genitori della bimba, stupiti per il gesto, si sono rivolti ad uno studio legale.

Travolta da un monopattino elettrico

Una bimba di 5 anni stava camminando insieme ai suoi genitori su un marciapiedi di Jesolo. Sfuggita per un attimo allo sguardo attento di mamma e papà, la piccola ha superato la linea che separava il marciapiede dalla pista ciclabile.

Proprio in quel momento, però, sopraggiungeva un monopattino elettrico che l’ha travolta in pieno. La bimba, a causa dell’incidente, ha riportato alcune gravi ferite al viso e alla bocca. Sul posto sono arrivati subito i vigili urbani e, con grande sorpresa da parte dei genitori, hanno commissionato a loro figlia una multa di 20 euro. I genitori hanno deciso di rivolgersi a uno studio legale per approfondire il caso e per capire se parte della colpa spetti anche al conducente del monopattino.

Vigili multano bimba travolta sulla ciclabile

Immagine di repertorio

Cresce il malcontento sulla pista ciclabile

La Nuova Venezia, oltre a riportare l’incidente accaduto alla bimba di 5 anni, ha raccolto le proteste di alcuni cittadini sulla zona pedonale di Jesolo.

La pista ciclabile è infatti situata accanto al marciapiede ed è invasa da ogni tipo di veicoli su ruote: dai mezzi elettrici alle biciclette tradizionali, dagli scooter balance ai monopattini. Un traffico caotico che durante tutta l’estate ha portato alla diffusione di varie segnalazioni. Così alcuni residenti hanno espresso il loro malcontento“Il piano urbano del traffico lo aspettiamo con apprensione perché qui succede di tutto. Ci sono tutti questi mezzi che circolano, multe e sanzioni, poi dopo la mezzanotte nonostante i divieti le auto sfrecciano a tutta velocità e non le vede nessuno“.