Muore in un incidente mentre è al telefono con il marito: "Ho sentito tutto"

Un terribile scontro e una donna, incinta all'ottavo mese, è morta in ospedale. La donna, al momento dell'incidente era al telefono con il marito

Krystina Kincaid era madre di tre figli e aspetta il suo quarto figlio, poi un incidente a San Jacinto, in California, mette fine alla sua vita e a quella del bambino che aspetta. La donna era al telefono con il marito quando la sua auto e quella del campione di pugilato Marcos Forestal si sono scontrate. Zach Kincaid, marito della vittima, ha scritto un lungo post su Facebook.

Il ricordo del marito

Su quella strada in California ha perso sua moglie e il bambino che ancora doveva nascere. In uno straziante post pubblicato su Facebook, Zach Kincaid ha ricordato quegli attimi prima dello scontro: “L’urlo che ho sentito dalla sua bocca prima che entrasse in contatto mi sta perseguitando“. Poi l’incidente: “Ho sentito la collisione, ho sentito tutto. Ho sentito il silenzio, ho sentito le persone che cercavano di tirarla fuori, ho sentito che c’era un incendio“. Sua moglie Krystina è stata dichiarata morta in ospedale: “La mia vita è stata piena di avversità, ma oggi provo la cosa più difficile che mi sia mai capitata“. Insieme avevano altri 3 figli: “Ho detto alle mie figlie e ai miei figli che un uomo ubriaco ha ucciso la loro mamma. Il dolore e la rabbia che sento dentro la mia anima sono incommensurabili, il mio cuore è spezzato. Fino a quando non incontreremo di nuovo Raven“.

Muore in un incidente mentre è al telefono con il marito: "Ho sentito tutto"Marcos Forestal


L’incidente

A bordo dell’altra auto c’era il campione di pugilato Marcos Forestal, che è sospettato di aver guidato ubriaco. Dopo lo scontro, è sceso dalla sua auto e ha iniziato una diretta su Facebook: “Ragazzi è apparsa una macchina e ho avuto un incidente“, ha detto Forestal. E ancora: “Guarda cosa mi è successo, signori. Un’auto mi è apparsa davanti e guarda cosa è successo alla mia Bmw“. Forestal è accusato di omicidio colposo, guida in stato di ebbrezza e eccesso di velocità, ma si è dichiarato non colpevole. Al momento si trova nel carcere della contea di Riverside in attesa di processo.