Valentina Vignali: la prima immagine della sua lotta contro il cancro

La coraggiosa Valentina Vignali ha lanciato un messaggio di speranza verso coloro che stanno ancora combattendo contro un male con cui ha avuto a che fare sia dal lontano 2012

Valentina Vignali, ex corteggiatrice di Uomini e Donne, cestista e famosa modella, il 12 settembre ha voluto ricordare con una foto su Instagram, in occasione dell’anniversario dell’intervento subito alla tiroide, il periodo più buio della sua vita.

L’improvvisa diagnosi: un fulmine a ciel sereno

Era il 2012 quando tutto è iniziato. Valentina allora stava vivendo appieno i successi della sua carriera come giocatrice di basket e modella. Ma, come la Vignali aveva dichiarato nel 2017 ad un’intervista su Oggi, all’improvviso le spuntò una bozza sul collo: “Se ne accorse il medico del Pomezia, la squadra per la quale avevo firmato nel 2012… mi disse di farmi vedere, ma io presi quella raccomandazione sottogamba. Gli esami li ho fatti dopo dieci mesi”.


Dai controlli scoprì infine di essere affetta da un’aggressiva forma di carcinoma papillare. In una delle sua Instagram Stories, la cestista spiega quale sia stato il suo primo pensiero di fronte alla terribile diagnosi: “Per assurdo tranquillizzare i miei che invece che tranquillizzare me si erano impanicati troppo, usando questa frase: ‘Se devo crepare posso pure crepare perché mi investe un camion sotto casa. Quindi forza e coraggio che andiamo a spaccare sto infame. Alla fine ho vinto io’”.

La cestista e modella Valentina VignaliLa cestista e modella Valentina Vignali


La vittoria di Valentina e il messaggio verso chi ancora ce la deve fare

Dopo esser stata sottoposta ad un’operazione (fortunatamente per la sua carriera di modella, poco invasiva, dato che il taglio è facilmente copribile con il make up) e a più cicli di radioterapia allo iodio, Valentina può finalmente dire di avercela fatta. “All’ultimo controllo, due mesi fa, mi hanno detto che la malattia sembra essersi fermata: il ‘nocciolo’ si è rimpicciolito”, ha dichiarato nel 2017. La Vignali sottolinea continuamente come la sua ripresa sia dovuta sicuramente all’affetto della famiglia, ma anche al basket: il desiderio di giocare le ha dato la motivazione di alzarsi anche quando la malattia le sottraeva le forze per farlo.

valentina vignaliValentina Vignali


Due giorni fa, il 12 settembre, la coraggiosa guerriera ha voluto ricordare quel periodo buio della sua vita condividendo su Instagram, per la prima volta, una foto che la ritrae subito dopo l’operazione alla tiroide. La cestista con un bellissimo messaggio spiega il motivo per cui abbia deciso di condividere con il pubblico un’immagine così intima e delicata: “Dopo 5 anni esatti era giusto raccontarvi cosa c’è dietro all’unica immagine che ho di quei momenti, farvi vedere il dolore e la debolezza, per stare vicino ai malati presenti e futuri e anche agli altri, perché sappiano.

Non tutti vincono la battaglia, io sono fortunata, e arrivare in fondo al tunnel è un’esperienza che ti fa capire e rivalutare tante cose della vita.

Io sono ancora qua, e questa di sicuro è la partita più bella mai vinta”.





 





















Visualizza questo post su Instagram






































 

~ 12 settembre 2013 No, questa non l’avevate mai vista. In realtà l’hanno vista in pochi, forse quasi nessuno. Ero uscita da poco dai ferri, occhi e faccia gonfia e avevo appena smesso di piangere. Senza motivo. È stato un selfie speciale, l’ho inviato a una persona per far sapere: eccomi sono ancora qui, ce l’ho fatta anche stavolta. Il risveglio con la morfina o quella roba lì non te lo dimentichi mica, ancora dopo 5 anni è la cosa che mi ha più sballato in vita mia. Ricordo le parolacce farfugliate all’anestesista con quell’ago enorme prima di addormentarmi, e il cibo buono che non avrei potuto mangiare per un po’. Ricordo quelle flebo del cazzo ovunque e gli occhi dolci alle infermiere per avere un antidolorifico in più. Dopo 5 anni esatti era giusto raccontarvi cosa c’è dietro all’unica immagine che ho di quei momenti, farvi vedere il dolore e la debolezza, per stare vicino ai malati presenti e futuri e anche agli altri, perché sappiano. Non tutti vincono la battaglia, io sono fortunata, e arrivare in fondo al tunnel è un’esperienza che ti fa capire e rivalutare tante cose della vita. Io sono ancora qua, e questa di sicuro è la partita più bella mai vinta. #fuckcancer #blessed #lovemylife

Un post condiviso da Viola Valentina Vignali (@valentinavignali) in data: