denise pipitone mamma evidenza

Potrebbe esserci, a 14 anni dalla scomparsa, una vera svolta nelle indagini su Denise Pipitone. Pare infatti che le nuove tecnologie abbiano dato la possibilità agli inquirenti di analizzare nuovamente alcune impronte, e che dai risultati potrebbero emergere per la prima volta rivelazioni schiaccianti su chi ha fatto sparire la bambina.

La svolta nelle impronte

Sono alcune piccolissime impronte di polpastrelli a segnare una svolta epocale nelle indagini: è questo quanto emerso durante una puntata di Pomeriggio 5 (il contenitore pomeridiano condotto da Barbara D’Urso), e raccontato da un’inviata del programma. Durante il programma, emerge infatti che “Pare che le indagini dei Ris di Messina si stiano concentrando sulle impronte digitali prelevate nei luoghi che Denise frequentava”.

Anni fa non sarebbe stato possibile analizzare le minuscole impronte che erano state trovate, mentre adesso potrebbero fornire risposte importanti.

Tutti gli articoli su Denise Pipitone

Se si riuscisse ad individuare un Dna su queste imposte, si potrebbe capire chi era a frequentare Denise negli ultimi momenti prima della sua scomparsa.

denise-pipitone

I genitori di Denise stanno per sposarsi

Nell’incubo di anni di ricerca, ci sono due persone che sono rimaste unite, sempre e comunque: si tratta di Piera Maggio, madre di Denise, e Piero Pulizzi, padre biologico della bambina.

Proprio la relazione tra i due si pensava potesse essere un movente nel caso fosse stato dimostrato che della scomparsa di Denise erano responsabili figlia ed ex moglie di Pulizzi.

Pulizzi e la Maggio hanno deciso, dopo tanti anni, di sposarsi. i due sono sempre stati molto uniti nella lotta per le ricerche della figlia, ed ora si sposeranno con rito civile all’albo pretorio del Comune di Mazara del Vallo.

I genitori di Denise hanno anche diffuso tramite Giallo un appello e alcune dichiarazioni molto forti su chi avrebbe fatto scomparire la loro figlia: “Chi sono i colpevoli del rapimento di Denise? Su questo non abbiamo dubbi, senza dover aggiungere altro… Noi genitori meritiamo e pretendiamo delle risposte certe e concrete dalla giustizia italiana, i bambini non spariscono nel nulla! Rimaniamo in attesa, impantanati dentro delle verità nascoste, dietro l’omertà e la codardia di alcuni”.

jessica pulizzi

Jessica Pulizzi, figlia di Piero Lulizzi: è stata processata per la scomparsa della sorellastra, ma definitvamente assolta in Cassazione