Buone notizie per Lele Spedicato: il chitarrista dei Negramaro è vigile e cosciente

Migliorano le condizioni di salute di Emanuele Spedicato, colpito da emorragia cerebrale lo scorso 17 settembre

Una bellissima notizia per i Negramaro, il famoso gruppo italiano: il chitarrista Emanuele Spedicato, da tutti chiamato Lele, è finalmente fuori pericolo di vita vigile e cosciente nell’ospedale di Lecce.

Il chitarrista dei Negramaro colpito da emorragia cerebrale

I Negramaro tirano un sospiro di sollievo così come tutti i loro fan e la moglie del famoso chitarrista, il 38enne Emanuele Spedicato. Dallo scorso 17 settembre infatti il giovane chitarrista è stato colpito da un’emorragia cerebrale. Quel fatale giorno, il chitarrista si trovava nella sua casa nel Salento e a soccorrerlo per prima era stata la moglie Clio, incinta. La notizia aveva subito messo in allarme tutti i fan che si sono stretti attorno al gruppo italiano, tra i più amati di sempre. “Pensate forte forte al nostro Lele! Fortissimo” avevano scritto i Negramaro sui social, chiedendo sostegno ai fan.

Le speranze e la forza dei Negramaro

Per lunghi giorni non sono giunte notizie e le condizioni di salute del chitarrista sono state isolate in una bolla silenziosa. Nessuna notizia positiva per giorni se non la certezza che il 38enne non stesse peggiorando pur rimanendo appeso al filo, stabile nella gravità della sua situazione. Tanta poi la preoccupazione su come Spedicato avrebbe potuto riprendersi dall’emorragia, se al pieno delle sue facoltà o no. Più confortanti le parole che avevano rilasciato i medici a tre giorni dall’emorragia: “Quadro clinico stabile ma in lento miglioramento“. Le ultime novità erano giunte il 30 settembre scorso e parlavano di sedazione. I medici hanno di fatto ritenuto opportuno sedare il chitarrista attraverso la somministrazione di farmaci affinché si potessero preservare le sue funzioni neurologiche, una situazione sempre complicata. Oggi però a distanza di giorni è finalmente giunta una buona notizia.

negramaroEmanuele Spedicato e Giuliano Sangiorgi, chitarrista e frontman dei Negramaro


Lele Spedicato vigile e cosciente risponde agli stimoli

Il miglioramento auspicato è arrivato: migliora la condizione di salute di Lele Spedicato. Si legge nell’ultimo comunicato diffuso dai medici che il chitarrista sta migliorando sebbene la prognosi non sia ancora stata sciolta. Quel che ci sembra più importante come novità riguarda la reazione agli stimoli esterni, a cui il chitarrista starebbe rispondendo positivamente. La notizia è giunta a seguito dell’ultima Tac a cui Spedicato è stato sottoposto: al momento il chitarrista sarebbe cosciente e vigile.