Carlotta Mantovan parla per la prima volta: "Mia figlia è la mia forza"

La moglie del compianto Fabrizio Frizzi si racconta, a sette mesi dalla morte del marito, ad Alfonso Signorini sulle pagine di "Chi"

Carlotta Mantovan ha concesso a Chi la prima intervista su carta dalla scomparsa del marito Fabrizio Frizzi, avvenuta a marzo di quest’anno. Un’intervista nella quale la donna ha raccontato del rapporto con la piccola Stella, di come la vicinanza del pubblico le abbia dato forza, e anche della propria passione per l’equitazione.

La forza che trasmette una figlia

È il direttore di Chi, Alfonso Signorini, ad intervistare per primo la moglie del compianto presentatore televisivo. Per una madre, oltre che una moglie, uno degli aspetti più importanti non può che essere la figlia: “La mia forza è nostra figlia Stella, lei è tutta la mia vita. […] Le ho sempre parlato liberamente. Sarebbe difficile nascondere la nostra realtà, oltre che sbagliato. L’abbiamo sempre trattata come se fosse un’adulta, ha sempre vissuto una vita in mezzo agli adulti. Certo, rispondo anche a domande scomode. Non è facile, ovvio, ma non sono la prima a dover incontrare questa difficoltà. La vera difficoltà sta nel trovare la forza di farlo”.

Carlotta Mantovan e Fabrizio Frizzi si erano sposati nel 2014, ma stavano insieme già da molti anniCarlotta Mantovan e Fabrizio Frizzi si erano sposati nel 2014, ma stavano insieme già da molti anni


L’affetto dei fan di Fabrizio

Un altro dei punti che la Mantovan tiene a sottolineare maggiormente, è quanto la vicinanza dei fan le faccia bene: “Voglio dire anche grazie per tutto l’amore e l’affetto che la gente ha trasmesso a Fabrizio e a tutti noi. Vorrei abbracciare tutti a uno a uno. Quando posso rispondo anche a chi mi scrive su Instagram. Il loro calore mi ha dato e continua a darmi tantissimo aiuto”.

Fabrizio Frizzi d'altronde si è sempre fatto voler beneFabrizio Frizzi d’altronde si è sempre fatto voler bene


Una passione a cui non si può rinunciare: l’equitazione

Nell’intervista è la stessa Carlotta Mantovan a dire a cosa possa rinunciare, ma soprattutto tiene a precisare ciò che la fa stare bene, ovvero i suoi cavalli: “Luxette, comperata con Fabrizio e a cui tengo tantissimo, e il mio cavallo Bonus.” Non può proprio fare a meno di cavalcare, “perché in quel momento non pensi ad altro, ti devi concentrare su di loro”.