Elena Santarelli figlio Giacomo

La malattia del figlio, la voglia di tornare a lavorare, il legame divenuto più solido con il marito Bernardo Corradi e gli attacchi spiacevoli e mirati di alcuni hater. Elena Santarelli fa il punto di un periodo, ormai piuttosto lungo ma estremamente difficile, che l’ha cambiata profondamente e l’ha messa a dura prova. Il suo ritorno in tv, nel programma di Liorni del sabato pomeriggio, ha significato tanto per lei. Un barlume di normalità poco compreso da alcuni utenti social. Ma la Santarelli si difende e parla persino del futuro e della sua voglia di diventare nonna.

Le critiche per il ritorno in tv

Elena Santarelli è intervenuta nel corso del programma di Rai Radio 2, I Lunatici.

Ai microfoni di Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, ha spiegato cosa ha rappresentato per lei il ritorno in tv in un periodo così complesso: “Tutte tornano a lavorare. E nessuno sa che hanno il figlio con un tumore, per questo non vengono giudicate. Questo è il lato negativo del mio lavoro”. Alcuni utenti di Instagram non sono stati troppo comprensivi con la conduttrice, pronti a criticarla ogni qual volta provava a vivere uno spaccato di vita “normale”. Santarelli ha dichiarato di come il lavoro sia importante anche se “non è più tempo di calendari e pose sexy”.

Il figlio, anzi – i suoi figli (la piccola Greta non appare mai per tutelare la sua privacy) restano naturalmente il primo pensiero.

Elena Santarelli intervista

Un nuovo modo di vivere la vita

La Santarelli dichiara di vivere la vita giorno per giorno. Il suo motto, oggi, è “La vita è adesso” e fa notare come nulla sia scontato, nemmeno il fatto che il figlio si alzi dal letto per andarsi a lavare i denti. Una situazione familiare difficilissima, che la conduttrice ha sempre affrontato con una tempra notevole: “Preferisco non lamentarmi più di tanto, sono arrivata ad essere così forte e positiva nel corso dei mesi.

Lo sono diventata perché vedo talmente tante realtà peggiori della mia che alla fine arrivo a svegliarmi la mattina e a dire ‘ok, c’è questo problema da risolvere, combattiamo’. Per mio figlio combattere questa malattia è come combatterne un’altra che si può chiamare varicella o morbillo, dico due nomi a caso. Un adulto parte già svantaggiato, si documenta, gli viene il terrore. Poi per il bambino è importante anche l’atteggiamento di un genitore. Se sei positivo, generi positività anche in tuo figlio“. La Santarelli guarda comunque avanti e dichiara di avere un sogno, inaspettato, che dice molto più di quello che significa apparentemente: “Cosa sogno di diventare da grande? La nonna. Mi piacerebbe molto, un giorno, diventare nonna”.

Elena Santarelli ritorno in tv