Il dramma del giornalista Vincenzo Mollica: “Sto perdendo la vista”

Il noto giornalista e critico televisivo, Vincenzo Mollica, ha raccontato al settimanale Oggi il dramma che sta vivendo. Da qualche tempo la vista lo sta abbandonando e non riesce più a scrivere bene. Per questo motivo ha dovuto scrivere l’ultimo libro dettandolo al cellulare.

Il rapporto fondamentale con il telefonino

Vincenzo Mollica, storico volto Rai, ha confidato al settimanale Oggi che il cellulare lo ha salvato. Infatti, a causa dell’abbassamento della vista, è stato in grado di scrivere il suo ultimo libro solo grazie all’Iphone. Il giornalista ha rivelato: “Ora che la vista mi si è ristretta, si è ristretta anche la scrittura e ho ritrovato il gusto che avevo da bambino per le rime.

Per questo libro è stato centrale l’iPhone: gli aforismi li dettavo a Siri, che li scriveva per me. E i disegni che ho inserito, ispirati ad Andrea Pazienza e Keith Haring, li ho disegnati con le dita grazie a un’app”. Il libro di Vincenzo Mollica, “Scritto a mano, pensato a piedi”, edito da RaiLibri è in vendita dal 16 ottobre scorso, e rispecchia il suo amore per la scrittura e i fumetti.

Il 9 marzo 2018 Vincenzo Mollica è stato insignito dell'onorificenza di Commendatore Ordine al merito della Repubblica italiana e Fiorello si è congratulato via Twitter. Fonte: Ansa

Il 9 marzo 2018 Vincenzo Mollica è stato insignito dell’onorificenza di Commendatore Ordine al merito della Repubblica italiana e Fiorello si è congratulato via Twitter.

Fonte: Ansa

Gli amori di Vincenzo Mollica

Da sempre appassionato di fumetti, cinema e musica, il 65enne Vincenzo Mollica sta vivendo un vero e proprio dramma. Per un giornalista, uno scrittore, una persona che ha basato la propria vita sull’arte di scrivere, perdere la vista è davvero un problema. Ma lui, come è stato anche per Andrea Camilleri, non si è perso d’animo. Aiutato dalla tecnologia è andato avanti. Durante l’intervista ha parlato anche dei suoi amori e delle sue soddisfazioni: “Oltre a mia moglie Rosa Maria e a mia figlia Caterina, ho avuto due grandi soddisfazioni nella vita: sono diventato Vincenzo Paperica, papero protagonista di 13 storie di Topolino; sono stato una domanda orizzontale e anche verticale nei cruciverba della Settimana enigmistica”.

Vincenzo Mollica in Videochat Tg1 con cristiano Malgioglio. Fonte: Mollica Istantanee, Pagina ufficiale di Vincenzo Mollica/Facebook

Vincenzo Mollica in Videochat Tg1 con cristiano Malgioglio. Fonte: Mollica Istantanee, Pagina ufficiale di Vincenzo Mollica/Facebook

Infine, con il sarcasmo e l’intelligenza che l’hanno sempre contraddistinto, ha aggiunto un pensiero sulla propria morte: “Le ho dato disposizioni precise – parlando della moglie – Quando morirò, sulla lapide voglio un’immagine di Paperica e la scritta: Qui giace Vincenzo Paperica che tra gli umani fu Mollica”.