Il dolore di Annalisa Minetti: i suoi figli crescono e lei non può ammirarli

La cantante è stata ospite di Caterina Balivo e "dal cassetto" sono venuti fuori tanti ricordi, dall'infanzia alla maternità

La cantante Annalisa Minetti è stata ospite al programma pomeridiano di Rai 1, Vieni da Me. La conduttrice Caterina Balivo ha accolto l’atleta non vedente nel suo salotto, e lì Annalisa si è raccontata.

L’intervista del cassetto ha portato a galla tanti ricordi della Minetti, legati alla sua infanzia e alla sua maternità, alcuni dei momenti più importanti che hanno segnato la sua vita. Oggi Annalisa è la mamma felice di Elena Francesca, nata nel 2018 e di Fabio, nato nel 2009.

Quando era bambina…

Prima di specializzarsi nella categoria sportiva dell’atletica leggera, che la impegnerà in competizioni paralimpiche, la Minetti racconta di essersi cimentata nella danza, studiando la disciplina quando era piccola. “Quando ero piccola mi divertivo a imitare Lorella Cuccarini e a ballare nella mia stanza ‘La notte vola’. Ho fatto danza classica per 12 anni“.

È stata una fase della sua vita molto serena, racconta. “Ho vissuto un’infanzia felice avendo vissuto in una famiglia che si è rivelata un insieme di gag improvvisate, come i Robinson“.

La malattia di Annalisa

Poi è arrivata l’età adulta: a 18 anni la Minetti scopre di essere ammalata di retinite pigmentosa e maculopatia degenerativa. È stato l’inizio del buio, che piano piano l’avrebbe avvolta. “Avevo 18 anni quando il medico mi ha chiesto se avessi mai visto le stelle. Certo che le vedevo, ma mi sfuggivano i dettagli delle cose. Non mi sono mai chiesta come vedessero gli altri“.

Annalisa Minetti a Vieni da Me


La Minetti, di fronte alla Balivo, tradisce un moto di commozione. “Quando poi mi hanno detto che avevo una malattia per la quale avrei perso la vista, a casa nessuno ne ha fatto un dramma, tranne mio padre che ha subito il colpo. Oggi invece non mi lamento ma mi fa male non poter vedere crescere i miei figli, le loro trasformazioni“.