Australia, attacco col coltello alla polizia

Una esplosione e un’auto in fiamme. Sono cominciati così i momenti di panico che hanno sconvolto Melbourne, in Australia quando in Italia era mattina presto. Moltissimi i video finiti online in cui si vede un uomo attaccare la polizia con un coltello. Ci sono feriti.

Cosa è accaduto a Melbourne

Un uomo ha ferito diverse persone in mezzo a Bourke Street, una delle vie più utilizzate della città. Era armato di coltello mentre alle sue spalle un’auto bruciava. Dai video che sono presenti online si vede la polizia arrivare sul luogo e cercare di accerchiare l’uomo. Gli agenti hanno già confermato l’arresto e hanno anche riferito, per rassicurare la popolazione, di non essere alla ricerca di altre persone coinvolte.

L’attacco è avvenuto alle 16.20, ora locale, mentre qui in Italia era mattina presto. Le condizioni dell’uomo arrestato sarebbero critiche.

Il bilancio

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 8.25. Viene reso noto proprio in questi momenti che una delle persone ferite sarebbe deceduta.

Guarda il video

L’aggressore è morto

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 11.32. In questi ultimi minuti è stato reso noto che l’attentatore è morto. Era stato colpito al petto da un colpo di pistola e sarebbe morto dopo essere stato ricoverato in gravi condizioni, stando a quanto rivelato dal Guardian.

In questo momento la polizia australiana ritiene l’atto un attentato terroristico. Gli agenti hanno anche fatto sapere di aver trovato sul veicolo dato alle fiamme tre bombole di gas, hanno così isolato la zona e chiesto ai cittadini di rimanere lontani. I paramedici hanno invece fatto sapere che purtroppo i feriti versano in condizioni critiche.

L’Isis rivendica

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 13.30 – l’Isis ha rivendicato l’attacco a Melbourne di questa mattina. “L’autore dell’operazione a Melbourne era un combattente dello Stato islamico e ha portato a termine l’operazione per prendere di mira cittadini della coalizione” anti Isis.