Spunta una possibile figlia illegittima dell'ex re del Belgio

Alberto II, che nel 2013 ha abdicato in favore del figlio Filippo, potrebbe avere una quarta figlia avuta negli anni '60 da una relazione extraconiugale

Alberto II, ex re del Belgio, il cui nome per esteso è Albert Félix Humbert Théodore Christian Eugène Marie, potrebbe avere una quarta figlia. A decretarlo sarà il test del DNA, al quale il reale dovrà sottoporsi per il caso Delphine Boël. Lunedì scorso, infatti, una sentenza della corte d’appello di Bruxelles ha deciso di procedere con il test. Questo determinerà se Alberto II è davvero il padre biologico della signora Boël.

Il processo che vede coinvolti il re del Belgio e Delphine Boël

Nel 2013, la signora Delphine Boël ha iniziato una battaglia legale per chiedere il riconoscimento come figlia biologica da parte dell’ex re del Belgio. In quell’anno, Alberto II ha abdicato in favore del figlio Filippo e la signora Boël ha misconosciuto Jacques Boël come suo padre naturale. Un processo che dura ormai da anni, durante il quale è stato anche fatto appello alla Corte costituzionale nel tentativo di salvare la reputazione della casa reale belga dagli scandali.







Nonostante ciò, il tribunale di Bruxelles ha incaricato l’ex re del Belgio di fornire un campione di DNA entro febbraio 2019. Alberto II, però, può decidere di ricorrere in Cassazione e questo gli darebbe altri due anni di tempo prima di sottoporsi al test. I giudici stanno anche pensando all’eventualità, nel caso in cui il reale dovesse morire e non avesse ancora effettuato il test, di procedere con un prelievo post-mortem o da uno dei suoi discendenti più diretti.

Delphine Boël potrebbe essere la quarta figlia dell'ex re del Belgio. Fonte: Delphine Boël/FacebookDelphine Boël potrebbe essere la quarta figlia dell’ex re del Belgio. Fonte: Delphine Boël/Facebook


Tradimenti a corte

L’avvocato della signora Boël, Marc Uyttendaele, ha fatto sapere di ”sentirsi sollevato dal verdetto perché sostiene il principio secondo il quale bisogna sempre privilegiare l’interesse del bambino”. Anche se Delphine Boël oggi ha 50 anni. I conti tornano. Infatti, stando a quanto riportato dal New York Times, l’ex re del Belgio, durante uno dei suoi discorsi di Natale, avrebbe fatto riferimento ad una “crisi” della coppia reale superata alla fine degli anni ’70. Già sposato con Paola Ruffo di Calabria, Alberto II avrebbe intrattenuto una lunga relazione con l’aristocratica Sybille de Selys Longchamps proprio in quel periodo. Le prove sono le innumerevoli foto dei due in vacanza in Sardegna o a Cortina. Da questa avventura sarebbe nata, nel 1968, Delphine. Uno degli scatti pubblicati dai rotocalchi ritrarrebbe anche la piccola tra le braccia del reale belga.

Paola Ruffo di Calabria con Alberto II, ex re del Belgio. Fonte: Archivio AnsaPaola Ruffo di Calabria con Alberto II, ex re del Belgio. Fonte: Archivio Ansa


L’opinione pubblica

Dal discorso di Natale succitato, scaturì un’ondata di critiche nei confronti dell’ex re del Belgio e di sostegno nei confronti della signora Boël. Forte di questo Delphine decise di rivelare il suo presunto legame e di fare causa ad Alberto II. Quasi tutta l’opinione pubblica belga sta dalla parte di Delphine Boël, affermando che già da tempo l’ex re avrebbe dovuto riconoscerla come figlia naturale.