Madre chiude in casa i tre figli piccoli, un incendio li uccide tutti

La causa dell'incendio potrebbe essere la caldaia difettosa che la famiglia aveva in casa. I tre bambini non sono potuti fuggire dall'incendio

Li ha chiusi a chiave prima di uscire, lasciandoli soli e condannandoli, a sua insaputa, a una morte atroce. Così Natalia Vorobyeva ha perso i suoi tre figli: Danil, di 6 anni, e i gemelli Sasha e Denis di 3. Morti in un incendio, probabilmente provocato dalla caldaia difettosa.

Chiusi in casa e morti bruciati

L’atroce vicenda si è svolta in un paese di Samara, Stary Buyan, in Russia. Secondo le prime costruzioni, tra il 2 e il 3 novembre di notte Natalia Vorobyeva sarebbe uscita di casa, lasciando soli i suoi tre figli, tutti minori: Danil, 6 anni, e i gemelli Sasha e Denis, di 3 anni. Prima di uscire la donna avrebbe chiuso la porta di casa a chiave. Alle prime ore dell’alba si sarebbe sviluppato un incendio in casa Vorobyeva e i tre bambini avrebbero tentato di scappare, ma sarebbero stati impossibilitati proprio da quella porta chiusa a chiave. In poco tempo, i tre fratelli sono morti, soffocati dai fumi tossici. I loro corpi, stretti in un ultimo abbraccio, sono stati ritrovati proprio vicino alla porta: Danil aveva tentato di proteggere, invano, i fratellini più piccoli col proprio corpo. Appresa la notizia, la madre è entrata in un forte stato di shock e ha tentato di togliersi la vita. Fortunatamente la figlia più grande, Alina, 9 anni, si è salvata perché in quel momento non si trovava in casa coi fratelli.

casa bruciata 1Foto: KTV-LUC


Erano già scampati a un incendio

Non si sa precisamente cosa possa aver scatenato l’incendio: la causa potrebbe essere la vecchia caldaia difettosa che Natalia Vorobyeva non era riuscita a far aggiustare perché le mancavano i soldi. La famiglia infatti non navigava nell’oro. Già mesi fa, a dicembre, la famiglia Vorobyeva era scampata a un altro incendio, divampato nella loro vecchia abitazione di Samara. Fortunatamente i bambini erano stati salvati in tempo da dei parenti e dai pompieri prima che il peggio potesse accadere. Purtroppo, questa volta, il destino crudele, che già da tempo li attendeva, è riuscito a portarli via.

casa bruciata 2Foto: KTV-LUC


(Foto copertina: KTV-LUC)