Asti: 91enne spara dalla finestra al tecnico del tribunale e lo uccide

L’uomo, noto commerciante dell’astigiano, temeva che il tecnico fosse venuto per un pignoramento. Ora è accusato di omicidio

Aveva paura di un pignoramento Dario Cellino, 91 anni, che questa matina a Portacomaro, in provincia di Asti, ha sparato dalla finestra a Marco Carlo Massano, tecnico del tribunale venuto per una valutazione. La vittima, un geometra di 44 anni residente a Torino con la moglie e i due figli, è morto poco dopo in ospedale. Una volta messo agli arresti, il 91enne avrebbe spiegato il suo gesto dicendo che aveva timore che il tecnico si fosse recato a casa sua per pignorare i suoi beni. L’uomo è un ex commerciante molto noto nell’astigiano. Uno dei suoi dipendenti, intervistato questa mattina da La Repubblica, ha dichiarato: “Era un burbero, ma non avrebbe mai fatto male a nessuno“.

sparatoria portacomaro asti geometra ferito mortoUna veduta di Portacomaro, in provincia di Asti. Foto: Wikipedia


La sparatoria dalla finestra

Quando ha capito che l’uomo che si stava avvicinando alla sua abitazione era un tecnico del tribunale, il 91enne di Portacomaro è corso a prendere una delle sue pistole e ha iniziato a sparare dalla finestra intimando all’uomo di non avvicinarsi. Massano, geometra incaricato di eseguire la perizia preliminare per un pignoramento in seguito a un mutuo non pagato da parte dell’anziano ex commerciante, è stato colpito al petto ed è rimasto a terra. Cellino si è barricato in casa, dove vive con la figlia di 57 anni, e qui ha atteso le forze dell’ordine.

L’uomo aveva in casa un vero e proprio arsenale

Quando le forze dell’ordine hanno sfondato la porta, temendo che il 91enne si fosse tolto la vita, lo hanno invece trovato in poltrona con la pistola in mano. Cellino avrebbe confessato di aver saputo della visita del perito e di averlo atteso armato. L’ex commerciante, che non ha mai dato segni di instabilità né è seguito dagli assistenti sociali, aveva in casa un fucile e tre pistole, una delle quali è stata usata per ferire mortalmente il perito del tribunale che è deceduto in tarda mattinata all’ospedale dove è stato trasportato d’urgenza.

sparatoria portacomaro asti tecnico tribunalemortoIl luogo della sparatoria. Foto: Gazzetta d’Asti


Il 91enne ha aperto il fuoco anche sui soccorritori

I soccorsi non sono stati facili. I volontari della Croce Verde accorsi sul posto, in seguito alla telefonata di un passante, hanno dovuto affrontare la furia dell’ex commerciante. L’uomo infatti, all’arrivo dei soccorsi, ha iniziato a sparare contro l’ambulanza della Croce Verde. I volontari sono stati costretti a mettere a rischio la loro vita per tentare di salvare quella del geometra sotto il fuoco del 91enne che, barricato in casa, continuava a sparare dalla finestra. Cellino è stato accusato di omicidio.