Gerry Scotti batte Flavio Insinna: la guerra degli ascolti è vinta dalla zio Gerry

Da una parte lo zio Gerry, il conduttore più dolce della tv italiana, dall’altra Flavio Insinna, uno dei più controversi. I due si sfidano tutte le sere con i loro programmi Caduta Libera e L’Eredità. La fortuna del programma di casa Rai l’avevano fatta prima Carlo Conti e poi indubbiamente Fabrizio Frizzi. Il programma di Mediaset, sempre all’inseguimento alla fine è riuscito a battere Insinna.

La vittoria dello zio di Mediaset

Mediaset ha senza dubbio molte regine, almeno due indiscusse, Maria De Filippi e Barbara D’Urso. Da anni però ha anche lo zio del cuore, Gerry Scotti, noto per la delicatezza, la simpatia e i pianti commossi in tv.

Il suo Caduta libera ha forse faticato ma Gerry Scotti è uno da vittorie sulla lunga distanza e alla fine, con costanza, è arrivato a superare sabato sera l’avversario Insinna. Il conduttore di Mediaset ha cominciato a sentire profumo di vittoria già l’8 novembre, quando Giuseppe Candela ha scritto su Twitter: “Si mette male per Insinna, #leredita si ferma al 18,5%-22%. #cadutalibera è a un passo 18,63%-20,87%“. I dati, quindi, già mettevano in chiara che la disfatta era vicina.

Gerry Scotti batte Flavio Insinna: la guerra degli ascolti è vinta dalla zio Gerry

I festeggiamenti

Mediaset naturalmente non si è lasciata sfuggire l’occasione di festeggiare pubblicamente e ha diffuso un comunicato: “Record stagionale per Caduta Libera che, ieri con 4.210.000 spettatori, share del 22.27% di share (22.37% sul pubblico attivo) si è attesto come il programma più seguito nella fascia preserale. Il game show condotto da Gerry Scotti ha raggiunto picchi di 5.097.000 spettatori“. Anche il direttore di Canale 5 Giancarlo Scheri ha voluto festeggiare: “Con uno stile e un talento unici, Gerry Scotti si conferma ancora una volta un grande campione della televisione italiana.

Da sette edizioni Il suo Caduta Libera entra ogni sera nelle case delle famiglie regalando un’ora di divertimento e serenità. Un grazie di cuore a lui e a tutta la sua squadra di lavoro“.

Gerry Scotti batte Flavio Insinna: la guerra degli ascolti è vinta dalla zio Gerry