naonato

All’ospedale Giovanni XXIII di Bari è partita una gara di solidarietà per un neonato di 50 giorni purtroppo abbandonato. Una decisione sofferta, da quanto riportano i testimoni, in quanto il bambino presenta gravi patologie dalla nascita. I genitori, una giovane coppia di origine rumena, non avrebbe potuto prendersene cura. Diverse associazioni ora si stanno mobilitando per provvedere ai bisogni del piccolo, che verrà dato in adozione.

Neonato abbandonato in ospedale: è molto malato

Il bimbo è nato a Taranto lo scorso 24 settembre e avrebbe presentato fin da subito dei problemi cardiaci. Il neonato sarebbe inoltre affetto da una grave malattia metabolica, la leucinosi, disturbo genetico che deve essere attentamente trattato per non far incorrere il paziente in danni neurologici che portano alla morte.

Al momento il neonato è ricoverato nel reparto malattie dell’ospedale, fino a qualche giorno in compagnia della madre.

Purtroppo la donna e il marito non sono in grado di provvedere ai bisogni speciali del bimbo, e sono stati quindi costretti ad abbandonarlo. La struttura ospedaliera si è immediatamente messa in moto, collaborando con le forze dell’ordine e servizi sociali.

Gara di solidarietà per il bimbo

Nel frattempo diverse associazioni baresi si sono mobilitate per provvedere ai bisogni del piccolo.

La gara di solidarietà è scattata sui social, con vari gruppi Facebook e Whatsapp che hanno diramato la notizia e, purtroppo, anche la foto del piccolo senza schermature. Alcuni giornalisti locali hanno chiesto di rimuovere la foto del bimbo o di schermare la faccia per proteggerne la privacy, un altro modo per aiutare il neonato. Il quale al momento ha tutto ciò di cui ha bisogno, assicurano medici e infermieri, e sembra che ci siano anche richieste di affido. La malattia di cui soffre se tenuta sotto controllo e con le giuste premure, può essere gestita.