Meteo: week end all'insegna del maltempo, pericolo alluvioni

Il maltempo continua ad interessare la Penisola, su cui regna l'instabilità. Due perturbazioni si avvicenderanno nel week end

L’ultimo week end di novembre sarà molto bagnato, specie al Nord Ovest, con una perturbazione che man mano si sposterà verso il Centro. Il picco ci sarà domenica, con forti piogge previste anche al Sud, finora graziato da temperature molto sopra la media, destinate però a scomparire. Il sito ilMeteo.it avverte anche del pericolo di alluvioni e allagamenti lampo che potrebbero colpire il Lazio.

Maltempo: torna la pioggia l’ultimo week end di novembre

La perturbazione che già da venerdì sta interessando parte della Penisola è destinata ad essere sostituita da un’altra ben più aggressiva. Dall’Atlantico un fronte di nubi sta occupando oggi il Nord Ovest e la Toscana settentrionale, con piogge diffuse, mentre si godono ancora il sole il Sud e la Sardegna. Sull’arco alpino è prevista neve sopra i 1100 metri nel Nord Ovest e sopra i 1400-1500 m nel Nord Est.

meteoImmagine di repertorio


La situazione volgerà rapidamente al peggio sabato, quando una seconda perturbazione atlantica più intensa occuperà la Penisola. Il maltempo dall’Italia nord-occidentale si muoverà verso il Nord Est e il Centro, portando instabilità e piogge. In Friuli Venezia Giulia ci sarà rischio nubifragi, pioggia anche su Sardegna; lo Scirocco  lambirà la costa tirrenica, per poi spostarsi sull’Adriatico sabato. Nella notte migliora al Nord e peggiora al Sud, con piogge frequenti sulle regioni peninsulari e su Lazio e Toscana, dove sono previsti temporali.

Domenica instabile, miglioramenti ma non si escludono forti rovesci

Domenica la perturbazione dovrebbe intensificarsi, spostandosi comunque dal Nord Ovest, che vivrà un po’ di tregua. Piogge previste ancora sull’estremo Piemonte e Liguria, più frequenti nel Nord Est. Peggiora nel Lazio, in Campania e in Sicilia. Al Centro si concentrerà un vortice ciclonico, mentre in Sardegna la perturbazione dovrebbe diradarsi, con schiarite e nebbia al Nord. A rischio temporali le coste adriatiche fino alla Puglia, con venti forti e onde fino a 3 metri nello Ionio, dove soffierà un forte Libeccio.