Meteo, il vento porta via l'Italia: è allarme burrasche

Già dalla mattina di oggi l'Italia è investita da forti venti e, al Sud, anche precipitazioni e forte attività elettrica: per la Protezione Civile è allarme giallo in alcune zone

Tenete stretti i cappotti quando uscite: da stamattina, in Italia arriva la burrasca.

Il maltempo in Italia è di nuovo arrivato: non si parla delle piogge torrenziali delle scorse settimane ma di venti titanici che potrebbero comunque mettere in ginocchio diverse regioni e portare diversi danni in varie zone.

Il vento dal Nord, che investe il Sud

Il vento arriva dal Nord ed investirà in primis i quadranti settentrionali, per poi scendere al centro e al sud. Su alcune regioni la burrasca sarà forte: Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia sono interessate da un allarme maggiore. Ansia anche per la situazione dei mari e delle coste: il vento porterà forti mareggiate. Su Puglia e Sicilia, inoltre, arriverà anche la pioggia ed attività elettrica.

mareggiataImmagine di repertorio


Come evitare il peggio?

La Protezione civile ha diramato diversi allarmi di condizioni metereologiche avverse. I pericoli del vento forte sono molti: potrebbe portare problemi di tipo idraulico e criticità idrogeologiche. Un comunicato stampa pubblicato ieri sul sito della Protezione Civile recita: “Allerta gialla in Abruzzo, in Puglia, nell’estremo settore della Calabria, in gran parte della Sardegna, nei settori settentrionali della Sicilia. Permangono, infine, le allerte gialle sui settori centro-settentrionali del Veneto per le frane del Tessina in comune di Chies d’Alpago (BL) e della Busa del Cristo a Perarolo di Cadore (BL) che si sono riattivate dopo le precipitazioni delle ultime settimane”. Sul sito è anche possibile consultare diversi vademecum riguardanti i vari comportamenti da seguire in caso di allarmi meteo di vario tipo. Per quanto riguarda il rischio provocato da venti e mareggiate, possiamo leggere: Evita le zone esposte, guadagnando una posizione riparata rispetto al possibile distacco di oggetti esposti o sospesi e alla conseguente caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri, come un vaso o una tegola; evita con particolare attenzione le aree verdi e le strade alberate”. Sono presenti anche consigli sul comportamento da seguire sulle coste o in aree urbane.

vento-forte