Problemi in volo per Angela Merkel: ipotesi sabotaggio

All’apertura del G20 di Buenos Aires, l’evento più atteso del panorama politico di questa settimana, Angela Merkel era la straordinaria assente. Per lei però ci sono stati grossi problemi. Il volo che dalla Germania la doveva portare in Argentina ha fatto marcia indietro quando si trovava sui cieli olandesi. Problemi tecnici gravi, a quanto sembra, che aprono a diverse piste, compresa quello di un cyber-attacco.

Panico in volo

Ieri sera l’Airbus governativo è rientrato in Germania dopo solo un’ora dal decollo per alcuni problemi: sembra che improvvisamente non funzionasse l’intero sistema di comunicazione dell’aereo, quando si trovavano appena sopra l’Olanda. Il volo ha effettuato un atterraggio di emergenza a Colonia.

Stando a quanto rivelato nelle scorse ore da Der Spiegel, la situazione ha visto l’intervento del ministro della Difesa, Ursula von der Leyen, subito informata di quanto stava accadendo.

Problemi in volo per Angela Merkel: ipotesi sabotaggio

Foto: Ansa

Minaccia di cyber-attacco?

L’idea che dietro il malfunzionamento dell’intero sistema di comunicazione dell’aereo ci potesse essere un attacco ha destato subito l’attenzione internazionale. Quello che è successo, infatti, è che la Cancelliera ha perso l’inizio del G20, l’appuntamento più importante della settimana. Poco dopo il rientro in aeroporto, la Rheinische Post ha fatto sapere che gli investigatori tedeschi stavano verificando anche l’opzione di un “atto criminale” dietro il malfunzionamento del velivolo, ma bisogna anche sottolineare che pare che il Konrad Adenauer, l’aereo su cui viaggiava la Merkel aveva già registrato problemi in passato.

La notizia però ha avuto decisamente meno risalto della possibilità di un attacco criminale. Subito dopo la diffusione di queste voci, un portavoce della Luftwaffe ha rilasciato una dichiarazione ufficiale: “Non c’è assolutamente alcuna indicazione di un contesto criminale“.

Problemi in volo per Angela Merkel: ipotesi sabotaggio

Foto: Ansa