La sua pancia continua a gonfiarsi: colpa di un tumore di 30 kg

La pancia continuava a crescergli a dismisura, nonostante la dieta. Alla fine le analisi hanno rivelato che la pancia era causata da un tumore alle cellule adipose

Hector Hernandez, un uomo di 47 anni di Los Angeles, ha cominciato a mettere su pancia. Niente di strano, se non fosse che quella pancia era causata da un tumore del peso di 30 kg, un liposarcoma retroperitoneale. Il tumore è stato scoperto in tempo e rimosso, ma Hector Hernandez dovrà essere sempre tenuto sotto controllo perché c’è il rischio che la malattia possa tornare più aggressiva di prima.

Pensava fosse grasso ma era un tumore

Hector Hernandez per mesi si è domandato il perché di quella pancia così sporgente che non faceva altro che crescergli a dismisura. “Ho solo pensato di stare ingrassando“, ha detto al New York Times, “Sono sempre stato un uomo grosso“. Ogni volta che prendeva la metro per andare a lavoro la gente guardava incuriosita la sua pancia. Le persone credevano che fosse così grossa per via del consumo eccessivo di alcolici.

Hector Hernandez ricorda un episodio in cui un uomo gli si è avvicinato, gli ha dato una pacca sulla pancia e gli ha detto che avrebbe dovuto smettere di bere. Hernandez ha replicato ridendo che lui non aveva mai bevuto alcolici in vita sua. Per un certo periodo il 47enne ha consultato un dottore che gli ha detto semplicemente che le persone mettono su peso in maniera differente. Ha persino provato a seguire una dieta, ma senza successo: la sua pancia continuava a ingrandirsi, così tanto che per l’uomo era diventato impossibile anche solo piegarsi per allacciarsi le scarpe.

Hector Hernandez dopo l’operazione. Foto: Hector Hernandez


Il tumore pesava 30 kg

Sempre più preoccupato, Hernandez ha chiesto il parere di un altro medico che alla fine lo ha indirizzato dal dottor William Tseng, un oncologo. Le analisi avevano rivelato che la pancia abnorme di Hernandez era causata da un liposarcoma. Il liposarcoma è una forma rara di cancro che cresce nelle cellule adipose e in quel caso si stava spandendo nell’addome del signor Hernandez. Anche se il tumore non era doloroso, il 47enne soffriva di pressione alta, costipazione, fiato corto e aveva frequenti bruciori di stomaco. A luglio, dopo un’operazione di 6 ore, il tumore gli è stato rimosso: pesava 30 kg. Fortunatamente il tumore non si è propagato in altre parti del corpo di Hernandez, a parte un rene, che gli è stato rimosso. Hector Hernandez si è completamente ripreso grazie all’operazione, ma dovrà essere tenuto sempre sotto controllo, facendo TAC ogni 4 mesi.