Maurizio Costanzo, un tuffo nel passato fino agli anni '90

Il giornalista parla del suo nuovo libro Il Tritolo e La Rosa, il cui titolo ricorda un attentato da cui lui e la De Filippi sono rimasti illesi. Ma il volume è uno spunto per parlare della carriera, del figlio Gabriele e del nipote Brando

Maurizio Costanzo in questi giorni si sta concedendo a diverse interviste. Tutti sono molto interessati alla sua ultima fatica: Il Tritolo e La Rosa. Il libro per il giornalista è un tuffo nel passato, fino agli anni ’90. Gli stessi anni in cui il suo Show è diventato una delle colonne del palinsesto Mediaset. 

Ma Costanzo si lascia abbandona ai ricordi e dalla carriera, passa a parlare anche della sfera privata. Non solo la vita al fianco di Maria De Filippi, ma anche il rapporto con i nipoti e con i suoi figli e le preoccupazioni che nutre per loro.

Il giorno che ha segnato la sua vita

Nell’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni si parte da quel giorno che segnò non solo la sua vita, ma anche quella della moglie Maria. Il titolo del libro si ispira proprio a quel 14 maggio 1993, quando Costanzo e la De Filippi furono coinvolti in un attentato da cui uscirono illesi.

Maurizio Costanzo e Maria De Filippi Maurizio Costanzo e Maria De Filippi negli anni ’90


Mi sento come uno che è stato a un passo dalla morte e ce l’ha fatta” racconta Maurizio. “Lei da quel giorno non è più salita in macchina con me per una promessa fatta al padre” aggiunge spiegando di Maria. La stessa Maria che ha al suo fianco da circa 26 anni.L’amore alla mia età è una grande amicizia, un grande affetto. È sentirsi vicini e condividere problemi fisici o di natura psicologica. Capirsi, ecco“.

La paura più grande per il figlio Gabriele

Proprio con Maria ha costruito una bellissima famiglia allargata. Maurizio va molto fiero non solo dei suoi figli, ma anche dei nipoti. Del giovane Brando, ad esempio, 14 anni, racconta che ama la televisione. “Brando, che ha 14 anni, mi segue e mi piacerebbe che coltivasse questo interesse“.

gabriele costanzoGabriele Costanzo, figlio di Maria


Ma i timori per i più piccoli sono tante. Anche Gabriele, il figlio che ha adottato con Maria, è ancora molto giovane. “Che il mondo si comporti male. Le paure per loro sono legate a quello che può riservare il futuro. Mi impressionano le bombe d’acqua e i mari che salgono“.