Pamela Anderson sulla crisi europea: la critica a Matteo Salvini e la deriva fascista

Guardata lontano e con gli occhi di Pamela Anderson, amante e conoscitrice dell'Italia, il bel Paese è sull'orlo di una crisi che ricorda gli anni '30

Insolita la personalità che sta criticando a suon di tweet il ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Bisogna di fatto sconfinare dall’Italia e approdare in America, laddove a muovere contro di lui feroci critiche negative è un’icona della tv americana, Pamela Anderson. Da giorni l’attrice e showgirl di Ladysmith si sta mostrando particolarmente interessata alla situazione politica italiana.

Pamela Anderson, la paura per l’Italia via tweet

Tutto ha avuto inizio con un primo tweet datato 5 dicembre: “Pensieri dall’Italia – scrive Pamela Anderson sulla propria pagina di TwitterL’Italia è un paese bellissimo e lo amo davvero tanto, a partire dalla cucina alla moda, dalla sua storia all’arte, ma sono davvero preoccupata per le recenti correnti che mi ricordano gli anni ’30“. Chiaro fin da subito che il commento della Anderson fosse diretto alla politica del nostro Paese che a detta dell’attrice americana ricorderebbe molto il clima del 1930, gli anni del fascismo e di Benito Mussolini. Poco dopo, un altro tweet fiocca sulla pagina dell’attrice: “La paura e l’insicurezza a tutti i livelli della società, i quotidiani attacchi ai rifugiati e ai migranti, l’aggravarsi della crisi economica“. La Anderson dunque sembra andare a completare con questo secondo tweet il primo,esplicando così dunque quali siano i veri motivi della sua preoccupazione.

salvini-andersonDal basso verso l’alto, uno dopo l’altro i tweet di Pamela Anderson


La soluzione senza frontiere

L’attrice sembra aver chiara la situazione italiana e si sente di dover menzionare anche il ministro dell’Interno Salvini, chiamandolo in causa nel terzo consecutivo tweet: “Anche Mr. Salvini ha recentemente detto ‘Macron è un problema per la Francia’, come se quanto accaduto di recente in Francia con la protesta dei Gilet Gialli riguardasse solamente la Francia. Sbagliato“. E ancora, un quarto tweet: “Quanto sta accadendo in Francia in questi giorni è un problema europeo, ed è uguale per le misure anti-immigrati e la deriva verso una nuova forma di fascismo in Italia è un problema Europeo“. L’ultimo tweet infine, la soluzione proposta dalla Anderson: “La soluzione non è più Macron o più Salvini, in verità è che hanno bisogno l’uno dell’altro e si rafforzano a vicenda, l’unica soluzione può essere un risveglio pan-europeo che superi frontiere e nazionalità, che sarebbe capace di affrontare la profonda crisi economica, sociale ed ecologica dell0’Europa di oggi“.

Salvini risponde all’attrice: “La preferivo in costume

La Anderson ha dunque ben chiari, come dicevamo, i problemi di un’Europa che sempre più, giorno dopo giorno, starebbe lentamente naufragando contro gli scogli del fascismo. Ma la sua analisi non manca, come si evince, di una proposta finale, un azzardo risolutivo che vedrebbe l’Europa impegnata a superare il muro del nazionalismo, una belva che il vecchio continente ha già avuto modo di conoscere. A tutto questo, Salvini, chiamato in causa in prima persona, ha ovviamente risposto sempre attraverso lo stesso canale, Twitter: “Oggi sono stato attacco da un’importante politica americana – ridicolizza il vicepremier – Pamela Anderson. La preferivo in costume“.