Picchiati a sangue nella casa di cura, 4 operatori socio sanitari agli arresti

Indicibili le torture a cui gli anziani venivano sottoposti: la denuncia è arrivata da un'ex dipendente, licenziatasi per fuggire a un inferno insopportabile

Li picchiavano, seviziavano e li lascivano soli, sporchi, in mezzo ai loro stessi escrementi: sono diversi gli ultraottantenni che hanno subito ogni genere di torturaa da parte di 5 operatori dipendenti di una casa di riposo a Rimini: 4 di questi sono al momento agli arresti domiciliari, mentre il quinto ha al momento un divieto di avvicinamento.

Abusi fisici e morali

Ad incastrarli sono state le indagini, avvenute tramite l’uso di telecamere installate nella struttura in cui risiedevano gli anziani. nelle immagini, che colpiscono dritto al cuore, si vedono i poveri anziani seduti sui loro letti, o in piedi nelle sale della struttura, mentre vengono malmenati o strattonati. Gli abusi che subiscono sono fisici ma a quanto pare non ne mancavano di morali: gli anziani venivano insultati, umiliati e sbeffeggiati. Le minacce agli anziani erano atroci: “Ti picchio, ti spacco le gambe se non la smetti”, e “Non ti muovere, altrimenti prendiamo la mazza”. Alcune volte, i poveretti sono stati picchiati a sangue, nella solitudine disperata di un luogo dal quale non potevano andare via.

casa di cura riminiUn frame dei video delle telecamere della casa di cura


In 4 agli arresti domiciliari

L’indagine, chiamata Speranza, è stata fatta partire da un’ex dipendente: la donna si era licenziata tempo fa ed era andata dalle forze dell’ordine per raccontare tutto ciò che succedeva all’interno della casa di riposo. Da quella denuncia erano partite le indagini, che hanno portato i carabinieri, in questi giorni, a fermare 4 persone e disporre un’ordinanza ai domiciliari: i 4 sono due donne di 51 anni operatrice sociosanitaria di Rimini, una donna di 38 anni peruviana e un uomo di 78 anni di Chieti, con alcuni precedenti alle spalle.

casa di cura riminiUn altro frame dei video registrati durante le indagini