fabio fazio in rai

Sembra che l’ingresso a Viale Mazzini, per la nuova direttrice di casa Rai Teresa De Santis, tocchi come primo compito sedare il malcontento scatenato da Che Tempo Che Fa. Il programma condotto da Fabio Fazio, in onda la domenica  su Rai 1, non rispetterebbe gli accordi prestabiliti in termini di orario.

È per questo che la redazione del  TG nazionale ha chiesto agli addetti ai lavori più attenzione nell’osservare la propria fascia oraria. Alla De Santis il compito di monitorare gli spazi televisivi, e nell’eventualità prendere gli appropriati provvedimenti.

Le lamentele

Nell’ultimo periodo il programma di Fabio Fazio ha sforato anche di 20 e 30 minuti.

Secondo il sito TvBlog, quella che ormai è diventata una brutta abitudine inciderebbe gravemente sul resto della programmazione. Il malumore è così maturato tra i corridoi di Viale Mazzini, infervorando non solo gli animi della redazione del Tg 1, ma anche quelli della settore Rai Pubblicità, specie per quanto riguarda i break della fascia che va dalle 22.35 alle 23.05.

fabio-fazio-che-tempo-che-fa

Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa

Stando ai rumors non si tratta di episodi sporadici, ma ricorrenti, che causano ritardi sulla tabella di marcia anche di un quarto d’ora o, nei casi di peggiori, di mezz’ora.

Insomma, la situazione sta diventando ingestibile.

Provvedimenti

Per questo, neanche il tempo di insediarsi, che la nuova direttrice Rai è stata chiamata in causa per tenere sotto stretto controllo questa spiacevole situazione. Teresa De Santis ha quindi messo in atto un protocollo che prevede una serie di provvedimenti.

rai-viale-mazzini

Sede Rai in Viale Mazzini

Obiettivo della direzione Rai è quello di verificare quanto le lamentele siano fondate, monitorando la durata della trasmissione di Fazio e porvi rimedio, in caso di sfori e altri ritardi. Stando sempre ai rumors, gira voce che la trasmissione rischi di traslocare di nuovo, passando da Rai 1 nuovamente su Rai 3, come ultima disposizione.

Al momento, però, non ci sono ancora comunicazioni ufficiali.