Bimba di 2 settimane muore per un bacio

L’affetto di un conoscente o di un parente è stato fatale per una bimba di sole 2 settimane, morta per un virus che le è stato trasmesso da un bacio. La madre, Kelly Ineson, 30 anni, ed il padre Thomas Cummins, 26, di Dewsbury, cittadina nel West Yorkshire in Inghilterra, non avrebbero mai immaginato che un bacio potesse uccidere la loro bambina Kiara.

La morte di Kiara

La bambina a 10 giorni di vita è stata ricoverata in ospedale, ma i medici non hanno subito diagnosticato l’infezione. Alla piccola è stato diagnosticato l’herpes simplex e dopo 4 giorni di coma è morta. I medici hanno successivamente spiegato che la malattia è stata contratta probabilmente tramite un semplice bacio. I genitori hanno raccontato di non aver mai permesso che qualcuno, senza prestare attenzione a elementari norme igieniche, si avvicinasse a lei. Ma questo non è stato sufficiente. Kelly ha raccontato al Mirror, quanto successo in ospedale, dopo che aveva osservato la figlia perdere sempre più peso: “I dottori ci hanno detto che Kiara con tutta probabilità ha contratto il virus attraverso qualcuno che l’ha baciata. Noi siamo stati sempre attenti, cercando di evitare che avesse contatti con chi ci sembrava stesse male o non si fosse lavato le mani. Ci hanno chiesto se qualcuno di noi può averla baciata mentre avevamo l’herpes ma non lo abbiamo fatto, non lo avremmo mai permesso. Ripenso a ogni più piccolo dettaglio, cerco disperatamente di trovare una risposta a quello che è acceduto ma non credo ci riuscirò mai e questo mi sta uccidendo“. Per superare la terribile perdita, Kelly ha cominciato a collaborare con un’associazione, la Herpes Viruses Association, che si occupa di informare le famiglie e dare supporto a chi sta affrontando la malattia o la perdita di un figlio.

Bimba di 2 settimane muore per un bacio

Foto: PA Real Life

L’herpes e altri casi simili

L’herpes è un’infezione che si diffonde facilmente, in particolare nei bambini fino a 5 anni, dato che a quell’età non hanno ancora sviluppato adeguate difese immunitarie. È una malattia trasmissibile con un semplice bacio, ed il contagio spesso avviene in ambito familiare. L’infezione si verifica il più delle volte inavvertitamente, anche perché il portatore del virus non sa di essere contagioso. Un aumento significativo delle possibilità di contrarre la patologia può derivare anche dalla predisposizione genetica.

Non sono purtroppo infrequenti situazioni simili, causati da quelli che possono sembrare comuni ed innocui gesti ma che possono portare conseguenze gravissime per i più piccoli. Un precedente caso a Gloucester, in Inghilterra, ha provocato ad una bimba di 3 anni un’infezione sul volto, anche in questo caso portato da un bacio sulla guancia. Ed ancora, in Cina un bacio di una mamma al figlio di 3 mesi ha causato una grave infezione.

Altri casi più gravi hanno portato persino alla morte. È accaduto lo scorso anno ad una bimba di 18 giorni nell’Iowa, Stati Uniti, che ha ricevuto un bacio da un amico di famiglia. Il consiglio per i genitori è molto semplice: non bisogna mai permettere ad estranei di baciare i bambini, specie se troppo piccoli. E questo vale anche per le persone di famiglia.

Bimba di 2 settimane muore per un bacio

Foto: PA Real Life