Cozze oggetto di richiamo dal Ministero: sono sicure

Le cozze pescate nel Golfo di Oristano, in Sardegna, e prodotte dalla Nieddittas sono sicure e conformi alle norme di sicurezza alimentare. È quanto emerso dalle analisi condotte dall’Assl di Oristano (Area Socio Sanitaria Locale) dopo il richiamo emesso dal Ministero della Salute.

Le cozze Nieddittas sono sicure

Sul sito dell’Assl di Oristano si legge: “In merito all’allerta relativa alla presenza del batterio Vibrio cholerae, potenzialmente enteropatogeno, sul lotto di cozze Nieddittas NS-183778-17 e al conseguente richiamo dello stesso lotto da parte della ditta produttrice, il Dipartimento di Prevenzione della Ats-Assl Oristano rende noto che dai controlli, intensificati a seguito dell’allerta, sui mitili Nieddittas prodotti in tutti gli allevamenti in concessione alla cooperativa Cpa Arborea, non è stata rilevata nessuna traccia del Vibrio cholerae”.

Cozze Nieddittas sicure

Immagine di repertorio: cozze pescate

Le cozze quindi non sarebbero contaminate dal batterio del colera, il Vibrio cholerae. Il colera può essere infatti trasmesso anche attraverso alimenti contaminati e, molto probabilmente, questo spiega la solerzia con cui il ministero della Salute ha emesso il richiamo citato dall’Assl. In ogni caso, secondo l’Area Socio Sanitaria Locale di Oristano, le cozze sono del tutto sicure e conformi alle norme sulla sicurezza alimentare, per cui è possibile mangiarle in completa tranquillità.

Le raccomandazioni dell’Assl per mangiare le cozze in sicurezza

L’Assl di Oristano ha comunque condotto anche analisi microbiologiche e biotossicologiche sulle cozze, analisi che hanno dato un riscontro negativo, confermando la commestibilità dei molluschi.

Le cozze nieddittas sono sicure

Pesca di cozze. Foto: La Nuova Sardegna

L’Assl comunque raccomanda: “In via precauzionale, si sconsiglia sempre di mangiare mitili crudi e se ne suggerisce la loro cottura, che ne consente il consumo in assoluta tranquillità”. Pare che l’Assl abbia anche suggerito al Primo cittadino di Arborea di revocare il divieto di pesca nell’allevamento di Corru Mannu dove era stato pescato il lotto di cozze oggetto del richiamo disposto dal Ministero della Salute.