La battutina di Claudio Lippi sul cattivo odore della Isoardi

Il 27 dicembre è stata una puntata all’insegna dei festeggiamenti per La Prova del cuoco; la nuova padrona di casa, Elisa Isoardi, ha infatti spento 36 candeline. Tuttavia l’atmosfera di allegria e cordialità è stata “rovinata” da una battuta poco felice di Claudio Lippi. Ospite della puntata, il presentatore milanese si è lamentato in diretta di un odore poco gradevole proveniente dalla stessa Isoardi.

Una questione di cattivi odori

Quando si è avvicinato per augurarle un buon compleanno pare che, dando un bacio alla conduttrice, Claudio Lippi abbia avvertito un forte odore di cipolla. Non curante, lo ha fatto notare alla padrona di casa e ha aggiunto: “Adesso capisco perché te li giochi tutti”. L’atmosfera in studio si è subito raffreddata, Elisa Isoardi, in evidente imbarazzo, ha scherzosamente risposto mettendo una mano davanti alla bocca esclamando: “Dai, è solo la cipolla!” per poi ridere.

Claudio Lippi ed Elisa Isoardi

Claudio Lippi ed Elisa Isoardi durante la trasmissione

Poco dopo Lippi ha deciso di farsi perdonare con un regalo per la padrona di casa, quale? Sul finale della puntata si è infatti presentato con delle caramelle alla menta contro l’alito cattivo, regalo accolto con simpatia e ironia da parte della stessa Isoardi.

Gli abbandoni di Elisa

La frecciatina del conduttore milanese non è passata inosservata. Molti si sono chiesti se si è trattato di un simpatico siparietto oppure se la battuta è stata un velato riferimento ad altro. Effettivamente nel corso di questa stagione televisiva la Isoardi ha dovuto affrontare diverse polemiche e anche qualche addio. L’abbondono più eclatante è stato quello dello chef Kumalé che non ha gradito i cambiamenti della nuova gestione della trasmissione.

Isoardi La Prova del Cuoco

Elisa Isoardi. Foto di La Prova del Cuoco/Facebok

Ma i cuochi non sono i soli a impensierire la Isoardi. Come ha fatto notare anche Antonella Clerici, ex conduttrice di La Prova del Cuoco, pare infatti che l’Auditel non stia premiando la trasmissione.