Martina in ospedale con il suo cane.

Che il cane sia il migliore amico dell’uomo è cosa nota, e come tutti i migliori amici è sempre al fianco in caso di necessità. Ma chi ha un animale domestico lo sa, in alcuni casi possono letteralmente salvarti la vita. È successo a Martina, una ragazza statunitense allergica a un sacco di cose che fanno parte della vita di tutti i giorni, come il calore, l’acqua, profumi e prodotti per la pulizia. Martina però non si è arresa e ha deciso di addestrare il suo cane: Caiomhe (pronunciato Keeva) la protegge e la avvisa nel caso di pericoli nelle vicinanze.

Una rara sindrome con cui convive fin da bambina

Martina Baker è una ragazza di 15 anni, all’apparenza come tante, che vive nello stato del Maine, negli Stati Uniti. La sua vita è cambiata alla tenera età di 2 anni e mezzo quando le è stata diagnostica una patologia rara e pericolosa: si tratta della Sindrome da Attivazione Mastocitaria (MCAS). Questa, non fa funzionare correttamente il suo sistema immunitario e la rende allergica a quasi tutto ciò che la circonda. Ad esempio, un qualunque forte odore potrebbe immediatamente causarle uno choc anafilattico e ucciderla; per questo motivo Martina è costretta ad andare sempre in giro con una maschera che le protegga le vie respiratorie.

Martina sorridente. Foto Facebook/Martina Baker

Martina Baker sorridente. Foto Facebook/Martina Baker

Quando era ancora una bimba ha improvvisamente iniziato a manifestare dei sintomi per i quali i medici non riuscivano a trovare la causa. La ragazza ha dichiarato al tabloid inglese Daily Mail: “Non ero allergica a nulla e una mattina mi sono svegliata con macchie su tutto il corpo. Sono corsa in ospedale perché la mia gola si stava gonfiando e mi ha salvato un’iniezione di adrenalina“.

L’addestramento di Caiomhe

Naturalmente la condizione di Martina ha scosso tutta la famiglia, che da allora è stata costretta a cambiare radicalmente le proprie normali abitudini; ad esempio, quando è possibile, cucinano all’aperto oppure usano prodotti specifici per la pulizia della casa. Sempre al Daily Mail, è intervenuta Loretta Morse Leighton, la madre di Martina: “L’estate scorsa una puzzola è stata quasi fatale per mia figlia“. La stessa Loretta ha poi avuto l’idea di addestrare un cane per proteggere la figlia. Grazie a Caiomhe, Martina può vivere una vita normale. L’addestramento è costato ben 10mila dollari ma per la ragazza sono soldi ben spesi: “Mi ha cambiato la vita. Mi sento al sicuro con lei al mio fianco. Posso avere una vita sociale. A volte mi sento sola, ma lei è al mio fianco per proteggermi“.

Caiomhe

Caiomhe, il cane sempre al fianco di Martina. Foto Facebook/Loretta Lorse Leighton