Rincari luce e gas

Il 2018 non è stato facile per gli italiani, in particolar modo dal punto di vista economico. Secondo l’Ufficio studi di Mestre della CGIA, ovvero l’Associazione Artigiani Piccole Imprese, ci siamo appena lasciati alle spalle un anno di forti aumenti delle tariffe pubbliche. Inoltre, se rapportato al 2008, il costo della vita durante l’intero decennio ha subito un aumento complessivo del 12,5%.

Uno sguardo ai numeri: non solo luce e gas

Entrando nel dettaglio degli aumenti, le tariffe pubbliche che hanno subito la variazione più importanti sono state quelle del gas, con un 5,7% in più nel 2018, seguito dall’energia elettrica e l’acqua rispettivamente con +4,5% e +4,3%.

Più contenute le voci che riguardano i servizi postali (+2,7%) e quelle dei pedaggi e parchimetri (+2,1%). I trasporti urbani, invece, hanno subito un rincaro dell’1,6%. Le uniche note positive arrivano dai servizi telefonici, che hanno segnato una flessione dello 0,6%, e dai trasporti ferroviari con un -1,7%.

aumenti

Aumento delle tariffe pubbliche per tutto il 2018. Foto di Pexels/Pixaby

Secondo il coordinatore dell’Ufficio Studi Paolo Zabeo: “L’aumento del costo del gas naturale registrato nell’ultimo anno ha sicuramente riacceso i prezzi di una parte delle principali tariffe pubbliche”. Dopodiché aggiunge “Non va nemmeno dimenticato che il blocco delle tasse locali imposto dal Governo Renzi dal 2016 ha spinto molte amministrazioni locali a far cassa con le proprie multiutility, attraverso il ritocco all’insù delle tariffe amministrate”.

I numeri del primo trimestre del 2019

Parlando dell’anno appena cominciato, i dati a disposizione riguardano ovviamente il primo trimestre; ad ogni modo sembrano già esserci diversi segnali che destano qualche preoccupazione. Sebbene le bollette della luce dovrebbero rimanere stabili, quelle del gas sembrano destinate ad aumentare ancora di circa il 2,3%.

Queste proiezioni dell’Ufficio studi della Cgia di Mestre si basano su quanto annunciato lo scorso dicembre dall’Authority per l’energia elettrica e il gas.

Renato Mason, il segretario della Cgia, ricorda che questa situazione è causata anche da una mancata liberalizzazione: “Va segnalato che la tanto agognata liberalizzazione del mercato vincolato sia dell’energia elettrica sia del gas è slittata di un altro anno. Prevista per il prossimo 1 luglio, scatterà, invece nel 2020“.

Euro

Primi aumenti anche nel 2019. Foto di Pexels/Pixabay