carta di credito evidenza

Una ragazza di 24 anni, originaria di New York, è stata arrestata con l’accusa di aver rubato la carta di credito dell’ex ragazzo, usandola per pagare una mancia di ben 5mila dollari ad una cameriera. La vicenda si è svolta negli scorsi giorni a Clearwater, in Florida, dove la coppia si trovava in vacanza prima di litigare e separarsi. Serina Wolfe, questo il nome della ragazza, era entrata in un ristorante sul lungomare e aveva ordinato un semplice pasto: all’atto del pagamento, con grande stupore dei responsabili del locale, aveva deciso di lasciare la cospicua mancia, a fronte di una spesa di soli 55 dollari.

Un gesto scambiato per generosità

In un primo momento si era interpretato il gesto come una cortesia verso la cameriera, che aveva da poco perso il proprio cane ed era molto abbattuta. L’apparente generosità e nobiltà d’animo di Serina Wolfe aveva stupito tutti, facendo il giro dei media americani e non solo. Ancora maggiore è stata la sorpresa nello scoprire che la ragazza aveva agito, probabilmente, guidata da tutt’altre ragioni. L’ex fidanzato, infatti, aveva rilevato attività sospette compiute con la propria carta di credito, denunciando l’accaduto alla polizia.

La mancia come vendetta nei confronti dell’ex

Secondo quanto riportato dagli agenti di Pinellas County, in Florida, e ripreso da People, la coppia avrebbe litigato mentre si trovava a Clearwater.

Il contrasto sarebbe stato tanto insanabile da spingere Wolfe a ripartire verso casa, a New York, ma il ragazzo si sarebbe rifiutato di pagarle il volo di ritorno. Come la giovane sia entrata in possesso della carta di credito non è ancora chiaro, ma sta di fatto che uno dei giorni seguenti avrebbe effettuato il pagamento nel ristorante, con tanto di mancia astronomica ad assumere la connotazione di vera e propria “vendetta”.

Interpellata dall’ormai ex fidanzato, la ragazza avrebbe negato tutto, salvo poi confessare davanti alle domande della polizia.

Da quel momento si trova detenuta nella prigione della contea con una cauzione fissata a 1000 dollari e sarà costretta a difendersi dall’accusa di furto.