nadia toffa e la sua bara bianca

Uno scroscio di applausi attorno al Duomo di Brescia che per l’ultima volta ha accolto in questi momenti Nadia Toffa. Il feretro, avvolto in una bara bianca, è entrato nella Cattedrale di Santa Maria Assunta, in Piazza Paolo VI, dove già dalle prime ore del mattino si è registrata una fortissima affluenza. Tantissimi gli amici, i conoscenti, coloro che conobbero Nadia Toffa e anche coloro che ebbero solamente la fortuna di poter seguire le sue inchieste che in questi momenti hanno raggiunto la chiesa per darlo l’ultimo saluto.

L’ultimo saluto a Nadia: “Amata per la sua sete di verità

Particolarmente commoventi le parole che ha voluto riservarle quest’oggi Padre Patriciello, il don arrivato dalla “Terra dei Fuochi” appositamente per celebrare il funerale della conduttrice de Le Iene.

Nadia è morta? Questa è una menzogna – ha così chiosato il sacerdote nel corso della lunga omelia, durata più di un’oraNadia era dalla parte dei deboli. Come Gesù è stata amata e odiata. Pagheremo la voglia di giustizia e verità come ha fatto Nadia, amata per la sua sete di verità.

Hai saputo fare del tuo lavoro una missione“.

La “cravatta da Iena” per il suo lungo viaggio

Un lungo discorso in suo onore a cui è seguito un forte applauso, tra le lacrime dei presenti, quando il feretro di Nadia è stato fatto uscire e condotto nell’auto, l’ultimo viaggio della iena. Baci lasciati sulla sua bara, bianca bordata d’oro e con un’infinità di fiori, sulla quale è stata apposta una cravatta nera, il simbolo delle “iene” che l’ha accompagnata in tutta la sua vita e la accompagna ora verso un viaggio più lungo.

Nadia Toffa, i funerali nel Duomo di Brescia

Hanno avuto inizio in questi momenti i funerali di Nadia Toffa, la “iena” deceduta a soli 40 anni, stroncata dal cancro contro il quale ha combattuto da guerriera. Nel Duomo di Brescia, ad attenderla per l’ultima volta c’è Padre Maurizio Patriciello, il religioso che si affezionò alla Toffa durante uno dei suoi soggiorni a Caivano, a Napoli, proprio mentre la giornalista si trovava in loco per raccogliere materiale per le sue preziose e coraggiose inchieste sulla “Terra dei Fuochi”.

corona di fiori funebre
La corona di fiori con la quale Le Iene hanno voluto omaggiare Nadia Toffa nel giorno del suo funerale

Proprio Padre Maurizio aveva dichiarato di essere molto provato dall’idea di celebrale i funerali della “iena”, in preda al dolore per la sua scomparsa, confermando al tempo stesso la volontà di essere lui a farlo: “Glielo devo per quello che ha fatto per noi“.

manifesto funebre di nadia toffa
Il manifesto all’entrata del Duomo di Brescia dove si stanno svolgendo i funerali di Nadia Toffa

Una folla di amici, parenti e conoscenti per l’ultimo saluto

Come fanno notare, tra le persone circostanti al Duomo che hanno accolto il feretro della Toffa, ci sono anche gli “amici del minibar di Tamburi”, quartiere di Taranto, un altro tema a cui la Toffa si affezionò dedicando le sue forze.

corona di fiori funebre
La corona funebre dedicata a Nadia Toffa da tutta la redazione di Verissimo e Silvia Toffanin