Mauro Coruzzi

Mauro Coruzzi

Mauro Coruzzi: famiglia e vita privata

Platinette, pseudonimo di Maurizio “Mauro” Umberto Egidio Coruzzi, detto Mauro è un conduttore radiofonico, conduttore televisivo, personaggio televisivo e cantante italiano nato a Langhirano (provincia di Parma) il 4 novembre 1955. Nato da una famiglia contadina, si è diplomato presso l’istituto magistrale. Ha una sorella maggiore, di nome Maura. Come da lui stesso raccontato, ancor prima di concludere gli studi superiori, ha avuto una relazione con una ragazza, rimasta incinta, pochi mesi prima dell’esame di maturità. La coppia scelse, tuttavia, di abortire. In seguito, Mauro ha cercato di tenere private le sue relazioni, parlando, però, dei rapporti con un medico e con un elettricista. La frequentazione con quest’ultimo, si è poi conclusa, a causa di esplicite richieste di esborso di denaro da parte dell’uomo.

Mauro Coruzzi carriera

Come primo mestiere fa il garzone fruttivendolo, poi trova occupazione come giornalista per la carta stampata e la radio. Negli anni settanta, fa parte del collettivo canoro en travesti delle Pumitrozzole, che si esibisce in eventi, discoteche e feste danzanti. Nel 1986 è presente, sempre con le Pumitrozzole, nei cori dell’album della cantautrice italiana Giuni Russo. Arrivato a Milano, diventa autore televisivo e lavora in due edizioni del Festivalbar e a Rock caffè.
Nel 1997, conduce lo speciale per il Festival di Sanremo, su Rai 2, Sanremo in aria, insieme a La Pina.
Il successo televisivo arriva con la partecipazione al Maurizio Costanzo Show, dove si distingue sia perché sempre rigorosamente nelle vesti di drag queen, sia per la schiettezza con la quale si esprime all’interno della trasmissione. Platinette è la prima drag queen ad arrivare al grande pubblico in Italia, aprendo la strada ad altri personaggi, nel mondo della musica e dello spettacolo mainstream.
Nel 1999, pubblica Da viva – Volume I, album composto da 18 cover di canzoni pop italiane dei trent’anni precedenti.

Mauro Coruzzi: gli anni duemila

Dal 2000 al 2012 conduce Platinissima. A febbraio 2003, insieme a Benedetta Mazzini, Mauro interpreta a teatro, la commedia umoristica Bigodini. Nello stesso periodo collabora con Buona Domenica, trasmissione a cui prenderà parte anche negli anni successivi. Il 2004 si apre con la conduzione di Bisturi! Nessuno è perfetto, che presenta insieme a Irene Pivetti. Dal 2006, partecipa come membro della giuria al programma serale Amici di Maria De Filippi, esperienza durata per diverse stagioni. Nel 2010 entra a far parte del cast fisso della seconda edizione del reality La pupa e il secchione nel ruolo di giurata. Nell’autunno 2011, il talk radiofonico Platinissima sbarca anche in televisione, andando in onda in contemporanea su Radio Deejay e su Deejay TV, con il titolo Platinissima presenta Good Evening.
Il 17 febbraio 2012 duetta con Silvia Mezzanotte al Festival di Sanremo 2012, con la canzone Sei tu. Dall’autunno 2015, è tra i conduttori di RTL 102.5, dove si presenta come Mauro Coruzzi. Il 23 ottobre 2012 esce il suo secondo album Perle coltivate. Dal 20 febbraio 2016 prende parte come concorrente all’undicesima edizione del talent show Ballando con le stelle, in coppia con Raimondo Todaro.
Nel 2018 è opinionista a Italia sì e dal 2019 è ospite ricorrente a Live-Non è la d’Urso.

Mauro Coruzzi: la malattia

Mauro Coruzzi ha deciso di farsi seguire nel suo percorso di dimagrimento, dalle telecamere de La vita in diretta. Il conduttore ha, infatti, scelto di sottoporsi all’operazione di introduzione del “palloncino”, al fine di perdere 40 chili. La volontà di rimettersi in forma è stata dettata dalla necessità di migliorare la propria salute, garantendosi uno stile di vita più sano.
Nel 2019, Coruzzi abbandona Italia sì, per dedicare quanto più tempo possibile alla cura dei suoi disturbi alimentari.

Mauro Coruzzi conta su Instagram 143.200 followers.