The Social Post https://www.thesocialpost.it Informazione a 360° 2018-04-20T20:02:57+00:00 it-IT Si vestiva da Spider-man per i bimbi malati: condannato a 105 anni per pedofilia https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/vestiva-spiderman-bimbi-malati-condannato-anni-pedofilia/ https://www.thesocialpost.it/?p=271797&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T20:02:57+00:00 Mariachiara Belardo Jarratt Turner è diventato famoso nel 2013 per il gesto di solidarietà compiuto nei confronti dei bimbi ricoverati in un ospedale psichiatrico del Tennessee. Adesso è stato condannato per pedofilia e pedopornografia

Si vestiva da Spider-man per i bimbi malati: condannato a 105 anni per pedofilia

Jarratt Turner è diventato famoso nel 2013 per il gesto di solidarietà compiuto nei confronti dei bimbi ricoverati in un ospedale psichiatrico del Tennessee. Adesso è stato condannato per pedofilia e pedopornografia

Attualità

Mariachiara Belardo

Si era fatto conoscere come un vero supereroe il 36enne Jarratt Turner, ora condannato a ben 105 anni di carcere per pedofilia. E pensare che nel 2013 era diventato noto proprio per il gesto di solidarietà fatto nei confronti dei bambini ricoverati all'interno di un ospedale pediatrico del Tennessee. L'uomo, infatti, si fece assumere nella struttura come lavavetri e, per distrarre i bimbi, svolgeva il suo lavoro vestito da spider-man. Un'iniziativa che lo fece diventare non solo una star, ma gli fece conquistare la fiducia anche di alcuni genitori dei piccoli ricoverati della struttura. Stimato ed apprezzato per il suo gesto di solidarietà, qualche tempo dopo Jarratt è riuscito persino ad entrare nelle case di quei bimbi, facendosi assumere come baby sitter.

Accusato non solo di pedofilia, ma anche pedopornografia

Nulla faceva sospettare di quell'uomo, che godeva della fiducia di chiunque lo conoscesse. Eppure Turner ha abusato, approfittando della sua posizione, di un bimbo di un anno e mezzo e di una bimba di 3 anni. Sono loro infatti le 2 vittime accertate, ma sul 36enne grava anche l'accusa di pedopornografia. Jarratt Turner avrebbe scattato alcune foto alle sue piccole vittime, per poi diffonderle in rete inviandole ad altri pedofili.

pedofilia spiderman
Jarratt Turner svolge il suo lavoro di lavavetri vestito da Spider-man

La condanna esemplare affinché non possa "nuocere a bambini innocenti"

Gli episodi imputati all'uomo sono avvenuti tra l'Ottobre 2014 e il Maggio 2015, esattamente un mese prima dell'arresto. Turner è poi finito a processo e la condanna nei suoi confronti è arrivata lo scorso lunedì. Il giudice ha stabilito per lui una pena esemplare, pari a ben 105 anni di reclusione sebbene Jarratt Turner fosse incensurato. Sul caso si è espresso anche il procuratore statunitense Don Cochran, che a proposito della condanna ha dichiarato: "Questa sentenza deve far sì che questo individuo non possa più nuocere alla vita di bambini innocenti".

]]>
Berlusconi lapidario sui Cinque Stelle: “A Mediaset pulirebbero i cessi” https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/berlusconi-cinque-stelle-mediaset-cessi/ https://www.thesocialpost.it/?p=271778&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T19:39:45+00:00 Chiara Surano Tensione alle stelle in queste ore, poco dopo la sentenza sul processo Stato-mafia. Pesantissime le accuse di Silvio Berlusconi ai Cinque Stelle

Berlusconi lapidario sui Cinque Stelle: “A Mediaset pulirebbero i cessi”

Tensione alle stelle in queste ore, poco dopo la sentenza sul processo Stato-mafia. Pesantissime le accuse di Silvio Berlusconi ai Cinque Stelle

Politica

Chiara Surano

Il Movimento Cinque Stelle continua a seminare la discordia tra Berlusconi e Salvini che continuano a dirsi uniti e al contempo divisi un giorno sì, e l'altro pure. Questa volta il più rancoroso è Berlusconi che è stato davvero lapidario nell'esprimersi contro i grillini, indicati come l'apoteosi di coloro che mirano a non far niente nella vita. La risposta dei pentastellati però, non è stata meno affilata.

Salvini e Berlusconi ancora divisi sui Cinque Stelle

Salvini e Berlusconi fremono per veder nascere un governo di centrodestra ma, sulla carta, gli manca il collante. Giorgia Meloni e Matteo Salvini, con Fratelli d'Italia e Lega possono dirsi più vicini nel prediligere ai dem, un'apertura al Movimento Cinque Stelle pur di governare. "Io voglio fare un governo che rappresenti quello che gli italiani hanno votato - continua irremovibile a battere sempre sullo stesso punto Salvini - Lo voglio fare partendo da una coalizione che ritenevo e ritengo compatta. Se qualcuno se ne tira fuori insultando e guardando a sinistra, la scelta è di questo qualcuno". Da queste parole si evince chiaramente la volontà di Salvini di non aprire la porta ai dem, cosa che invece sarebbe ben disposto a fare Berlusconi: "Penso a un governo di centrodestra che guardi al gruppo misto e ad alcuni esponenti del Pd: su questo punto la penso molto diversamente da Giorgia Meloni e Matteo Salvini".

salvini meloni
Matteo Salvini e Giorgia MeloniCredits: Libero

E qua però dissentono a gran voce i dem che, senza remore, uccidono le speranze del leader di Forza Italia. "Berlusconi sogna se pensa di potersi prendere alcuni esponenti del Pd. E sogna ancora di più se pensa che possa esserci il Pd a sostegno di un governo con Salvini e la Meloni", sbotta Rosato.

Berlusconi ferino sul M5S: "Sono il partito dei disoccupati. A Mediaset pulirebbero i cessi"

La situazione però precipita totalmente quando dal Molise arriva il tesissimo affondo di Berlusconi contro il Movimento Cinque Stelle. "I cinquestelle sono un pericolo per il Paese - continua a ripetere Berlusconi, lasciandosi poi andare - Non sono un partito democratico. Sono il partito dei disoccupati. A Mediaset pulirebbero i cessi. Mi sono un po' rotto di spiegare ancora queste cose agli italiani. Che hanno votato molto male". Parole pesantissime che sono state immediatamente ribattute dai pentastellati che hanno così chiuso il leader di Fi, facendo perno sulla fresca sentenza inerente al processo Stato-mafia. "Meglio pulire i cessi che accordarsi con la mafia", tuona Morra seguito a ruota da Fraccaro che scrive su Twitter: "Cade come un macigno su un sistema di potere che tenta ancora di avvinghiare il Paese nei suoi tentacoli. Dell'Utri fece da tramite tra Cosa nostra e Berlusconi: politicamente è una pietra tombale sull'ex Cavaliere. Ora Salvini decida".

]]>
Grande Fratello, scatta già il primo bacio nella casa https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/grande-fratello-scatta-primo-bacio-casa/ https://www.thesocialpost.it/?p=271779&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T19:01:58+00:00 Mariachiara Belardo Scatta il primo bacio nella casa del Grande Fratello a pochi giorni dall'inizio del gioco. A darselo sono Lucia Orlando e Filippo, ma lei pare essersi pentita subito dopo. Anche Danilo e Mariana sembrano molto vicini

Grande Fratello, scatta già il primo bacio nella casa

Scatta il primo bacio nella casa del Grande Fratello a pochi giorni dall'inizio del gioco. A darselo sono Lucia Orlando e Filippo, ma lei pare essersi pentita subito dopo. Anche Danilo e Mariana sembrano molto vicini

Gossip e Spettacolo

Mariachiara Belardo

La 15esima edizione del Grande Fratello è partita solo da pochi giorni, ma tra i concorrenti sono già scoccate le prime scintille. Sì, perché nella casa più spiata d'Italia è già scattato il primo bacio: a darlo è stata la bella commessa Lucia Orlando, al buio di una notte al Gf. L'identità del fortunato è rimasta incerta per alcune ore, poi nel corso dell'odierna puntata di Pomeriggio 5, Barbara D'Urso ha chiarito i dubbi. A baciare Lucia è stato infatti Filippo, uno dei 3 "super boni" iniziali. D'altronde i due si sono avvicinati molto nel giro di poche ore, tanto che pochi istanti prima del bacio la stessa Lucia Orlando ha dichiarato: "Mi sento strana, ci conosciamo da 48 ore e già sono in un letto con te a parlare".

grande fratello bacio
Filippo e Lucia

Subito dopo, il pentimento di Lucia

Poco dopo, Lucia ha confessato il bacio a Baye Dame, che si è detto felice dell'accaduto. Eppure la bella commessa si è pentita, timorosa delle conseguenze di quel bacio forse affrettato e prematuro: "Preparamose perché martedì ce devastano", è il commento dello stesso Baye Dame ormai quasi confidente di tutti i concorrenti in casa. Il gieffino però parla di "martedì", ancora ignaro che la seconda puntata del reality andrà in onda il prossimo lunedì, sempre in prima serata sempre su Canale 5.

Anche Danilo e Mariana sono vicinissimi

Ma Lucia e Filippo non sono gli unici ad essersi già avvicinati in casa. Anche Danilo Aquino e Mariana Falace hanno infatti dimostrato di avere un certo feeling. E pensare che nel corso della prima puntata del reality Danilo aveva eliminato dalla casa proprio Mariana, nel corso di un'eliminazione estemporanea ma provvisoria. Adesso però i 2 sono vicinissimi e condividono le reciproche esperienze personali l'uno con l'altra. Danilo ha già dichiarato di apprezzarla moltissimo come persona: "Tu sei una persona che si vede che ha qualcosa fuori da qui - le ha detto - Per questo non mi lascio andare. Quando le donne sono ferite è facile fare il galletto. Mi sono accorto che ti piace il mio carattere e a me piace il tuo". Il gioco è dunque appena iniziato, ma i sentimenti sono già partiti.

grande fratello bacio
Mariana e Danilo
]]>
Shock nel mondo della musica: è morto alla sola età di 28 anni Avicii https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/morto-omen-dj-avicii/ https://www.thesocialpost.it/?p=271781&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T18:38:30+00:00 Chiara Surano Una morte inaspettata sta dilaniando il mondo della musica. Il dj svedese di fama internazionale, Avicii, è stato trovato morto in Omen

Shock nel mondo della musica: è morto alla sola età di 28 anni Avicii

Una morte inaspettata sta dilaniando il mondo della musica. Il dj svedese di fama internazionale, Avicii, è stato trovato morto in Omen

Attualità

Chiara Surano

Con sgomento riportiamo la notizia della morte del dj e produttore di fama mondiale, Avicii. Il dj è spirato alla sola età di 28 anni, una morte quanto mai inaspettata e dolorosa che tramortisce l'intero mondo della musica.

Shock nel mondo della musica: è morto Avicii

Non ci sono parole per descrivere la tristezza e l'incredulità disarmante della notizia che stiamo riportando. È morto alla sola età di 28 anni uno tra i dj più famosi al mondo, colui che con la sua Wake Me Up aveva fatto ballare il mondo intero, Avicii. Il dj svedese, in arte Avicii ma all'anagrafe Tim Bergling, è stato trovato morto quest'oggi mentre si trovava in Oman, precisamente a Mascate. Non è dato sapere al momento con certezza quali siano le cause della morte del giovanissimo dj nonché produttore. La famiglia in un brevissimo comunicato stampa ha voluto definirsi sconvolta dal dolore.

avicii
Il famosissimo dj svedese, Avicii

Addio al dj svedese, tra i più famosi al mondo

Impossibile elencare qui di seguito i successi mondiali del dj, da Levels alla già menzionata Wake me Up passando per Hey Brother nonché Waiting For Love e ancora Fade Into Darkness' e Addicted To You. Tormentoni dal successo intercontinentale che sono entrati a far parte della vita di ognuno di noi come colonne sonore di programmi di punta e pubblicità di successo. Uniche ipotesi circolanti al momento sulla sua morte sembrano poter ricondurre il decesso ad una pancreatite acuta di cui soffrì in precedenza il dj a causa dell'abuso di alcool. Impossibile divagare sui milioni di messaggi di cordoglio da parte di tutti i fan ma non solo, che stanno fioccando sui social. C'è stupore, qualcuno è ancora restio a crederci eppure, il dj svedese ha davvero chiuso gli occhi per sempre.

]]>
Rocío Muñoz Morales condurrà “Ballando con le Stelle” in Spagna https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/rocio-munoz-morales-ballando-con-le-stelle-spagna/ https://www.thesocialpost.it/?p=271726&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T16:27:48+00:00 Simone Rausi Dopo la sua partecipazione alla trasmissione italiana con il compagno Raoul Bova, Rocío Muñoz Morales viene promossa a conduttrice e ritorna alle origini
Rocio Munoz Morales - fonte adn kronos

Rocío Muñoz Morales condurrà “Ballando con le Stelle” in Spagna

Dopo la sua partecipazione alla trasmissione italiana con il compagno Raoul Bova, Rocío Muñoz Morales viene promossa a conduttrice e ritorna alle origini

Gossip e Spettacolo

Simone Rausi

Ci ha preso gusto Rocío Muñoz Morales a stare sulla pista da ballo. Dopo il suo cammeo, in qualità di ballerina per una notte, nell'edizione italiana di Ballando con le Stelle, la showgirl si appresta ora a fare il grande salto e a passare così dalle vesti di concorrente/ospite a quelle di conduttrice. Può continuare a dormire sogni sereni, però, Milly Carlucci, perché Rocío è stata infatti ingaggiata per Bailando con las Estrellas, versione spagnola dell'ormai storico format.

L'annuncio

E se il suo compagno, Raoul Bova, non può dire di aver passato propriamente una bella serata dietro le quinte di Ballando con le Stelle, per la bella Rocío quella stessa serata è stata un portafortuna. Qualche giorno dopo la sua apparizione su Rai 1, la showgirl ha dato l'annuncio del suo nuovo impegno con la tv spagnola, non senza nascondere un certo entusiasmo: "Amo l’Italia e la mia casa ormai è Roma, ma questa nuova avventura in Spagna mi rende particolarmente felice perché mi riporta vicino alla mia famiglia ed è un po’ come tornare alle radici, in un programma che in qualche modo mi ha lanciata nel mondo dello spettacolo quando ancora ero una ragazzina".

Rocio Munoz Morales e Raoul Bova
Rocío Muñoz Morales a Ballando con le Stelle

Una carriera ai più sconosciuta

Se in Italia la compagna di Raoul Bova è più che altro famosa per la sua relazione e per la sua partecipazione al Festival di Sanremo, all'estero la Morales ha una carriera di tutto rispetto, incentrata anche sulla danza. A soli 18 anni, infatti, ha preso parte alla trasmissione Mira Quien Baila (che proprio dallo stesso format di Ballando nasce) in qualità di ballerina professionista. Un'opportunità che gli è valsa un ingaggio nel tour mondiale di Julio Iglesias.

La Morales ha quindi tutte le carte in regola per condurre, con cognizione di causa, un talent incentrato proprio sul ballo. Anche in Italia, comunque, la sua carriera prosegue a gonfie vele. Il cinema del nostro Paese si è accorto di lei e, in questi giorni, Rocío è nelle sale con il film Tu mi nascondi qualcosa. Il debutto a Bailando con las Estrellas è invece fissato per il mese prossimo quando Rocío dividerà il palco con la star iberica Roberto Leal.

 Bailando con las estrellas
]]>
Platinette rivela i retroscena tra Fabrizio Corona e Lele Mora https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/platinette-rivela-i-retroscena-tra-fabrizio-corona-e-lele-mora/ https://www.thesocialpost.it/?p=271737&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T16:10:08+00:00 Monica Iacobucci A La Confessione, la nota voce della radio: "Corona un uomo diabolico"

Platinette rivela i retroscena tra Fabrizio Corona e Lele Mora

A La Confessione, la nota voce della radio: "Corona un uomo diabolico"

Gossip e Spettacolo

Monica Iacobucci

Peter Gomez ospita Platinette, sul canale Nove, al suo programma di seconda serata La Confessione. Qui la speaker radiofonica rivelerà alcuni retroscena sull'ambiguo rapporta intercorso tra Fabrizio Corona e Lele Mora.

Mauro Coruzzi, in arte Platinette non è solo una voce al microfono di Radio Deejay, è anche un noto volto tv. Come molti sanno il suo è un personaggio cristallino, che non nasconde nulla. E così, la speaker ricorda del periodo buio dell'ex agente dei vip, ma le considerazioni sul re dei paparazzi sono molto forti.

Retroscena oscuri

La speaker ha affrontato discorsi molto delicati, parlando del risvolto buio della mondanità, delle discoteche e degli stupefacenti chimici come le droghe a chemsex, molto di moda tra i giovani 20enni, specie nella comunità gay. "Festini chemsex? Li conosco bene, i ragazzi si fanno anche di toner e non si curano più" ha rivelato. "Ho capito parecchio perché un mio amico, molto stretto, gestisce un locale di questo genere, nel quale ho una piccola partecipazione. C’è una tendenza orrenda a non curarsi più, tra i ragazzi di 20 anni".

Intervistata da Gomez, Platinette ha ammesso di aver fatto parte della scuderia di Lele Mora, per circa 3 anni. Coruzzi, però, ha anche affermato di essergli stata accanto nel periodo più oscuro della vita dell'ex talent scout. "Ho difeso una persona sola nel momento in cui era sola. Sono scappate tutte!".

Corona un uomo diabolico

Ricordando di Mora, Coruzzi ha toccato un altro tasto molto importante della vita di costui: il suo rapporto con Fabrizio Corona. "Lele Mora era pronto a tutto per Fabrizio Corona" dichiara Platinette.

Lele Mora e Fabrizio Corona

La speaker ed opinionista ha definito il loro legame paragonandolo alla sceneggiatura di un film di Almodovar. "Alla base dei film di Pedro c'è il desiderio di una passione che non si può sfogare e se si sfoga si sfoga male" ha spiegato Platinette. Poi la rivelazione della cifra sborsata da Lele Mora per Corona. "È quello che è successo tra i due: Mora era talmente preso da quest’uomo diabolico da avergli dato non so quanti denari, e regali per un ammontare di circa 5 milioni".

]]>
Cristina Plevani: “Il GF non mi ha arricchito” https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/cristina-plevani-gf-non-mi-ha-arricchito/ https://www.thesocialpost.it/?p=271698&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T16:08:47+00:00 Concetta Ferraina In una lunga intervista la vincitrice del primo Grande Fratello si racconta svelando i retroscena della sua vita solitaria e cosa accadde dopo la morte di Pietro Taricone
Cristina Plevani.

Cristina Plevani: “Il GF non mi ha arricchito”

In una lunga intervista la vincitrice del primo Grande Fratello si racconta svelando i retroscena della sua vita solitaria e cosa accadde dopo la morte di Pietro Taricone

Gossip e Spettacolo

Concetta Ferraina

Negli ultimi tempi, la storia di Cristina Plevani, prima vincitrice del Grande Fratello, aveva fatto molto discutere. Era stata riconosciuta più volte mentre lavorava in un supermercato come cassiera, attirando su di sè molte critiche. In una lunga intervista a Dipiù ha parlato a lungo della sua vita e dell'esperienza dopo il Grande Fratello, rivelando di non essere riuscita a beneficiare della visibilità che il reality le aveva permesso di ottenere.

Il GF come "esperienza sconvolgente"

Senza mezzi termini, Cristina Plevani ha confessato che per lei il Grande Fratello non è stato affatto affatto quel "trampolino" verso il successo che invece ha rappresentato per molti altri.

L'ex gieffina ha anche rivelato di aver tentato di entrare di nuovo nella casa "più spiata d'Italia", proprio nell'edizione in onda adesso: "L'esperienza al Gf per me è stata sconvolgente, all'epoca non avevo la maturità per affrontare tutta quella popolarità e forse non ho saputo sfruttare a mio favore il momento.

 racconta la sua verità dopo il gf
Per questo ho tentato di entrare ancora nella Casa: ho sostenuto un provino per l'attuale edizione del reality perchè gli autori volevano nel cast qualche reduce dalle edizioni del passato. Ci speravo, ma poi hanno cambiato idea".

L'esperienza da cassiera

Cristina Plevani ha commentato la sua ex occupazione come commessa, dicendo di aver capito che quel mestiere non era adatto a lei, con una sfumatura di rimpianto per non essere riuscita ad arrivare a fare successo in televisione.

L'ex gieffina ha rivelato: "In questi anni, in cui ho solo accarezzato l'idea di poter sfondare in tv senza mai riuscirci, ho fatto un po' di tutto. La mia ultima occupazione è stata in un supermercato, fino a poco tempo fa. Ho smesso di fare la commessa perchè non amo stare ferma tante ore.

Ho capito che quella non era la mia strada, anche se mi avevano fatto un contratto a tempo determinato con la possibilità che diventasse indeterminato. Ho rinunciato a 800 euro al mese per un part-time e sono tornata alla mia vita di sempre".

Poi, ha rivelato che essere riconosciuta mentre lavorava per lei non era per niente gradevole: "Non è stato piacevole sentire persone in fila alla cassa che, dopo avermi riconosciuto, bisbigliavano:'ma è quella del Grande Fratello? Poverina come si è ridotta'".

 ha raccontato i retroscena della sua vita

Cristina Plevani non ha dubbi: qualche occasione di avere successo l'ha persa. Infatti, ha ammesso di non aver approfittato di un'occasione speciale, quella di entrare a far parte come attrice di una serie televisiva di successo: "Poi devo ammettere che ho perso molti treni, come quando mi hanno offerto di fare un provino per una serie, credo fosse 'La squadra', dovevo fare la poliziotta.

Dovevo trasferirmi a Napoli, mi spiegarono che in quanto vincitrice del Gf avevo una corsia preferenziale e che avevo il viso giusto. Ma all'ultimo momento rifiutai di andarci. Mi prese un'angoscia tale che mi bloccò, ma passò forse il messaggio che non volessi uscire dal mio limbo dorato. Del resto entrai nella Casa che avevo perso i miei genitori: ero sola prima, durante e soprattutto dopo quell'esperienza. La solitudine è sempre stata una cifra della mia esistenza".

 racconta il dopo gf

Per Cristina Plevani il Grande Fratello non è stata un'esperienza pienamente edificante. Questo anche perchè si è trovata a doversi confrontare con il successo altalenante che probabilmente deriva dalla partecipazione ai reality. L'ex gieffina ha dichiarato: "Ma la vita dopo il Gf io la paragono a un otto volante: un giorno sei su in alto, pieno di visibilità e un altro giorno piombi giù velocemente entrando in un tunnel buio.

Ecco, in questi diciotto anni per me è stato proprio così e quando mi sono trovata nel buio, ho cercato in tutti i modi di vivere liberamente la mia vita, accettando anche lavori considerati umili, ma perchè non avevo alternative. Il Gf non mi ha arricchito".

Forse anche a causa di questa condizione di incertezza, dopo il reality, Cristina Plevani ha vissuto in modo riservato le conseguenze della sua vittoria, anche con un po' di timore, come ha svelato lei stessa: "Quando uscii dalla Casa ero molto spaventata, mi chiusi in casa per quasi un anno".

Cristina Plevani si svela
Cristina Plevani e Pietro Taricone

TUTTI GLI ARTICOLI SUL GRANDE FRATELLO

La tragica morte di Taricone

Per Cristina Plevani la scomparsa del "fidanzatino" della casa del Grande Fratello, Pietro Taricone, è stata traumatica. La causa non è solo il legame che li univa ma sopratutto la reazione della gente che l'ha trattata come se lei fosse la "vedova" di Taricone, nonostante lui si fosse fatto una famiglia.

Ecco cosa ha raccontato Cristina: "Quando morì Taricone fu un trauma. Già il giorno dopo la tragedia la gente comune mi mandò messaggi di condoglianze. Nell'immaginario collettivo io ero ancora la donna di Pietro Taricone, mi trattavano come la sua "vedova".

Ho passato giorni a scrivere messaggi dicendo che lui una moglie ce l'aveva, che aveva lasciato una famiglia tutta sua e che io non rappresentavo niente. Eppure nella testa delle persone si era come congelata l'immagine di noi due abbracciati sul divano".

]]>
Meteo, bel tempo in settimana: sotto il sole… del 25 aprile! https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/meteo-sotto-il-sole-del-25-aprile/ https://www.thesocialpost.it/?p=271688&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T15:46:18+00:00 Giorgia Morabito L'alta pressione di Apollo non molla la presa e resiste fino al 25 aprile. Dal giorno successivo, però, qualche peggioramento è in arrivo

Meteo, bel tempo in settimana: sotto il sole… del 25 aprile!

L'alta pressione di Apollo non molla la presa e resiste fino al 25 aprile. Dal giorno successivo, però, qualche peggioramento è in arrivo

Attualità

Giorgia Morabito

Se fino ad inizio mese ci si lamentava per l’infinito inverno, ora il caldo ha preso il sopravvento. Sembra che sole e cenni d’estate vogliano caratterizzare anche parte della prossima settimana, permettendo giornate luminose sia a chi farà ponte sia a chi, invece, lo sognerà soltanto.

Fino al 25 aprile

In seguito ad un weekend segnato da caldo record (per il periodo in cui ci troviamo), da lunedì il bel tempo persisterà: l’alta pressione di Apollo, infatti, porterà giornate molto calde e soleggiate sull’intera penisola. Unica eccezione sarà quella rappresentata da alcune zone del Nord-Ovest, dove potrebbero comparire, soprattutto tra Piemonte e Lombardia, diverse piogge. Non da meno saranno i giorni a seguire, in cui il sole avrà la meglio su tutta la Penisola se non per qualche isolato piovasco sulla Valle D’Aosta. Picnic, grigliate o pranzi in famiglia? In qualunque caso… sempre meglio accompagnare la festa della Liberazione in un clima caldo! Tra martedì e mercoledì si avranno, difatti, due giornate quasi estive ma, già dalla sera del 25, qualche annuvolamento si intensificherà su Nord-Ovest e sulle parti occidentali di Toscana e Lazio.

Temperature insolite

Superati i picchi di 28 gradi nel weekend, i primi giorni della settimana non saranno tanto più freschi o, perlomeno, non per chiunque! Il fattore relativo alle temperature sta stranendo un po’ tutti, in quanto si sta assistendo ad apici di caldo delle regioni settentrionali contemporanei a valori termici più bassi al Sud. Tant’è vero che nella prima parte della settimana si sfioreranno punte di 26-27 gradi al Nord, 25 al Centro e 22 al Sud; da giovedì il termometro, però, potrebbe indicare qualche grado in meno da associare al maltempo in previsione.

Da giovedì

Dalla giornata di giovedì qualcosa tenderà, però, a cambiare: il caldo resisterà ancora per un po’ ma il bel tempo inizierà ad affievolirsi in determinate zone. A risentirne di più questa volta potrebbe essere il Nord-Est, dal quale potrebbe partire il momentaneo declino “estivo”. Sono attesi, infatti, rovesci con la possibilità di trasformazione in temporali su Veneto e Friuli Venezia Giulia. Addentrandosi, sempre di più, nel prossimo fine settimana le piogge scenderanno facendosi strada fino al Meridione. Con sé anche i valori termici subiranno una lieve discesa: insomma, in previsione un weekend non così caldo come i giorni passati…

]]>
L’ultima scommessa di Milly Carlucci: Ivana Trump e Rossano Rubicondi https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/lultima-scommessa-di-milly-carlucci-ivana-trump-e-rossano-rubicondi/ https://www.thesocialpost.it/?p=271716&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T15:34:09+00:00 Monica Iacobucci L'ex moglie del presidente Usa e il suo toy boy sono i "Ballerini per una notte" di questa settimana

L’ultima scommessa di Milly Carlucci: Ivana Trump e Rossano Rubicondi

L'ex moglie del presidente Usa e il suo toy boy sono i "Ballerini per una notte" di questa settimana

Gossip e Spettacolo

Monica Iacobucci

Ballando Con Le Stelle continua la sua sfida con la concorrenza. E Milly Carlucci per tener testa a Maria De Filippi, ha già caldi due nomi per i superospiti di questa settimana.

Ivana Trump e Rossano Rubicondi sono i prossimi "Ballerini per una notte". Spetterà a loro guadagnare un punteggio abbastanza alto da agevolare una delle coppie in gara.

Milly, un successo dietro l'altro

Quest'anno Milly Carlucci sembra una spietata macchina da guerra. Con i suoi superospiti, di sabato in sabato, incuriosisce sempre di più il suo pubblico, inanellando un successo dietro l'altro.

Così dopo lo share da vertigini raggiunto con la coppia Al Bano e Romina, proprio nella serata di debutto del talent Amici in prima serata, e la puntata "polemica" con Raoul Bova e Rocio Morales, e la gaffe di Gabriel Garko, Ballando Con Le Stelle punta ancora più in alto. Stavolta sulla pista da ballo scenderanno Ivana Trump e Rossano Rubicondi, che avranno modo di studiare la coreografia nel giro di poche ore, per esibirsi proprio difronte al giudizio imparziale dei giudici. Una bella responsabilità, dal momento che il risultato determinerà la sorte di una delle coppie del programma.

Ivana e Rossano

Insieme da 19 anni, Ivana Trump e Rossano Rubicondi rappresentano di certo una delle coppie più longeve dello starsystem, il che per l'ambiente è merce veramente rara.

Ivana Trump e Rossano Rubicondi

Lei, 69 anni, ex modella della Repubblica Ceca, ed ex moglie dell'attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Ivana è la madre dei tre figli del Tycoon, Donald Jr., Ivanka e Eric Friederick. Il matrimonio, terminato nel 1992, durò 25 anni. Lui, 46 anni, modello e personaggio televisivo originario di Roma, è anche definito il toy boy dell'ex signora Trump. Riuscirà la chiacchieratissima coppia a regalare a Milly Carlucci ancora una vittoria? Non resta che attendere domani sera, sintonizzati su Rai 1, per un'altra puntata di Ballando Con Le Stelle.

]]>
Federica Panicucci, passione con Marco Bacini. “Sono innamorata” https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/federica-panicucci-marco-bacini-sono-innamorata/ https://www.thesocialpost.it/?p=271711&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T15:26:27+00:00 Silvia Nazzareni La conduttrice di Mattino Cinque ha spiegato che la sua seconda opportunità con l'amore è arrivata alla vigilia dei suoi 50 anni e non potrebbe esserne più felice

Federica Panicucci, passione con Marco Bacini. “Sono innamorata”

La conduttrice di Mattino Cinque ha spiegato che la sua seconda opportunità con l'amore è arrivata alla vigilia dei suoi 50 anni e non potrebbe esserne più felice

Gossip e Spettacolo

Silvia Nazzareni

Federica Panicucci è rinata a 50 anni: è lei stessa a spiegarlo durante l’ultima puntata del Maurizio Costanzo Show. A renderla felice e piena di vita è Marco Bacini, il suo fidanzato, con cui ha una relazione da 3 anni.

Prima di lui, la conduttrice di Mattino Cinque aveva avuto un altro grande amore, Mario Fargetta (per tutti Dj Fargetta) dal quale ha avuto due figli: Sofia e Mattia.

Secondo amore

Quando Maurizio Costanzo chiede alla biondissima Panicucci se è innamorata, lei non tentenna: “Sì Maurizio, sono molto innamorata”. E, sotto uno scroscio di applausi, continua: “Mi sono innamorata a 50 anni per la seconda volta. Eh sì ragazze, perché a 50 anni si è giovani”.

Un amore che, però, la Panicucci non dava per scontato: “Le cose belle arrivano quando non le cerchi, nei momenti inattesi, magari nel momento giusto", afferma la Panicucci, "I 50 anni sono il punto di arrivo di una maggiore consapevolezza di una donna, la comprensione dei propri limiti, dei propri difetti, dei propri pregi, l’accettazione di sé, nel bene e nel male e la capacità di darsi a qualcun altro”.

federica panicucci marco bacini
Federica Panicucci e Marco Bacini

Chi è Marco Bacini?

Se ascoltiamo Federica Panicucci, Bacini è in primis “un uomo fuori dal comune”. A lei, pare abbia dato “senso di protezione, valori importanti, essere serio”. La Panicucci aggiunge, inoltre: “Marco non dà mai nulla per scontato e ama anche i miei difetti, li fa diventare una cosa sulla quale ci si può anche ridere”. 42 anni, imprenditore nel mondo della moda, Bacini è l’uomo di Rude is Cool. Il suo Instagram mostra un uomo che ama le cose belle, le macchine costose e, soprattutto, Federica Panicucci.

]]>
Processo sulla trattativa Stato-Mafia: condannati Dell’Utri ed ex vertici Ros https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/processo-trattativa-stato-mafia-condannati/ https://www.thesocialpost.it/?p=271686&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T15:22:19+00:00 Anastasia Latini Dopo 5 anni e più di 200 udienze si è concluso il primo grado del processo sulla trattativa stato-mafia a Palermo: 7 le condanne

Processo sulla trattativa Stato-Mafia: condannati Dell’Utri ed ex vertici Ros

Dopo 5 anni e più di 200 udienze si è concluso il primo grado del processo sulla trattativa stato-mafia a Palermo: 7 le condanne

Cronaca

Anastasia Latini

Dopo più di cinque anni di udienze arriva la sentenza e arrivano le condanne del processo sulla trattativa Stato-Mafia. Al centro del dibattimento quel canale di dialogo aperto tra i boss di Cosa Nostra e alti funzionari statali, mentre in Italia imperversava la stagione stragista. A rendere possibile gli accordi i vertici dei Carabinieri, trasformatisi in ambasciatori per i padrini siciliani. Condannati politici ed ex alti gradi dell'Arma, oltre ai boss Bagarella e Cinà.

Processo sulla trattativa Stato-Mafia: arrivata la sentenza

La sentenza è stata letta nell'aula bunker del carcere Pagliarelli di Palermo, dal Alfredo Montalto, presidente della Corte d'Assise. Condannato Leoluca Bagarella, cognato di Totò Riina, anche lui imputato ma deceduto prima della fine del processo. Per lui la pena è di 28 anni di reclusione, molto più alta rispetto a quanto richiesta dalla Procura. Insieme a Bagarella Antonino Cinà, il medico di Riina e Provenzano, condannato a 12 anni.

bagarella
Leoluca Bagarella

Tra i vertici del Ros ci sono il generale Mario Mori, condannato a 12 anni così come Antonio Subranni, e il colonnello Giuseppe De Donno, per lui 8 anni. Colpevole anche Marcello Dell'Utri, ex senatore di Forza Italia, condannato a 12 anni. Le accuse per loro sono di minaccia a corpo politico dello Stato. Il super testimone Massimo Ciancimino è stato condannato a 8 anni per calunnia, mentre è caduta l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Assolto Nicola Mancino, l'ex ministro dell'Interno DC accusato di falsa testimonianza. Prescritte infine le accuse del pentito Giovanni Brusca.

Concluso dopo 5 anni il primo grado

Le sentenze verranno motivate tra 90 giorni, e saranno certe fino all'inizio del processo d'appello. I pm che hanno rappresentato l'accusa nel primo grado sono Nino Di Matteo, il quale ha ricevuto anche diverse minacce di morte nel corso del procedimento, e Francesco Del Bene, per l'Antimafia. Insieme a loro i magistrati Vittorio Teresi e Roberto Tartaglia. Ci sono volute 220 udienze e circa altrettanti testimoni, tra cui anche il Presidente emerito Giorgio Napolitano, per le intercettazioni in cui parlava al telefono con Mancino.

nino di matteo
Nino Di Matteo. Foto: Pinterest

Il processo ha contribuito a gettare nuova luce su quella stagione che ha visto i peggiori attentati di Cosa Nostra, contro civili, istituzioni e giudici. Mentre il potere politico cercava di venire a patti con questa entità spregevole, morivano Falcone e Borsellino, venivano messe le bombe a via dei Georgofili, a Roma e a via Palestro a Milano. Come ha commentato Nino Di Matteo: "Che la trattativa ci fosse stata non occorreva che lo dicesse questa sentenza. Ciò che emerge oggi e che viene sancito è che pezzi dello Stato si sono fatti tramite delle richieste della mafia. Mentre saltavano in aria giudici, secondo la sentenza, qualcuno nello Stato aiutava Cosa nostra a cercare di ottenere i risultati che Riina e gli altri boss chiedevano. È una sentenza storica".

(Foto copertina: Guglielmo Mangiapane/NurPhoto)

]]>
Ken umano al GF: “Porto una maschera contro la mia insicurezza” https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/angelo-sanzio-ken-umano-italiano-prima-chirurgia/ https://www.thesocialpost.it/?p=271580&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T14:59:31+00:00 Vera Prada Il Ken umano italiano si racconta agli altri concorrenti del GF. In pochi anni si è sottoposto a diversi interventi di chirurgia plastica per assomigliare al fidanzato di Barbie

Ken umano al GF: “Porto una maschera contro la mia insicurezza”

Il Ken umano italiano si racconta agli altri concorrenti del GF. In pochi anni si è sottoposto a diversi interventi di chirurgia plastica per assomigliare al fidanzato di Barbie

Gossip e Spettacolo

Vera Prada

Il Ken umano italiano è finalmente riuscito a realizzare il sogno di entrare nella casa del Grande Fratello. Più volte ospite nel salotto di Domenica Live aveva espresso proprio a Barbara D’Urso, madrina della nuova edizione del GF, il suo desiderio di partecipare al reality. Lui, il cui vero nome è Angelo Sanzio, si è sottoposto a molteplici interventi chirurgici per assomigliare al fidanzato di Barbie e per rendere reale quell’immagine di se stesso che da sempre ha avuto nella mente. Ma gli inizi nella casa non sono stati semplici: deriso sul web per i capelli che stanno ricrescendo dopo il secondo trapianto e per il suo aspetto fisico, ottenuto grazie alla chirurgia estetica, ha confessato che sin da piccolo era mira dei compagni perché omosessuale. E agli altri coinquilini racconta: “Attraverso la chirurgia plastica negli anni ho accumulato sul mio volto una maschera che, nel bene o nel male, mi fa affrontare la società un po’ ingrata con una serenità e una sicurezza diversa".

Com’era Angelo Sanzio prima della sua trasformazione

Il 17 febbraio, prima di entrare nella casa del Grande Fratello, Angelo Sanzio ha postato su Instagram una foto del suo viso prima della sua trasformazione nel fidanzato di Barbie. Sotto la foto ha scritto: “Rivedo le mie foto prima della chirurgia con molta tenerezza perché mi rendo conto che, quei lineamenti, quell'espressione non mi appartengono più. Bisogna migliorarsi anche nell'estetica, ma senza che questa prenda pieno dominio su quella che poi è la vita reale... Auguro a voi che mi leggete tanta Bellezza, ma quella che nasce in primis dal cuore”.

Il Ken umano italiano si racconta agli altri concorrenti del GF

Ho rifatto naso, labbra, zigomi, ho sovraesposto il mento con l’acido ialuronico e ho fatto il trapianto di capelli": Angelo Sanzio si racconta agli altri concorrenti del GF con cui da qualche giorno condivide la vita nella casa più spiata d’Italia. Angelo si descrive come: “Un ragazzo alla continua ricerca della perfezione estetica che alla fine è un ragazzo come tanti altri”. Per lui ad oggi sono una decina le operazioni di chirurgia estetica a cui si è sottoposto sin da quando era poco più che adolescente. Della sua giovinezza Angelo parla agli altri concorrenti raccontando di essere stato preso in giro molte volte per la sua passione per la danza e per la sua omossesualità.

Una infanzia difficile

"Ho subito tantissimi atti di bullismo. Ho la nomina del gay da quando avevo 5 anni, facevo danza e crescendo pensavo si sarebbe sistemato, invece si è aggravato. Sono stato picchiato dai miei amici, stavamo alle superiori", avrebbe raccontato ai suoi compagni di viaggio nella Casa. "Ho avuto anche un odio verso il mio stesso sesso, i maschi li odiavo. Alla fine ho fatto un percorso tutto mio, con una psicologa a 18 anni, ho metabolizzato, ho perdonato a 360 gradi. L’omofobo quello vero, per me, è colui che ha un’omosessualità repressa".

Angelo Sanzio Ken umano italiano Grande Fratello
Il Ken umano mentre si racconta ai suoi coinquilini. Foto: Mediaset

“Con questo nuovo viso mi sento sicuro”

Sotto la trasformazione di Angelo Sanzio ci sarebbe stato il desiderio di sentirsi più sicuro di sé.Io lavoro e pago da solo i miei interventi. Adesso mi sento molto più sicuro. Ho dato un valore aggiunto al mio viso. Labbra enormi? Sono bellissime, me le invidia il mondo. Non vado in vacanza, non esco con gli amici o il sabato sera perché lavoro sempre, produco profumi. Ho fatto questi interventi mirati anche per poter lavorare nel mondo dello spettacolo. Mi sono creato un personaggio che mi viene riconosciuto dalla televisione e in Italia, in generale. Io punto a fare il GF Vip". Così aveva detto Angelo a Barbara D’Urso a fine febbraio nel salotto di Domenica Live. Con lui quella volta c’era sua madre, Mary, al suo fianco sin dalla prima operazione.

ken umano angelo sanzio grande fratello
Il desiderio di Angelo di assomigliare a Ken per avere più fiducia in se stesso. Foto: Instagram/Angelo Sanzio

Cosa pensa la mamma di Angelo Sanzio dei suoi interventi

Mamma Mary non ha mai negato il suo sostegno al figlio. Ma non è mai stata d’accordo con i suoi interventi: “Madre Natura non gli ha negato nulla, ma già in adolescenza aveva paura dell’acne. Da lì è iniziato tutto, prima il naso poi gli zigomi e le labbra. Ormai non lo riconosco più". Anche Barbara D'Urso nella stessa occasione aveva ribadito ad Angelo che per lavorare in televisione non è necessario stravolgersi e che dunque l'aver voluto trasformare il proprio viso resta una sua scelta personale.

Angelo Sanzio Ken umano italiano Grande Fratello VIP
Angelo insieme alla madre Mary a Domenica Live lo scorso febbraio

Angelo farà la fine del Ken umano Rodrigo Alvez?

Diversi interventi di chirurgia alle spalle, Angelo ora sembrerebbe soddisfatto del suo aspetto. La paura della madre Mary è che prima o poi possa arrivare agli eccessi di Rodrigo Alvez, il modello sudamericano che è entrato nel Guinnes dei Primati con i suoi più di 60 interventi chirurgici e che si è fatto togliere 4 costole per assomigliare al fidanzato di Barbie. I due Ken si sono incontrati nel salotto di Domenica Live e in quell’occasione Angelo scrisse su Instagram: “Grazie Rodrigo. Avremo anche un volto di plastica, ma nel nostro petto batte un cuore di carne".

]]>
Cristiano Malgioglio, il temibile opinionista del Grande Fratello https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/cristiano-malgioglio-il-temibile-opinionista-del-grande-fratello/ https://www.thesocialpost.it/?p=271683&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T14:50:53+00:00 Monica Iacobucci Il reality non è nemmeno cominciato e il paroliere ha già l'idee chiare sui suoi protagonisti: ad alcuni di loro promette di dare filo da torcere

Cristiano Malgioglio, il temibile opinionista del Grande Fratello

Il reality non è nemmeno cominciato e il paroliere ha già l'idee chiare sui suoi protagonisti: ad alcuni di loro promette di dare filo da torcere

Gossip e Spettacolo

Monica Iacobucci

Cristiano Malgioglio, insieme con Simona Izzo è l'opinionista tutto pepe di questa nuova edizione del Grande Fratello. Il paroliere e cantante, ex gieffino dell'edizione vip, ha già litigato con alcuni dei nuovi inquilini. E siamo appena alla prima puntata.

Nella sua mente si è già profilata una classifica di "buoni" e "cattivi". Al settimanale Spy, Malgi ha rilasciato alcune dichiarazioni che lasciano intendere che ad alcuni dei loro darà filo da torcere.

Danilo, Aida e Simone: attenti a Cristiano

È bastata la prima puntata e poco più di una settimana alla divina "imperatrice" per inquadrare i nuovi concorrenti. A questo punto Maglioglio azzarda anche qualche pronostico e ha già chiari quali saranno i personaggi più controversi, quelli che devono temere la sua "opinione". In quest'elenco non poteva di certo mancare Aida Nizar, con cui ha litigato proprio nel corso della prima puntata. "Io credo che sia un’esaltata. È sopra le righe, farà molto discutere, certo. È una che ha fatto tutti i reality possibili e immaginabili e non è certo così famosa come dice. Per di più so che in un reality si è spogliata, l’hanno squalificata e hanno fatto bene. No, non mi è simpatica, io una così la metterei da parte, poi con Lucia Bramieri credo che ci saranno problemi, ve lo dico già da ora".

Aida litiga con Cristiano Malgioglio alla prima puntata

Non si è fatto una bella opinione nemmeno di Danilo Aquino, specie dopo lo scandalo delle accuse di razzismo e omofobia. "Ecco di lui mi hanno fatto vedere dichiarazioni omofobe e razziste sui suoi profili social, anticipo che nella prossima puntata non ci saranno scuse, lui è l’uomo che io attaccherò completamente, quello che ha letto mi ha fatto venire i brividi, sembra un ragazzo della porta accanto, ma scrive cose orribili. Se è tutto vero, per me deve uscire immediatamente". Ne anche per per Simone Coccia, ex di Stefania Pezzopane, che avrebbe inviato messaggini a Lucia Bramieri. "Si vanta di avere avuto 2000 donne, come se le donne fossero dei fazzolettini di carta da usare e poi buttare. È uno che parla senza rispetto. Mi ha fatto arrabbiare, io amo le donne, tu puoi anche avere avuto molte amanti, ma stai zitto, abbi un po’ di rispetto per loro e per te".

I preferiti di Malgi

Ma non tutti sono invisi a Malgioglio, c'è qualcuno che ha la fortuna di essere già entrato nelle grazie dell'imperatrice e si tratta del Ken italiano, Angelo Sanzio e anche Baye Dame.

Di quest'ultimo ha detto: "È splendido dico subito che lui potrebbe vincere, per me è già il vincitore di quest’anno". Attenti, però, cari inquilini di Cinecittà, perché qualsiasi mossa falsa potrebbe far cambiare opinione al temibile Cristiano.

]]>
Bea Naso, i suoi pensieri in un diario: “Volevo fare la ballerina” https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/bea-naso-pensieri-diario-volevo-fare-ballerina/ https://www.thesocialpost.it/?p=271647&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T14:14:51+00:00 Valentina Ciambrone La storia di Bea Naso aveva colpito molto l'opinione pubblica. La piccola, affetta da una malattia gravissima e senza soluzione, è morta a febbraio

Bea Naso, i suoi pensieri in un diario: “Volevo fare la ballerina”

La storia di Bea Naso aveva colpito molto l'opinione pubblica. La piccola, affetta da una malattia gravissima e senza soluzione, è morta a febbraio

Attualità

Valentina Ciambrone

Beatrice Naso, 8 anni, è morta lo scorso febbraio commuovendo l'Italia. La sua storia e quella della sua famiglia aveva conquistato il Paese che si era stretto intorno a loro per solidarietà. Ora, a qualche mese dalla morte, Sara Fiorentino, la zia, ha scritto un libro, una biografia con tutti i grandi sogni della piccola Bea.

Bea, Leggera come una piuma

Leggera come una piuma è questo il titolo del diario della piccola Bea pubblicato della zia che ancora aggiorna la pagina Facebook Il mondo di Bea, con cui tiene aggiornate e sta vicino a tante altre famiglie in difficoltà. Quella di Bea era una patologia inspiegabile che le aveva braccia, gambe e torso e proprio per questo veniva chiamata "bambina di pietra". "Da bambina volevo fare la ballerina. Ho passato intere giornate a chiedere a mia mamma di mostrarmi le foto di quando lei e papà ballavano in coppia", si legge sul nuovo libro e riporta il Corriere. E ancora: "Molti mi soprannominarono la bambina di pietra, a me piace dire che sono stata una splendida bambola dai capelli ricci". Ballare, anche se legata a un'altra ballerina, aveva cambiato tutto: "Io, la piccola Beatrice, colei che può muovere solo gli occhi, avevo ballato. Mi chiamavano la “bimba di pietra”, ma io questa pietra l’avevo distrutta con il mio coraggio, con la mia tenacia". La piccola aveva conquistato tutti, anche moltissimi vip come Emma Marrone e Ermal Meta.

La malattia

Il diario racconta l'inizio della malattia, i primi sintomi e i primi sospetti: "Ho qualche piccolo problema a dormire. La mamma pensa sia il cambiamento d’aria. Un mese fa mi hanno diagnosticato la displasia e ora porto il divaricatore. Sento le gambe tirare e mi vengono enormi lacrimoni. Non sono capricci, ma sento davvero che qualcosa non va". Leggera come una piuma è un libro toccante le cui vendite saranno destinate ad aiutare altre famiglie con storie e malattie difficili.

]]>
Esplode il motore di un aereo: donna quasi risucchiata fuori dal finestrino https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/scoppia-motore-aereo-volo-donna-quasi-risucchiata-fuori-finestrino/ https://www.thesocialpost.it/?p=271640&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T14:09:16+00:00 Redazione L'esplosione di un motore di un aereo in volo ha causato la morte di una donna di 43 anni: inutili i coraggiosi tentativi di salvarla

Esplode il motore di un aereo: donna quasi risucchiata fuori dal finestrino

L'esplosione di un motore di un aereo in volo ha causato la morte di una donna di 43 anni: inutili i coraggiosi tentativi di salvarla

Attualità

Redazione

Un aereo passeggeri della Southwest Airlines ha avuto un incidente mentre volava da New York a Dallas, giovedì. A più di 9mila piedi, il motore sinistro dell'aereo è esploso, frantumando un vetro della fusoliera. Una donna seduta nel posto adiacente il finestrino è stata parzialmente risucchiata fuori, mentre gli altri passeggeri tentavano disperatamente di salvarla. L'aereo è stato costretto ad un atterraggio di emergenza a Philadelphia, ma per la vittima era troppo tardi.

Esplode un motore dell'aereo: una vittima

Il volo di linea era in volo da circa 20 minuti, quando uno dei motori è esploso. C'è stata un'immediata perdita di quota, peggiorata dal fatto che alcuni frammenti hanno distrutto uno dei finestrini. Jennifer Riordan, 43 anni, era seduta proprio vicino al finestrino: è stata parzialmente risucchiata fuori.

Jennifer Riordan
Jennifer Riordan. Foto: Marla Brose/Albuquerque Journal

Un testimone, Max Kraidelman, ha raccontato al New York Times: "La metà sopra il suo torso era fuori dal finestrino. C'era un sacco di sangue perché è stata colpita da una delle schegge". La donna ha subito ferite alla testa e al volto ed è morta in seguito a traumi alla testa, al collo e al busto. Alcuni passeggeri hanno compiuto eroici tentativi di riportarla all'interno nonostante il panico del momento.

Tre passeggeri tentano di salvarla

Quando tutto questo è avvenuto, Peggy Philips, un'infermiera in pensione, sedeva davanti a Riordan ed è stata la prima ad afferrarla per trattenerla. Immediatamente sono intervenuti Andrew Needum, un vigile del fuoco del Texas, e Tim McGinty, un cowboy. I due uomini hanno riportato la donna sul sedile e, insieme agli assistenti di volo, hanno cercato di praticarle la rianimazione cardiopolmonare.

southwest airlines
Tim McGinty e Andrew Needum. Foto: Facebook

"Se vi è possibile immaginare di volare attraverso il finestrino di un aereo a circa 900 km/h, e colpire la fusoliera o le ali con il vostro corpo, con la vostra faccia...", ha dichiarato Philips cercando di descrivere le ferite all'ABC. La donna non è entrata nei dettagli, ma ha dichiarato che i traumi erano ovviamente significativi. Riordan è stata dichiarata morta in ospedale, dove era stata portata dopo l'atterraggio di emergenza.

]]>
L’infallibile Barbara: la conduttrice “col cuore” che non sbaglia un colpo https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/linfallibile-barbara-la-conduttrice-col-cuore-che-non-sbaglia-un-colpo/ https://www.thesocialpost.it/?p=271351&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T14:05:37+00:00 Monica Iacobucci Forma smagliante, ritmi lavorativi disumani, e bacio stampato sulla bocca sempre pronto allo schiocco... La domanda è una: "COME FA?"

L’infallibile Barbara: la conduttrice “col cuore” che non sbaglia un colpo

Forma smagliante, ritmi lavorativi disumani, e bacio stampato sulla bocca sempre pronto allo schiocco... La domanda è una: "COME FA?"

La iaco

Monica Iacobucci

Amata, criticata, adorata, diffamata, emulata, ricercata, detestata, imitata, Barbara D'Urso negli anni si è guadagnata la fama di personaggio più controverso della tv italiana. Io stessa non so come pormi di fronte al mito: alle volte ho forti slanci di stima nei suoi confronti, altre il mio grado di tolleranza verso Carmelita è così basso che debbo raschiarlo dalla suola delle scarpe.

C'è qualcosa che irrita in effetti in Barbarella, ed è l'etichetta di prima della classe. Ogni volta che mi capita di beccare un suo selfie su Instagram con muso apparecchiato per uno smack, mi sembra di leggere in quel bacio una sinistra doppia valenza. Da un lato una sfida agli haters, che continuano ad accusarla di essere la regina della tv spazzatura. Un'accusa alla quale più volte la D'Urso ha replicato affermando che la sua è una televisione che vuole raccontare la verità, che va al cuore della gente, non importa quanto trash sia. Dall'altro lato quel bacio, come lo spiega lei nelle didascalie, vuole essere un gesto d'affetto e riconoscenza nei confronti dei fan e dei follower che pedissequamente la seguono dal divano di casa, senza mai tradirla, nemmeno per un pomeriggio. “Il mio cuore è vostro e dei miei figli”, non smette mai di ripeterlo, frase peraltro diventata un cult.

Tipico bacio nei selfie di Barbara

Materna, sempre impeccabile nel fisico e nello stile, lavoratrice indefessa, Barbara ha coltivato il suo esercito di casalinghe (tant'è che nel corso delle trasmissioni si rivolge sempre alle “amiche che mentre mi guardate state stirando") come un orticello di cui ci si prende cura con amore. È indubbio che in quello che fa ci mette passione, altrimenti non lavorebbe al ritmo di 7 giorni su 7, per una stima di circa 20 ore di tv a settimana. Ovunque arrivi, Carmelita non sbaglia un colpo e forse lo stacanovismo è il segreto del suo successo che quest'anno ha portato il fenomeno Barbara all'apice della gloria, segnando uno share (COSTANTE) che va oltre il 20%, facendone la Regina del pomeriggio italiano e segnando la disfatta della concorrenza (povera Parodi). I suoi salotti sono la fucina di personaggi del calibro di Karina Cascella, il dottor Lemme e tanti altri ancora. Ha intervistato protagonisti dei fatti di cronaca più sconvolgenti d'Italia. Ha ospitato politici di ogni fazione, gestendo un'intera campagna elettorale lo scorso marzo. Insomma diciamo che Barabara è una che si dà fare, anche troppo.

Matteo Renzi nello studio di Barbara D'Urso

Ad oggi Barbara D'Urso conduce 3 programmi, tutti di punta su Canale 5, di cui uno quotidiano, Pomeriggio 5, uno nel fine settimana, Domenica Live che le occupa anche il sabato per le prove. E adesso le è stata affidata anche una prima serata. E che prima serata. Il ritorno del Grande Fratello in tv, dopo il successo della versione vip, diciamoci la verità, era una bella scommessa, specie tenendo conto del fatto che le ultime edizioni del reality con NonFamosi hanno fatto cilecca. E per questo Mediaset non ha voluto rischiare e ha puntato sul sicuro, scegliendo di nuovo Barbara Piglia Tutto. Tanto un impegno in più o un impegno in meno, che differenze vuoi che faccia per la D'Urso? Tra una cosa e l'altra trova pure il tempo di scrivere libri e fare la ginecologa per hobby (vedi il tanto chiacchierato ritorno della Dottoressa Giò in tv).

La domanda che il pubblico si pone è: “Come diavolo fa?”. E non propinarci la solita risposta “alimentazione sana e tanto sport”, come nel tuo libro Ecco come faccio, perché per chi ti guarda da fuori, cara Barbara, più che una conduttrice sembri Mandrake e noi vogliamo conoscere l'incantesimo. Io, che voglio solo arrivare a fine giornata, con il sogno di un pasto decente e un bagno caldo, e invece puntualmente mi ritrovo così esaurita da mettere il latte detergente sullo spazzolino e il dentifricio sui dischetti struccanti, ho bisogno di saperlo.

Barbara che fa ginnastica

Spulciando interviste ho provato a ricostruire la sua giornata-tipo: sveglia alle 6 di mattina, colazione “alla Barbara” con centrifugati di frutta e verdura, o “mappazzone” (come lo chiama lei) di yogurt ed altri ingredienti salutari a me sconosciuti... Poi attività fisica -almeno un'ora- rigorosamente documentata sui social.

A seguire uno studio approfondito dei quotidiani in cerca di una succulenta notizia da dare in pasto al pubblico delle sue trasmissioni, introdotta ogni volta proprio dalla frase: “Anche stamattina ho strappato dei quotidiani per voi”. Infine si va in scena, con luci, interviste e faccine tipiche di Barbara D'Urso, di consuetudine accompagnate da un “Lei mi sta dicendo che..., mano su l cuore e occhi sgranati.

Posa da "Lei davvero mi sta dicendo..."

E nonostante questo, arrivata alla sera raccoglie le energie e se ne va in giro per le balere, signora della notte e della movida milanese, all'età di 60 anni.

Barbara scatenata

Conosco gente (faccio un nome a caso: io) che a 33 anni il sabato sera vuole crocifiggersi tra i braccioli e la chaise-longue del divano, lasciando che Netflix o Amazon Prime allevino le sue "sofferenze". Tuttavia, non smetterò mai di sperimentare la formula RIGORE&DISCIPLINA: alimentazione sana, fare movimento, lavorare sodo e scatenarsi nei week end. Vuoi mai che raggiunti i 60 non centri l'obiettivo D'Urso.

]]>
L’ex Ministro Landolfi prende a schiaffi l’inviato di Non è L’Arena https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/ex-ministro-landolfi-prende-a-schiaffi-inviato-non-e-larena/ https://www.thesocialpost.it/?p=271637&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T13:40:36+00:00 Concetta Ferraina Danilo Lupo, inviato di Non è L'Arena, è stato aggredito violentemente dall'ex Ministro FdI Mario Landolfi. Il giornalista lo stava intervistando sul tema dei vitalizi
Mario Landolfi aggredisce l'inviato di Non è L'Arena. Foto La7

L’ex Ministro Landolfi prende a schiaffi l’inviato di Non è L’Arena

Danilo Lupo, inviato di Non è L'Arena, è stato aggredito violentemente dall'ex Ministro FdI Mario Landolfi. Il giornalista lo stava intervistando sul tema dei vitalizi

Attualità, Video

Concetta Ferraina

La scena si è verificata ieri sotto lo sguardo di turisti e passanti nel centro di Roma, vicino Palazzo Montecitorio. L'ex Ministro delle Comunicazioni Mario Landolfi ha dato un ceffone al giornalista Danilo Lupo, inviato del programma televisivo Non è L'Arena. Il giornalista gli aveva posto delle domande sul tema dei vitalizi ai politici, quando l'ex Ministro ha avuto questa violenta reazione.

La replica di Massimo Giletti

Il presentatore del programma La7, Massimo Giletti, proprio di recente aveva avuto una durissima discussione con l'ex deputato Italo Bocchino sui compensi ai politici. Dopo lo scontro di ieri, si legge sul sito del programma che l'inviato aveva notato come l'ex Ministro delle Comunicazioni, peraltro anche giornalista, Mario Landolfi si era mostrato "visibilmente contrariato" verso il giornalista che gli poneva domande sul tema dei vitalizi ai politici. Quello che era parso all'inviato semplice disappunto si è poi trasformato nella reazione violenta e ingiustificata.

La puntata che verterà sullo scontro tra il giornalista e l'ex Ministro, andrà in onda domenica 22 aprile. Il conduttore de Non è L'Arena, Massimo Giletti, ha commentato quanto accaduto, evidenziando come i politici siano fortemente contrari ad essere intervistati sul tema dei vitilazi : "Sono estremamente rammaricato che un ex ministro nonché giornalista reagisca in modo sconsiderato. Le immagini riprese non hanno bisogno di nessun commento e ci raccontano di come, purtroppo, il tema dei vitalizi per gli ex parlamentari continui ad essere un nervo scoperto. Posso comprendere una reazione dialettica forte, ma non la violenza".

Danilo Lupo, inviato de Non è L'Arena, è stato preso a schiaffi dall'ex Ministro alle Comunicazioni FdI Mario Landolfi. L'inviato stava ponendo delle domande al politico sul tema dei vitalizi ai politici quando l'ex Ministro, peraltro anche giornalista ha avuto la brutale reazione.
]]>
Strage di Erba: Azouz accusa la famiglia Castagna dei delitti https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/strage-erba-azouz-accusa-famiglia-castagna-delitti/ https://www.thesocialpost.it/?p=271620&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T13:00:00+00:00 Silvia Nazzareni In un servizio andato in onda a Tutta la verità, l'ex marito di Raffaella Castagna porta elementi che insinuerebbero una colpevolezza della famiglia della moglie: sconcerto e dolore nei Castagna

Strage di Erba: Azouz accusa la famiglia Castagna dei delitti

In un servizio andato in onda a Tutta la verità, l'ex marito di Raffaella Castagna porta elementi che insinuerebbero una colpevolezza della famiglia della moglie: sconcerto e dolore nei Castagna

Cronaca

Silvia Nazzareni

Dopo due confessioni piene, vari gradi di giudizio ed una condanna definitiva all’ergastolo, il caso di Erba sembra tornare sulla cresta dell’onda. Una puntata del programma Tutta La verità, in onda su Discovery Channel, ha infatti mandato in onda un servizio in cui si insinua una nuova tesi: ovvero quella che non siano Olindo Romano e Rosa Bazzi ad aver ucciso la moglie (Raffaella Castagna), il figlio e la suocera di Azouz Marzouk, bensì possa essere stata la famiglia Castagna. Questa tesi, nel programma, verrebbe avanzata da Azouz Marzouk in persona.

Contro di loro

Beppe e Pietro Castagna sono i fratelli di Raffaella Castagna, ex moglie di Azouz Marzouk. Nel 2006 hanno vissuto un drammatico inferno: hanno visto morire la loro madre, Paola Galli, il nipote, Youssef Marzouk, e la sorella Raffaella. Oggi, si vedono catapultati in un nuovo inferno: quello di venire, seppur implicitamente, accusati di aver ucciso parte della loro famiglia ed aver scaricato le colpe sui coniugi Olindo e Rosa.

azouz marzouk

Dopo la messa in onda del servizio, Beppe e Pietro Castagna hanno manifestato il loro sconcerto davanti a quanto detto in trasmissione: “Ci avete fatto passare un paio di giorni d’inferno, mio fratello non si è ancora del tutto ripreso, ma abbiamo la pelle dura e supereremo anche questo” ha scritto Beppe Castagna e Discovery Channel e il testo della lettera è stato ripreso da suo fratello Pietro su Facebook. Ci avete messi alla gogna", scrive, "insinuando dubbi e sospetti su di noi, utilizzando addirittura il nostro diniego ad una vostra intervista come rafforzativo”.

Tuttti gli articoli sulla strage di Erba

carlo castagna azouz
Carlo Castagna e Azouz Marzouk

Nel servizio, vengono avanzate diverse tesi: che, per esempio, fosse inusuale il fatto che la Panda di Paola Galli fosse stata venduta dal marito Carlo Castagna a pochi giorni dalla morte della donna. “Perché l’abbiamo regalata così frettolosamente ? Perché mio padre stava male nel vederla parcheggiata in cortile, solo per questo”, spiega Beppe Castagna. Nel servizio, Marzouk insinua che sia sospetto e manchevole il fatto che la Panda non sia stata sequestrata per fare degli accertamenti.

Le parole di Olindo e Rosa

Beppe Castagna punta poi a dire come siano state ignorate molte dichiarazioni di Olindo e Rosa, per dare invece spazio ad intercettazioni della famiglia Castagna, in cui si sente la voce di Pietro Castagna. “Avete fatto ascoltare un’intercettazione di mio fratello, ulteriore rafforzativo per creare un mostro, ma guardate che anche dopo aver subito un lutto plurimo la vita continua, fra le lacrime si continua a mangiare, a sentire amici e magari a fare battute ciniche… P.S.: la risata era dell’amico”.

Le accuse di Castagna sono varie: si va da una tendenziosa selezione delle interviste, ad un’omissione di fatti (le confessioni di Olindo e Rosa, in primis), fino all’utilizzo scorretto del fatto che la famiglia Castagna non abbia voluto fare dichiarazioni nel servizio. Le ultime parole di Beppe Castagna rivolte all'azienda televisiva sono molto dure: "Potrei continuare elencando quello che non avete detto, ma in fondo la cosa più grave è che non avete fatto il vostro lavoro, anzi, l’avete fatto, a mio parere, in modo disonesto. Beppe Castagna, figlio, fratello e zio".

]]>
Continua la spietata caccia alle balene: Giappone e Norvegia in prima linea https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/continua-caccia-balene-giappone-norvegia-pirma-linea/ https://www.thesocialpost.it/?p=269474&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T12:52:02+00:00 Veronica Caliandro Nonostante i divieti, Giappone e Norvegia continuano a praticare la caccia alle balene. Numerosi gli esemplari uccisi nel corso degli ultimi anni, e il numero, purtroppo, è destinato ad aumentare

Continua la spietata caccia alle balene: Giappone e Norvegia in prima linea

Nonostante i divieti, Giappone e Norvegia continuano a praticare la caccia alle balene. Numerosi gli esemplari uccisi nel corso degli ultimi anni, e il numero, purtroppo, è destinato ad aumentare

Attualità

Veronica Caliandro

Nonostante le critiche ricevute a livello internazionale il Giappone ha ripreso il massacro delle balene e purtroppo non è l'unico Paese che continua a esercitare tale pratica.

La caccia a scopi scientifici del Giappone

Ufficialmente l'uccisione avviene a scopo scientifico, tuttavia quella del Giappone sembra essere semplicemente una scappatoia. La carne di balena, infatti, è ancora venduta nei ristoranti giapponesi e la cosiddetta "caccia scientifica" sembra essere in realtà un pretesto per uccidere le balene per fini commerciali.

Nonostante sia in vigore dal 1986 un divieto di caccia alla balena, i maggiori Paesi che praticano tale attività hanno ucciso almeno 22mila esemplari negli ultimi 30 anni. Tra questi Norvegia, Giappone, Islanda, Corea e Russia. Per tentare di limitare questa mattanza è stato istituito nel 1994 il Southern Ocean Whale Sanctuary, una riserva naturale intorno all'Antartide. Purtroppo la giustificazione usata dei fini scientifici, hanno permesso al Giappone di continuare la caccia e nel corso degli ultimi 14 anni sono state uccise oltre 4700 balene, di cui molte femmine in stato di gravidanza.

carne balena vendita supermercati
Carne di balena in vendita nei supermercati giapponesi. Credits: Ari Helminen

Norvegia e Islanda cacciano dichiaratamente per fini commerciali

Ma non è solo il Giappone, che al giorno d'oggi, continua a cacciare le balene. Nonostante le severe leggi che ne pongono il divieto, infatti, anche in Europa si pratica la mattanza di questa specie meravigliosa. Anche nelle isole Faroe, Islanda e Norvegia, infatti, viene praticata la caccia delle balene. A tal proposito il ministro della pesca norvegese, Per Sandberg, ha annunciato che per il 2018 prevedono di uccidere il 28% in più di balene rispetto all'anno scorso. "Spero che la nuova quota costituisca un buon punto di partenza per una buona stagione per l’industria della caccia alle balene", ha ammesso.

Una dichiarazione che mette ancora più in risalto come una pratica, da molti considerata antica e non più praticata, sia ancora oggi molto diffusa. L'unica speranza, quindi, è che vengano applicate leggi più restrittive. Soltanto in questo modo, infatti, sarà possibile tutelare uno degli animali più affascinanti del nostro pianeta.

mattanza balene
Nonostante i divieti continua la mattanza di balene. Fonte: Il Corriere della Sera
]]>
Scontro tra treni a Salisburgo: ci sono 54 feriti https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/scontro-treni-salisburgo-venezia/ https://www.thesocialpost.it/?p=271611&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T10:57:31+00:00 Anastasia Latini A Salisburgo due treni si sono scontrati nella stazione, fortunatamente a velocità ridotta. Ci sono 54 feriti, per la maggior parte lievi

Scontro tra treni a Salisburgo: ci sono 54 feriti

A Salisburgo due treni si sono scontrati nella stazione, fortunatamente a velocità ridotta. Ci sono 54 feriti, per la maggior parte lievi

Attualità

Anastasia Latini

Nella notte c'è stato uno scontro tra due treni alla stazione di Salisburgo, in Austria. Alle ore 4.45, un treno proveniente da Zurigo e diretto a Vienna si è scontrato con un altro convoglio passeggeri partito da Venezia. Fortunatamente la velocità era di 25 km/h, ma ci sono comunque più di 50 feriti, a causa soprattutto degli oggetti che sono caduti, non in pericolo di vita.

salisburgo
I danni a uno dei due treni a Salisburgo. Foto: OE24

I feriti sono stati soccorsi sul posto dalla Croce Rossa e poi portati all'ospedale di Salisburgo, dove una donna ha dovuto subire un intervento chirurgico. Gli altri 200 passeggeri presenti sui treni sono stati deviati su linee ferroviarie diverse. C'è stata molta paura, e non sono ancora chiare le cause dell'incidente che potrebbero essere riconducibili alla partenza con un'ora di ritardo da Venezia.

GUARDA IL VIDEO:

Nella notte c'è stato uno scontro tra due treni alla stazione di Salisburgo, in Austria. Alle ore 4.45, un treno proveniente da Zurigo e diretto a Vienna si è scontrato con un altro convoglio passeggeri partito da Venezia. Fortunatamente la velocità era di 25 km/h, ma ci sono comunque più di 50 feriti, a causa soprattutto degli oggetti che sono caduti, non in pericolo di vita.
Fonte Video: Salzburger Nachrichten

(Foto copertina: OE24)

]]>
Corpo di donna carbonizzato: quando è stato trovato “ancora bruciava” https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/corpo-donna-carbonizzato-trovato-bruciava/ https://www.thesocialpost.it/?p=271609&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T10:54:34+00:00 Valentina Ciambrone È ancora avvolto nel mistero il caso del corpo che questa mattina è stato bruciato a Roma. La vittima è Maria Cristina Olivi, 49 anni

Corpo di donna carbonizzato: quando è stato trovato “ancora bruciava”

È ancora avvolto nel mistero il caso del corpo che questa mattina è stato bruciato a Roma. La vittima è Maria Cristina Olivi, 49 anni

Cronaca

Valentina Ciambrone

Roma - A trovarsi di fronte la scena raccapricciante un uomo che faceva jogging. Intorno alle 7.30 di questa mattina, nel parco delle Tre Fontane, in zona Eur della capitale, il corpo di una donna sarebbe stato dato alle fiamme. Dopo il primo ritrovamento, sarebbero arrivati gli uomini delle Forze dell'Ordine per fare chiarezza. La vittima dopo qualche ora è stata identificata, si tratta di Maria Cristina Olivi, una 49enne.

Il ritrovamento

Intorno alle 7.30 del mattino un uomo che faceva jogging nel parco delle Tre Fontane in zona Eur ha trovato un corpo in fiamme. Una scena raccapricciante e terribile che l'ha naturalmente portato a chiamare subito i soccorsi. Stando a Repubblica, l'uomo avrebbe raccontato: "Quando l'ho vista ancora bruciava, è stato terribile". Al momento la Scientifica e gli uomini della Squadra mobile sono al lavoro sul luogo del ritrovamento.

Donna carbonizzata
Foto da Roma, il parco dove il corpo è stato ritrovato mentre ancora bruciava. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Quello che si sa per il momento

In queste ore non ci sono ancora molte notizie. Pare che il corpo bruciasse da ore quando l'uomo che faceva jogging è arrivato. La donna indossava una gonna, era a piedi scalzi e che intorno non c'erano le scarpe. Il Messaggero riporta che secondo il medico legale il corpo sarebbe stato dato alle fiamme intorno alle 4 del mattino. Le notizie sono ancora frammentarie, al momento le Forze dell'Ordine sarebbero alla ricerca di testimoni per ricostruire quanto accaduto, anche se tra le ipotesi ci sarebbe quella dell'omicidio.

L'identità della vittima

Dopo qualche ora è emerso il nome della vittima. Si tratta di Maria Cristina Olivi, una 49enne che avrebbe sofferto di depressione. La donna era incensurata e abitava nella zona in cui questa mattina è stato ritrovato il corpo ancora in fiamme. Lavorava in una lavanderia e non sembra che avesse mai tentato il suicidio. Sembra che poco lontano dal corpo sia stata ritrovata la borsa della donna con i documenti, ma che il corpo sia stato anche riconosciuto dal fratello.

]]>
Tutti pazzi per Nancy Brilli, alias “Lady piedino” https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/tutti-pazzi-nancy-brilli-alias-lady-piedino/ https://www.thesocialpost.it/?p=271606&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T10:44:56+00:00 Concetta Ferraina In una recente intervista, la bellissima Nancy Brilli ha rivelato che i suoi piedi sono stati oggetto di venerazione da parte degli uomini, anche di un noto politico
Nancy Brilli. Foto dal film "Femmine contro maschi"

Tutti pazzi per Nancy Brilli, alias “Lady piedino”

In una recente intervista, la bellissima Nancy Brilli ha rivelato che i suoi piedi sono stati oggetto di venerazione da parte degli uomini, anche di un noto politico

Gossip e Spettacolo

Concetta Ferraina

I piedi delle donne rappresentano spesso un oggetto erotico per gli uomini, specialmente quando sono piccoli. Lo sa bene Nancy Brilli che ci scherza su durante un’intervista a Un giorno da pecora su Rai Radio 1, raccontando che i suoi piedi sono stati in passato oggetto di speciale attenzione da molti uomini, anche da parte di un famoso uomo politico.

I “famosi” piedi di Nancy Brilli

Il sex appeal dei piedi piccoli non rappresenta una novità nell’universo erotico. Basti pensare che fino al 1911, anno in cui la pratica venne bandita, in Cina, era molto diffusa l’usanza della fasciatura dei piedi, chiamata in cinese "chanzu", che consisteva nell’avvolgere i piedi delle bambine con fasce molto strette per impedire che crescessero.

Nancy Brilli ha ricevuto le attenzioni di un politico per i suoi piedini
Nancy Brilli. Foto: Gai.it

I piedi così fasciati venivano chiamati "gigli d’oro" o "loto d’oro". C’è chi invece ha la fortuna di possedere piedi piccoli e aggraziati naturalmente, come Nancy Brilli che racconta quanto questa cosa l’abbia resa attraente per gli uomini: “A volte mi chiamano Lady Piedino, perché ho i piedi molto piccoli, che pare sia una cosa molto erotica. Mi fa molto ridere”.

Le attenzioni del noto politico verso i suoi “piedini”

Nancy Brilli ha addirittura raccontato di essere stata convocata in passato, per questo motivo, da un famoso uomo politico, cosa che lei non apprezzò affatto, come ha dichiarato lei stessa: “Molto molto tempo fa, io ero una bimba, era il periodo dell'Hotel Raphael. Mi chiamò la segretaria di un politico e mi convocò.

Un politico famoso in passato ha convocato Nancy Brilli per un incontro
Il Parlamento italiano

Mi disse: 'La stanno attendendo', dicendomi il nome del politico che mi attendeva. Io mi infuriai, mi incazzai: chi ti conosce? Come hai trovato il mio telefono? Che fai le convocazioni, tipo 'si presenti a quest'ora in quel posto, mi faccio il bidé', ma che modo è?”. Poi, la showgirl ha spiegato che l’atteggiamento dell’uomo l’aveva infastidita perché, oltre al fatto di non averlo mai conosciuto personalmente, l’aveva quasi fatta sentire un “oggetto”: “Non credo proprio fosse un incontro di lavoro. Io non lo conoscevo proprio, non l'ho mai visto.

Nancy Brilli ha dichiarato di aver avuto le attenzioni speciali di un politico
Geppy Cucciari e Giorgio Lauro. Foto: Rai Tv

Lui era uno che aveva visto delle mie foto sul giornale e mi aveva scelto, come fosse un catalogo Postalmarket. Io mi sono imbufalita, un atteggiamento che non rende proprio simpatici a determinate persone”. Nancy Brilli non ha rivelato chi fosse il politico ma, incalzata da Geppy Cucciari e Giorgio Lauro, ha svelato un particolare che potrebbe far intuire a chi riferisse: “Era un personaggio molto importante, socialista”.

]]>
Belen si sfoga dopo l’incontro con Corona: “Lʼamore finisce” https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/belen-incontro-corona-amore-finisce/ https://www.thesocialpost.it/?p=271579&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T10:00:17+00:00 Valentina Ciambrone Belen-Corona-Provvedi. Cosa sta succedendo? Dopo l'incontro tra i due storici ex ci pensa la showgirl a chiarire la sua posizione

Belen si sfoga dopo l’incontro con Corona: “Lʼamore finisce”

Belen-Corona-Provvedi. Cosa sta succedendo? Dopo l'incontro tra i due storici ex ci pensa la showgirl a chiarire la sua posizione

Gossip e Spettacolo

Valentina Ciambrone

L'incontro tra Belen e Corona ha scatenato i giornali di gossip e i fan della storica coppia. Oggi hanno entrambi nuove relazioni, ma sembra che i due insieme ancora facciano tendenza. Tutto comincia quando Oggi pubblica le foto dell'incontro tra la showgirl argentina e l'ex re dei paparazzi, incontro confermato nelle scorse ore da Belen stessa. Poi la notizia, non confermata, della Provvedi che lascia casa Corona; senza contare l'assenza di Andrea Iannone.

La replica di Belen

In realtà la coppia Belen Iannone sembra veramente solida. Il pilota è al momento lontano per il Gp di Austin, mentre in Italia la sua metà combatte contro il gossip. Dopo l'incontro con Corona, adesso parla lei e cerca di spiegare cosa è accaduto quando si son visti: "Come al solito leggo cose assurde, racconti fantascientifici. Mi viene da sorridere... Dico solo che mi sono ritrovata in un noto ristorante a parlare con un amico. Le storie d'amore possono finire ma il bene no". La showgirl, anche un po' arrabbiata, replica così al gossip dilagante spiegando che non ha smesso di volere bene a Corona, che negli anni è diventato un amico. Ma invece anche la coppia Corona-Provvedi è pronta per resistere al gossip?

Belen si sfoga dopo l'incontro con Corona: "Lʼamore finisce"
La replica di Belen tramite Instagram

Dove si trova Silvia Provvedi?

Silvia Provvedi si è sempre mostrata innamoratissima di Fabrizio Corona. Niente l'ha fermata, nemmeno il carcere dell'ex re dei paparazzi. Ora il gossip potrebbe però averla infastidita troppo. Conferme non se ne hanno, ma l'altro giorno Federica Panicucci ha raccontato che la cantante avrebbe lasciato la casa di Fabrizio Corona subito dopo la notizia dell'incontro. Potrebbe essere una coincidenza, ma sembra che al momento i giornalisti non riescano a raggiungerla telefonicamente. È veramente un addio? Le telecamere di Mattino 5 avrebbero anche immortalato la sorella Giulia intenta a ritirare alcuni effetti personali della sorella Silvia dalla casa di Corona.

]]>
Alessia Mancini si sfoga: e conferma l’accordo tra Monte e Henger https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/alessia-mancini-conferma-accordo-monte-henger/ https://www.thesocialpost.it/?p=271562&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T09:51:05+00:00 Redazione Alessia Mancini dopo la fine dell'Isola dei Famosi parla a cuore aperto, svelando alcuni altarini dei suoi colleghi naufraghi

Alessia Mancini si sfoga: e conferma l’accordo tra Monte e Henger

Alessia Mancini dopo la fine dell'Isola dei Famosi parla a cuore aperto, svelando alcuni altarini dei suoi colleghi naufraghi

Gossip e Spettacolo

Redazione

Alessia Mancini, dopo la fine dell'Isola dei Famosi, parla finalmente in libertà a Fanpage. Risponde a quanto hanno detto di lei alcuni compagni naufraghi, togliendosi dei sassolini dalla scarpa. Infine conferma quanto detto da Warwick lo scorso febbraio, cioè che tra Eva Henger e Francesco Monte esisteva un accordo prima ancora che arrivassero in Honduras.

Alessia Mancini conferma: Henger e Monte erano d'accordo

Alla radice del "canna-gate" ci sarebbe stato un accordo pregresso tra i due naufraghi. Eva Henger e Francesco Monte hanno infatti la stessa agenzia, e si erano promessi di non nominarsi a vicenda. Come sappiamo la storia è andata diversamente e l'ex pornostar è finita in nomination proprio a causa dell'ex tronista di Uomini e Donne.

alessia mancini
Alessia Mancini nello studio dell'Isola. Foto: L'Isola dei Famosi

"Mi chiederei più per quale motivo Francesco abbia scelto di nominare proprio lei nonostante questo accordo pregresso", racconta la showgirl, "Lei ci è rimasta malissimo e credo sia stata quella la molla che ha scatenato la sua rabbia. L’errore è stato proprio questo, mettersi d’accordo prima del gioco, ed è qualcosa che hanno pagato entrambi". Mancini non sa se le accuse che sono state rivolte a Monte dalla Henger siano vere o meno ma "non mi sento di criticarla".

Tutti gli articoli sul canna-gata

L'invidia degli altri naufraghi

Alessia ha dichiarato di essersi sentita "molto temuta e invidiata" sull'Isola. Principalmente per la sua splendida famiglia, per la quale l'ex velina si dice fortunata: il bellissimo rapporto con il marito, Flavio Montrucchio, sarebbe in particolare la causa di tanto livore nei suoi confronti. "È brutto doverlo dire, ma credo sia andata proprio così. A differenza di qualcuno, non ho mai odiato o invidiato gli altri", commenta l'ex naufraga. La quale prende come esempio l'atteggiamento di Rosa Perrotta che avrebbe detto di odiarla agli altri in un fuorionda: "Non capisco perché. Io non l’ho mai odiata, né temuta e mai mi sarei messa a paragone con lei. Mi piacerebbe capire da dove arriva tanto odio. A questo punto devo pensare che sia proprio l’invidia a giocare brutti scherzi".

montrucchio mancini
Flavio Montrucchio e Alessia Mancini. Foto: Instagram
]]>
Il mistero di David Rossi: un uomo che temeva di essere ucciso https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/mistero-david-rossi-uomo-temeva-essere-ucciso/ https://www.thesocialpost.it/?p=270873&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T08:58:24+00:00 tsp redazione INTERVISTA ESCLUSIVA - La storia di David Rossi, raccontata da qualcuno che lo ha amato e che lotta ogni giorno per sapere cosa accadde davvero la sera della sua morte: sua figlia Carolina

Il mistero di David Rossi: un uomo che temeva di essere ucciso

INTERVISTA ESCLUSIVA - La storia di David Rossi, raccontata da qualcuno che lo ha amato e che lotta ogni giorno per sapere cosa accadde davvero la sera della sua morte: sua figlia Carolina

Cronaca

tsp redazione

Carolina Orlandi è dovuta crescere tutto d’un colpo. Aveva 21 anni quando David Rossi, marito di sua madre e suo padre acquisito, è precipitato da una finestra della sede del Monte dei Paschi di Siena. Quel dramma ha sconvolto e tuttora sconvolge la sua vita, e l’ha portata a essere una persona diversa: il tipo di persona che si districa, suo malgrado, tra atti giudiziari e perizie autoptiche, tra il dolore quotidiano e il fatto di essere “la figlia del dirigente Mps che si è buttato dalla finestra”.

Carolina ha creduto alla teoria del suicidio solo nei primi mesi successivi alla morte di David: poi, il dissequestro degli atti giudiziari e la scoperta di alcuni fatti l’ha catapultata in quella che sarebbe diventata una battaglia lunga 5 anni (e che promette di non finire presto). La lotta è culminata nella scrittura di un libro dedicato a David: Se tu potessi vedermi ora, che racconta di quando la vita si trasforma in incubo, dentro e fuori le mura di casa. The Social Post ha intervistato Carolina Orlandi, per raccogliere la sua testimonianza.

Carolina Orlandi

David, non solo un bancario

David Rossi non era solo un dirigente in giacca e cravatta. Era un uomo stimatissimo e amato, non solo sul lavoro: Di pochissime parole, ma grandissimi contenuti. Dietro le foto diffuse dai media, che lo ritraggono quasi sempre in abiti da ufficio, c’era il marito e padre di famiglia che rileggeva i temi di Carolina e le dispensava consigli di scrittura. David era l’uomo che la distoglieva dai compiti per convincerla a giocare con lui e con il cagnolino di famiglia. Un padre che seminava per casa colonnine di monete, piccoli tesori lasciati affinché lei, ragazzina, li trovasse. Carolina ha voluto mostrare l’uomo dietro alla cravatta: “David non era solo un dirigente del Montepaschi, era una persona con una cultura e tante passioni, avevo voglia che le persone sapessero anche questo. Volevo spiegare cosa succede in una famiglia normale quando si ritrova ad affrontare tutto quello che noi stiamo affrontando”.

Tutti gli articoli su David Rossi

Quello che hanno affrontato, in primis, è stato un percorso di elaborazione del lutto: e questo percorso nasceva dall’idea di suicidio, non omicidio. “Mi sono detta che tutte le persone che devono affrontare un dolore del genere si pongono le stesse domande che mi ponevo io”, spiega Carolina. La rabbia sua e della madre era causata dall’idea di essere state abbandonate, di dover affrontare la realtà con “una persona che aveva fatto una scelta per tutti quanti”. Carolina lo ripete più volte: Noi non siamo partite dal complotto. "Noi" sono Carolina e sua madre, nel libro descritte come il nodo principale del dolore: lei, ventenne, cercava di reagire. Antonella Tognazzi, che amava David Rossi da decenni, completamente mangiata dalla sofferenza e dall’idea di essere stata lasciata sola. Entrambe immerse in un quotidiano fatto di sopravvivenza e del cercare di arrivare al giorno dopo senza essere sopraffatte da quello che era loro crollato addosso.

"In quel periodo mia madre non si è praticamente mai alzata dal letto. Andava in bagno e si abbandonava di nuovo a quelle lenzuola stropicciate dallo sfinimento e consumate dalla disperazione.

'Voglio andare con David, Carolina. Ogni sera quando chiudo gli occhi spero che sia per sempre. Prego, supplico, di non poterli aprire la mattina dopo.' "

(da Se tu potessi vedermi ora, di C. Orlandi)

Nel libro, Carolina Orlandi racconta lo stato di tensione del padre, nelle sue ultime settimane. Parla degli atti di autolesionismo, della sua paura di essere intercettato, spiato, seguito. Del rimorso di aver trascurato la famiglia per anni, per donarsi completamente al lavoro. Un mese prima della sua morte, in preda ad uno stato di tensione ed angoscia, David Rossi aveva confidato alla moglie Antonella: "Avevi ragione. Se scampo questa, lascio tutto e inizio a fare solo quello che mi dici tu".

Non è andata così.

DR interna
David Rossi

Il dissequestro: qualcosa non quadra

Nell’agosto del 2013 la procura dispone il dissequestro dei materiali. Carolina, ormai, li snocciola automaticamente, sono il mantra che i familiari di David Rossi ora si ripetono: “Le foto dell’autopsia, il video della caduta, le mail...”.

Il video: visto a metà, con un foglio sulla parte dello schermo che mostrava il corpo di David in agonia, a terra. In un primo momento, vederlo in fin di vita era troppo: Purtroppo era necessario (vedere il video, ndr), in un primo momento le indagini sono state fatte solo da noi. Non aveva senso vedere David, ma aveva senso vedere cosa succedeva tutt’intorno a lui in quel video”. Alla fine, l’orrore Carolina Orlandi l’ha visto tutto: “Il mio cervello partoriva lo stesso immagini tremende, tanto valeva vedere quelle reali. Quindi ho visto il video, e le immagini dell’autopsia”.

david rossi video
Un frame del video che mostra la caduta di David Rossi

Poi, interrogatori condotti in maniera inspiegabile, a lei e a sua madre: “Lei è stata abbastanza portata dalla Procura a pensare che David si fosse suicidato”, spiega Carolina. Quanto agli interrogatori che l’hanno coinvolta, pareva che da lei (che fu la prima della famiglia ad arrivare a Rocca Salimbeni, la sera della morte di David, e a raccogliere molte informazioni) gli inquirenti volessero solo informazioni che avvalorassero la tesi suicidaria. “Loro son partiti da un assunto che non si possono permettere", dice Carolina: "Non sono semplici cittadini che si fanno un’idea, sono coloro che devono vigilare sulla Giustizia. Sono partiti dall’assunto che David si fosse suicidato, e tutte le prove e gli indizi sono stati cercati, se sono stati cercati, in questa direzione”. Nel novembre 2017, la procura di Siena ha confermato i sospetti di Carolina Orlandi, scrivendo nero su bianco che nelle precedenti indagini non si era agito con accuratezza: “Non vi è stato accertamento medico-legale adeguato”, si legge nel comunicato stampa, tra le altre cose.

Il video, gli interrogatori, l’assenza di procedure adeguate nelle indagini. Tutto, ad un certo punto, ha convinto la 21enne Carolina a cominciar battaglia. Non da sola: “Mi sono affiancata alle persone della mia famiglia, io avevo 21 anni ed ero stata catapultata in un mondo di cui a malapena riconoscevo i termini nelle perizie”. Poi, capisce che i media possono essere uno strumento potente ed efficace: “Ho cercato di mettermi in prima fila per cercare di far parlare di questa storia…il libro per esempio è stato il culmine di tutto questo…un lavoro molto lento di rapporto con i media e anche di compromesso per, fondamentalmente, mettere in piazza la propria vita”.

Una mail senza spiegazione

Le mail. Fabrizio Viola, ex AD di Mps, e David Rossi se ne scambiarono in tutto 13 nella giornata del 4 marzo, ovvero poco prima della morte di David. Sono mail sintetiche, asettiche, professionali: David Rossi esprime timori ed inquietudini, e spiega di voler parlare con i magistrati: “Temo mi abbiano male inquadrato come elemento di un sistema e di un giro sbagliati”, scrive Rossi a Viola, chiedendogli aiuto, dicendo che gli serve un contatto con loro e forse Viola può aiutarlo. L’amministratore delegato, dal canto suo, dice di doverci riflettere: passano le ore e la conservazione prosegue sempre sugli stessi toni, con Viola che consiglia a Rossi di contattare un pm e parlare. Alla fine, Rossi sembra cambiare idea, e dice: “Non avendo niente da temere posso tranquillamente aspettare che mi chiamino. Anche perché non ho notizie particolari da riferire ma solo di scenario. Si può fare con calma”.

In mezzo a questo botta e risposta dal tono composto e professionale, sbuca una pecora nera: una mail (l’unica non inviata dall’Ipad di Rossi, l’unica che non fa parte di quella conversazione) in cui Rossi sembra cambiare personalità e scrive: “Stasera mi suicido, sul serio. Aiutatemi!!!!”. Un lessico, un tono, un contenuto che sembrano non avere niente a che fare con il David Rossi che ha scritto prima e dopo quella mail. Combinazione, è l'unica mail che Viola non leggerà (e infatti non c'è una risposta). Ma l’ha scritta veramente Rossi, quella mail? Carolina Orlandi dice di non riconoscere lo stile del padre in quelle parole: “È un lessico che non lo rispecchia”. La mail inoltre non è partita dallo stesso dispositivo da cui sono state spedite le altre. Nessuno, però, ha voluto prendere le celle telefoniche, e nessuno ha mai appurato da dove sia partita quella mail. Ad esempio, se si fosse scoperto che quella mail era stata spedita dal pc di David in un momento in cui lui non si trovava in ufficio, ciò stava a significare che la mail non l'aveva scritta lui. E, grazie alle celle telefoniche, si sarebbe potuto sapere chi, invece, era in quella stanza.

Una procedura banale, da prassi, che però non è stata effettuata. Ed ora è troppo tardi.

Domande mai ascoltate

Forse è tardi anche per dare una risposta a molte altre domande. Ad esempio: come si è procurato Rossi quelle ferite al viso, che sembrano segni di colluttazione?

Cosa è successo al suo polso, dove è rimasta marcata una lesione compatibile con la cassa del suo orologio, come se il polso fosse stato stretto in una trazione?

Ed è l'orologio di Rossi l'oggetto scintillante che si vede cadere dall'alto, molto dopo la caduta dell'uomo, nel video registrato dalla telecamera di sorveglianza?

E se lo è, chi lo ha fatto cadere? E perché?

Ogni sforzo di Carolina Orlandi è proteso verso queste risposte, che sembrano a tratti inafferrabili. La sua lotta parte dalla consapevolezza che, quando era lecito farsi delle domande, nessuno lo ha fatto.

polso david rossi
Una foto dall'autopsia: il polso di David, con segni compatibili con la cassa del suo orologio

Siena in tempesta

Se c’è stata intenzione di insabbiare la vicenda David Rossi, il risultato non è stato ottenuto. Attorno al Montepaschi, dai primi mesi del 2013, si sono alzati parecchi polveroni (il crollo e lo scandalo bancario in primis) e ora la città è passata al setaccio dai media. A Siena, il rumore non piace: “Le telecamere sulle ombre di Siena danno fastidio”, dice Carolina Orlandi. David Rossi non è rimasto un anonimo bancario che ha deciso di farla finita: è diventato catalizzatore di attenzioni, ha fatto nascere il sospetto di un sottobosco scabroso che controlla e inchioda la città. Antonella Tognazzi e Carolina Orlandi hanno visto cambiare il loro rapporto con questa città: di Mps, nelle loro vite, ora rimane solo un “mutuo grandissimo e salatissimo” stipulato sulla casa in cui David sarebbe dovuto andare ad abitare con la sua famiglia. Gli amici di un tempo non si voltano neanche a salutarle per strada. E la banca? “Non ci ha accompagnato assolutamente in questo percorso”.

david rossi mussari
David Rossi e l'ex Presidente Mps Giuseppe Mussari, prima del crollo della banca

Carolina Orlandi ha portato il suo volto in televisione e sui giornali e tutti, ormai, hanno visto David Rossi cadere in quel tragico e terrificante video. Un video che non si dimentica, e che getta una brutta luce sulla città: “Il problema di Siena è che si sta parlando male di Siena”, dice Carolina. Lei non si sbilancia sulle varie piste emerse ultimamente, in primis quella dei festini hard, ma avanza un'inquietante considerazione: "Se tutte queste testimonianze fossero vere, e io lo suppongo, svelerebbero un sottobosco di poteri che a Siena c’è. E quindi si capisce che se i principali portavoce del potere si ritrovano in situazioni del genere, allora in una città del genere può succedere qualsiasi cosa".

La battaglia sarà ancora lunga: tra 5 anni “magari qualcuno si deciderà a parlare, spero che ci troveremo in un aula di tribunale per assistere allo svolgimento di un processo non da imputate”, dice Carolina. Ma 5 anni, per la giustizia italiana, non sono molti, mentre gli interrogativi sono tanti. Una cosa è sicura: “Se tutto questo anche solo serve a fissare questa storia nella memoria collettiva, già è un risultato”.

]]>
Anna Tatangelo volta pagina con Stash dei The Kolors? https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/anna-tatangelo-volta-pagina-con-stash-the-kolors/ https://www.thesocialpost.it/?p=271539&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T08:50:55+00:00 Concetta Ferraina Dopo la fine del rapporto con Gigi D’Alessio, arriva l’indiscrezione che vedrebbe la Tatangelo in compagnia di Stash dei The Kolors in un locale milanese
Anna Tatangelo

Anna Tatangelo volta pagina con Stash dei The Kolors?

Dopo la fine del rapporto con Gigi D’Alessio, arriva l’indiscrezione che vedrebbe la Tatangelo in compagnia di Stash dei The Kolors in un locale milanese

Gossip e Spettacolo

Concetta Ferraina

La storia d’amore tra Anna Tatangelo e Gigi D’Alessio ha fatto sognare i fan per molti anni. Già nei mesi scorsi le sono state attribuite moltissime storia d’amore. Ora che tra loro è finita, le voci su una possibile svolta nella vita amorosa della bellissima cantante si rincorrono.

Anna Tatangelo e Stash dei The Kolors

La nuova indiscrezione arriva da Dagospia, in particolare da Ivan Rota che ha scritto di aver sorpreso Anna Tatangelo e Stash dei The Kolors insieme nel locale milanese Major, nel quale spesso vengono organizzate serate con musica live. Ma né la Tatangelo né Stash hanno confermato la propria presenza. Su Instagram intanto la bella cantante dichiara di nuovo amore eterno a suo figlio Andrea che definisce: “La chiave del mio cuore”.

Tutte le storie d’amore attribuite ad Anna Tatangelo

Nei mesi scorsi, la fine della storia di amore tra Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo ha provocato una vera e propria corsa a individuare i nuovi presunti compagni della bella cantante. Prima le è stata attribuita una storia d’amore con il calciatore Bobo Vieri, smentita tempestivamente dalla cantante. Poi, è stato il turno di Vincenzo Valente, amico di vecchia data dell’artista che era stato avvistato insieme a lei al mare.

Anna Tatangelo con Stash dei The Kolors?
Anna Tatangelo insieme a Gigi D'Alessio. Foto: Facebook

C’è stato poi chi riteneva avesse una relazione sentimentale con il suo manager Jacopo, che l’aveva accompagnata alla Milano Fashion Week. E ancora, dopo la presunta storia d’amore con Giovanni Caccamo, cantautore siciliano, è stata la volta di Salvatore Esposito, il Genny di Gomorra, con cui la cantante ha fatto un selfie scatenando i rumors.

Anna Tatangelo ha una relazione con Stash dei The Kolors?
Anna Tatangelo, Salvatore Esposito e Andrea Di Carlo. Foto: Instagram Anna Tatangelo

TUTTI GLI ARTICOLI SULLA STORIA TRA GIGI D'ALESSIO E LA CANTANTE

La dichiarazione d’amore di Stash dei The Kolors

Al post di Anna Tatangelo dedicato a suo figlio, si aggiunge quello di Stash dei The Kolors che si abbandona ad una spassionata dichiarazione d’amore, ma “la chiave del suo cuore” questa volta non è una persona ma il suo cane. L’artista scrive: “A un cane non importa se sei ricco o povero, brillante o imbranato… Se gli dai il tuo cuore, lui ti darà il suo. Di quante persone si può dire lo stesso?”.

]]>
Tata uccide i due bimbi che accudiva: “Il demonio si é impossessato di me” https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/tata-uccide-bimbi-posseduta/ https://www.thesocialpost.it/?p=271526&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T08:41:54+00:00 Alessandra Rocchi Una tata ha brutalmente ucciso i 2 bambini che accudiva. Alla polizia ha dichiarato di essere stata posseduta dal demonio e di non ricordare l'accaduto. ATTENZIONE QUESTO ARTICOLO POTREBBE CONTENERE IMMAGINI CHE POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITÀ
Tata uccide i due bimbi che accudiva_ _Il demonio si è impossessato di me_

Tata uccide i due bimbi che accudiva: “Il demonio si é impossessato di me”

Una tata ha brutalmente ucciso i 2 bambini che accudiva. Alla polizia ha dichiarato di essere stata posseduta dal demonio e di non ricordare l'accaduto. ATTENZIONE QUESTO ARTICOLO POTREBBE CONTENERE IMMAGINI CHE POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITÀ

Cronaca

Alessandra Rocchi

Yoselyn Ortega era una tata che accudiva 2 bambini per una famiglia residente nell’ Upper West Side, Manhattan, New York. I bambini avevano 6 e 2 anni, quando nel 2012 li uccise a coltellate con una ferocia mai vista.

La tata in tribunale durante il processo Credits_ AP
La tata in tribunale durante il processoCredits: AP

La donna giustificò le sue azioni dicendo di essere stata guidata dalla mano di Satana, ma a distanza di 6 anni sono emersi nuovi dettagli che smentirebbero l'ipotesi di disturbi mentali. Secondo lo psicologo della procura la donna non è mai stata “posseduta” dal demonio.

Dice di essere posseduta dal demonio, così la tata ha ucciso i 2 bimbi

Quando gli agenti della polizia di New York sono arrivati nella casa dei Krim si si sono trovati davanti una scena terribile. Yoselyn Ortega, tata della famiglia aveva ucciso in modo brutale i due figli più piccoli della famiglia e si era a sua volta ferita alla gola. Gli agenti l’hanno trovata stesa a terra in bagno in un lago di sangue.

la tata dopo l'omicidio
La tata dopo l'omicidioCredits: Distric Attorney of New York

Ricoverata d’urgenza in ospedale, la tata è riuscita a salvarsi contro le aspettative dei medici; legata al lettino ha dichiarato che a commettere l’efferato omicidio non era stata lei, o meglio, fisicamente si ma intenzionalmente no. Stando alla sua confessione è stato il diavolo a dirle di uccidere i bambini.

Le piccole vittime
Le piccole vittimeCredits: District Attorney of New York

Stando a quanto emerso durante le sedute con gli psicologi, la donna avrebbe raccontato di aver sentito delle voci per mesi, e nell’ultima settimana precedente l’omicidio il diavolo si sarebbe impossessato di lei. La donna ha aggiunto di non ricordare i dettagli di quanto accaduto.

Nessuna "possessione" per la tata assassina

Per la procura di New York però la tata non è mai stata posseduta, né avrebbe mai sentito delle voci. Si tratterebbe di una tattica del suo avvocato per risparmiarle il carcere a vita optando per una condanna di reclusione presso un ospedale psichiatrico.

Durante un incontro avvenuto nel 2016 con lo psicologo della procura Ali Khadivi, sono emersi dei particolari che confermerebbero la teoria che non si sia trattato di un caso di possessione. Stando a quanto riportato dal New York Daily News, durante l’incontro, durato circa 9 ore e mezza, la donna sembrava confusa e affermava di non ricordare nulla di quanto accaduto quella notte, ammise anche di aver sofferto di depressione e ansia senza episodi psicotici.

Lo psicologo della procura Ali Khadivi
Lo psicologo della procura Ali KhadiviCredits: New York Daily News

Secondo lo psicologo la tata ha finto i sintomi psicotici immediatamente dopo l’arresto. Una diagnosi contraria a quella degli psicologi della difesa dunque, che hanno spiegato che il terribile omicidio sia stato in realtà una conseguenza di un drammatico peggioramento delle condizioni.

La tata in tribunale durante il processo Credits_ New York Daily News
La tata in tribunale durante il processoCredits: New York Daily News

La donna è stata accusata di omicidio di primo grado e in ogni caso la sua sorte sarà quella di essere condannata a reclusione, spetterà alla giuria decidere se in carcere o in un ospedale psichiatrico.

]]>
Sara Tommasi: “Ero un morto che camminava” https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/sara-tommasi-morto-camminava/ https://www.thesocialpost.it/?p=271527&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T08:29:36+00:00 Valentina Ciambrone La showgirl Sara Tommasi si racconta e parla della malattia che l'ha messa così duramente alla prova: il bipolarismo

Sara Tommasi: “Ero un morto che camminava”

La showgirl Sara Tommasi si racconta e parla della malattia che l'ha messa così duramente alla prova: il bipolarismo

Gossip e Spettacolo

Valentina Ciambrone

Sara Tommasi, 36 anni e un passato in televisione. La showgirl si è confessata a Le Iene iene e ha raccontato molto sul bipolarismo, su come si sentiva, e su come sta ora adesso che è passato del tempo e che rispetta le cure. Sono passati anni, e sono stati molto difficili, ma adesso torna in tv per confessarsi.

Sara Tommasi e il bipolarismo

"Ero un morto che camminava. Il disturbo di cui ho sofferto, il bipolarismo, ti toglie energie, non sei più capace a fare niente, a prendere un taxi, non ti ricordi chi sei, non sai dove andare", racconta a quelli de Le Iene. "Pensavo di non venirne più fuori, pensavo proprio di morirne perché questa malattia non dà lucidità né energia, è come se fossi un'automa, una marionetta". Una malattia difficile da affrontare, che ha influito sulla sua vita e sul suo modo di fare rendendola anche vittima di persone che volevano approfittare di lei. Però le cure l'hanno aiutata, ma prima di tutti chi le è stato vicino: "Mia madre mi ha preso per i capelli. Ho fatto la riabilitazione, ho preso i farmaci e sono ancora in cura. Mi sembra di esserne uscita".

Sara Tommasi
Sara Tommasi nel 2008

Quello che è successo prima delle cure

Solo a settembre usciva la notizia del processo al suo ex agente perché avrebbe approfittato dei suoi disturbi psicologici per avere rapporti sessuali. Adesso le cure le hanno donato molta più consapevolezza. "Quelle cose non mi appartengono, non le avrei mai fatte. Non ero assolutamente io. Non parlavo bene, non mi ricordavo le frasi ma non ce l’ho con nessuno, do colpa soprattutto a me stessa". Alcune persone però non hanno ancora dimenticato: "Mi capita che magari sono in giro e viene qualche idiota a dirmi 'andiamo...'. Io mi vergogno di ciò che ho fatto, queste cose mi portano a chiudermi in casa e a non uscire. Per fortuna ho la mia famiglia, da loro mi sento amata". Adesso sembra ci sia un futuro nuovo ad attenderla.

Sara Tommasi: "Ero un morto che camminava"
Sara Tommasi a Le Iene
]]>
Mamma investe il figlio mentre fa retromarcia: morto a 4 anni https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/mamma-investe-il-figlio-mentre-fa-retromarcia-morto-a-4-anni/ https://www.thesocialpost.it/?p=271522&nanalab-fbia=prod 2018-04-20T07:18:29+00:00 Valentina Ciambrone Brescia - Una fatalità terribile ora ha portato alla morte un bimbo di soli 4 anni. Dopo l'investimento per lui non c'è stato niente da fare

Mamma investe il figlio mentre fa retromarcia: morto a 4 anni

Brescia - Una fatalità terribile ora ha portato alla morte un bimbo di soli 4 anni. Dopo l'investimento per lui non c'è stato niente da fare

Cronaca

Valentina Ciambrone

Brescia - Giorgio è morto a soli 4 anni per un caso terribile. Stava giocando in cortile, come probabilmente faceva spesso, quando il suv della sua mamma l'ha investito. Una fatalità agghiacciante: a nulla sono servite le operazioni di soccorso. Il piccolo è morto in ospedale poco dopo l'arrivo, per lui non c'era veramente più niente da fare.

Cosa è accaduto in quel cortile

Intorno alle 18 di ieri sera, il piccolo di 4 anni stava giocando nel cortile della sua abitazione. Sembra, dalle prime informazioni, che la madre stesse spostando la macchina, un suv, poco lontano dal piccolo. Probabilmente non si è accorta che il piccolo si stava spostando, magari voleva raggiungere la mamma. Lei non si sarebbe accorta di nulla e facendo retromarcia ha investito il piccolo. Subito si è accorta che qualcosa non andava, è scesa dalla macchina e ha visto il piccolo. Era sola a casa quando ha dovuto affrontare tutta la terribile situazione. Immediatamente sono scattate le operazioni di soccorso.

Mamma investe il figlio mentre fa retromarcia: morto a 4 anni

Le operazioni di soccorso

Quando si è accorta di aver investito il figlio ha immediatamente chiamato il 112 per chiedere aiuto. Stando a quanto raccontato dal Corriere, un vicino di casa medico è subito intervenuto per prestare i primi soccorsi e cercare di rianimare il bambino che da subito è apparso in gravi condizioni. Nel frattempo è anche intervenuta l'ambulanza. Sembra che i medici del 118 siano riusciti a rianimare il piccolo prima di caricarlo sull'ambulanza per portarlo immediatamente agli Spedali civili di Brescia. Quando il piccolo è arrivato le sue condizioni era gravissime. È deceduto poco dopo, mentre la madre sarebbe stata ricoverata in stato di shock.

]]>
Una doccia sexy rompe il ghiaccio al Grande Fratello ma Tarzan vuole già andarsene https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/grande-fratello-nip-doccia-sexy-mezzetti-abbandono-pianto/ https://www.thesocialpost.it/?p=271512&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T20:43:19+00:00 Chiara Surano Barbara d'Urso si opporrà sicuramente, ma sembra che Mezzetti, il Tarzan di Viterbo, abbia preso un abbaglio. Tra chi se ne vuole andare c'è chi rimane in pieno stile GF, con docce sexy e pianti a dirotto

Una doccia sexy rompe il ghiaccio al Grande Fratello ma Tarzan vuole già andarsene

Barbara d'Urso si opporrà sicuramente, ma sembra che Mezzetti, il Tarzan di Viterbo, abbia preso un abbaglio. Tra chi se ne vuole andare c'è chi rimane in pieno stile GF, con docce sexy e pianti a dirotto

Gossip e Spettacolo

Chiara Surano

Abituati a veder passeggiare senza meta, fumare e divagare su tutto e su nulla i nostri cari e amati vip, scorgere dentro la casa del Grande Fratello gente pressoché sconosciuta ha un effetto quasi straniante. Ancora si fa a capire chi sia chi, quale siano i nomi e i caratteri ma sembra che, nella casa, ci sia chi abbia già preso molta confidenza con coinquilini e telecamere. Si parla già di docce sexy nonché di pianti singhiozzanti e, addirittura, qualcuno sembra aver già intenzione di gettare via la spugna.

Doccia calda al GFNip: si rompe l'imbarazzo tra i coinquilini

Il Grande Fratello Nip è partito all'insegna del successo! L'eterno ritorno di una delle mamme del reality, Barbara d'Urso, ha saputo dimostrarsi essere per ora un'arma vincente. Lei che con il suo "Ragaaaazziii" ha saputo riscrivere unicamente la storia del reality, ha già brama di duplicare il successo della prima puntata. Non poco straniante vedervi all'interno volti per lo più sconosciuti alla luce delle recenti edizioni Vip che tanto sono piaciute al pubblico. Sì vero però che la produzione ha saputo scegliere molto bene nel mazzo. Il format, nella sua totalità, è molto classico ma i tempi sono attuali. Eccoci dunque a raccontar del caldo funesto di una doccia bollente ad appena 3 giorni scarsi dal via! Alessia e Mariana, due delle inquiline della casa, sono totalmente a loro agio, a tal punto dal lasciarsi andare dopo poco più che 72 ore ad una doccetta sexy.

grande fratello
Doccia sexy per Alessia e Mariana, al Grande Fratello si rompe il ghiaccioCredits: Mediaset

Qualcuno piange, qualcun altro vuole ritornare a casa

"Sono una donna che ha sbagliato mille volte" racconta tra le copiose lacrime Lucia Bramieri, indifesa e senza maschere nel giardino della sua "nuova" dimora. Inizia a crearsi una bella atmosfera nella casa e, superate le formalità, c'è chi già sente di volersi lasciare andare a lunghi sfoghi sulla propria vita privata. "Io mi ritengo fortunata, perché ho avuto un marito che mi ha dato tutto quello che aveva e forse anche di più - racconta la Bramieri - Lui era un marito di quelli che stava dalla mia parte a prescindere. Se qualcuno gli diceva di avermi vista fare una cosa brutta, lui non veniva a casa a chiedermi se fossi davvero io, lui andava da chi gli aveva detto questa cosa e negava tutto: 'Tu sei un pirla... quella non era mia moglie'".

grande fratello
Lucia Bramieri e il lungo sfogo sul maritoCredits: Mediaset

Ma non manca all'appello chi, dopo appena due giorni, ne ha già abbastanza. Impreparato al successo e restio ad essere nell'occhio del GF, pare che il Tarzan di Viterbo, Alberto Mezzetti, abbia già dato cenno di essere pronto a lasciare il reality. Insomma, un'errata corrige? Dopo l'abbaglio della tv, Tarzan brama di ritornare nella foresta, tra la perduta gente. Ci ripenserà, di nuovo?

grande fratello
Il Tarzan di Viterbo, Mezzetti vuole lasciare il reality?Credits: Mediaset
]]>
L’incubo del bullismo, Velletri: “Te faccio scioglie in mezzo all’acido, te mando all’ospedale professorè” https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/velletri-bullismo-acido/ https://www.thesocialpost.it/?p=271508&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T19:45:36+00:00 Chiara Surano Preoccupante e disarmante quanto accade tra le aule di Istituti e Liceo: morte metaforica per i professori, il bullismo uccide l'autorità. Dopo Lucca, il terribile caso di Velletri

L’incubo del bullismo, Velletri: “Te faccio scioglie in mezzo all’acido, te mando all’ospedale professorè”

Preoccupante e disarmante quanto accade tra le aule di Istituti e Liceo: morte metaforica per i professori, il bullismo uccide l'autorità. Dopo Lucca, il terribile caso di Velletri

Cronaca, Video

Chiara Surano

No si può mentire davanti all'evidenza del fenomeno: essere bulli e di conseguenza sopraffare con arroganza e violenza l'autorità del professore, è una moda dilagante e che al momento non si può quasi più prevenire ma solamente combattere. L'ultimo terribile caso venuto a galla è accaduto a Velletri.

Dal caso isolato all'ordinarietà: il dilagante bullismo in Italia

Solamente oggi, ne abbiamo riportati due e faremmo fatica a ricostruire lo storico del fenomeno. Non c'è bisogno nemmeno di fare appello agli episodi verificatisi all'estero, quanto accade in Italia è d'avanzo per essere spaventoso e preoccupante. Mentre i genitori puntano il dito contro il mancato polso dei professori, i docenti inveiscono contro genitori sprovveduti incapaci di educare i propri figli nel rispetto delle autorità e i presidi si dichiarano estranei ai fatti ma pronti ad informarsi, il bullismo dilaga. Ci sono foto, video, vengono riportate frasi su cui non si può tacere. Dalle vessazioni verbali a quelle fisiche, alle minacce, anche le più terribili: le aule degli istituti italiani, talvolta, si trasformano in gironi infernali, teatro delle più indicibili violenze perpetrate, il più delle volte, da ragazzini che non raggiungono la maggiore età. Dopo l'episodio verificatosi a Lucca, dove alcuni studenti hanno aggredito il professore, è ora la volta di Velletri.

GUARDA IL VIDEO:

No si può mentire davanti all'evidenza del fenomeno: essere bulli e di conseguenza sopraffare con arroganza e violenza l'autorità del professore, è una moda dilagante e che al momento non si può quasi più prevenire ma solamente combattere. L'ultimo terribile caso venuto a galla è accaduto a Velletri.

 

Credits video: Ansa

Velletri, la frase shock: "Ti sciolgo nell'acido"

Una frase orribile, una minaccia che non dovrebbe essere sulla bocca di alcun essere umano e che invece vive imperante anche tra i più giovani. Il caso viene a galla ora ma il video sembra fosse stato girato un anno fa, nella più totale indifferenza e carico per giunta su Youtube. Al centro dell'attenzione c'è un giovane ragazzo dell'Istituto Tecnico di Velletri che, con molta tranquillità quasi fosse semplicemente naturale, si rivolge così alla professoressa, minacciandola: "Te faccio scioglie in mezzo all'acido, te mando all'ospedale professore. Mo ti alzo tutto il banco ti alzo, vuoi vedè?". E ancora, altre minacce: "Non mi provocò professore che poi la macchina non te la ritrovi. Che fai? Chiami il preside e mi fai boccià? Va bene, perdo un anno". Il video, finito ora sui tavoli della Procura di Roma, è divenuto virale solo in queste ore; prima può dirsi sia stato caricato ma calcolato giusto dai diretti interessati.

]]>
Incidente in moto per Nathalie Caldonazzo: la showgirl trasferita al Gemelli in codice giallo https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/nathalie-caldonazzo-incidente-scooter-codice-giallo/ https://www.thesocialpost.it/?p=271501&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T18:37:31+00:00 Chiara Surano Paura per la showgirl, ex naufraga dell'Isola dei Famosi, Nathalie Caldonazzo. A bordo del suo scooter, la donna è rimasta coinvolta in un incidente nella Capitale

Incidente in moto per Nathalie Caldonazzo: la showgirl trasferita al Gemelli in codice giallo

Paura per la showgirl, ex naufraga dell'Isola dei Famosi, Nathalie Caldonazzo. A bordo del suo scooter, la donna è rimasta coinvolta in un incidente nella Capitale

Gossip e Spettacolo

Chiara Surano

Momenti d'apprensione per Nathalie Caldonazzo, la showgirl italiana che in serata è rimasta coinvolta in un incidente stradale. La notizia è giunta da Roma, precisamente fonti locali indicano la zona di Prati. Le presupposizioni iniziali parlano di uno scontro tra un'auto e uno scooter.

Nathalie Caldonazzo coinvolta in un incidente stradale

Nessuna buona notizia per Nathalie Caldonazzo, la showgirl italiana che questa sera è rimasta coinvolta in un incidente stradale. La ex naufraga dell'Isola dei Famosi infatti, pare che fosse a bordo di una delle due vettura che questa sera hanno avuto un incidente a Roma, in zona Prati all'altezza di Piazza Monte Grappa. Non filtrano molte notizie sulle dinamiche dell'incidente, anzi ci è dato sapere in realtà molto poco circa le circostanze dell'accaduto. È certo che nell'urto siano rimaste coinvolte un'auto e uno scooter, e a bordo di uno dei due mezzi sembra ormai più che certo ci fosse proprio la showgirl.

caldonazzo
La nota showgirl italiana, Nathalie Caldonazzo credits: TvBlog

Trasferita in ospedale in codice giallo

Poche notizie in più giungono da alcuni testimoni e da alcune fonti locali. La Caldonazzo si trovava presumibilmente a bordo dello scooter rimasto coinvolto, un Peugeot Tweet. Fatale, per cause di cui non si conosce pressoché nulla, lo scontro tra lo scooter da città ed un SUV, Fiat Freemont. Accorsi sul luogo i soccorsi, Nathalie Caldonazzo è stata immediatamente immobilizzata e trasferita in ospedale, il Policlinico Gemelli, in non ottime condizioni. Pare infatti che la showgirl versasse in condizioni serie, presentando sul corpo molte ferite, discriminante che ha previsto il suo arrivo al pronto soccorso in codice giallo. Si trovato ancora sul luogo i poliziotti di Roma, intenti a capire cosa sia successo.

caldonazzo
La nota showgirl italiana, Nathalie Caldonazzo Credits: Rai
]]>
Noemi si racconta: gli attacchi di panico e la musica come terapia https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/noemi-racconta-attacchi-di-panico-musica-come-terapia/ https://www.thesocialpost.it/?p=271451&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T17:28:23+00:00 Concetta Ferraina La cantante nel suo nuovo album "La luna" racconta il suo lato fragile, in particolare, nel pezzo "Porcellana" che tratta il tema degli attacchi di panico di cui l'artista ha sofferto
Noemi. Foto: recensiamo musica

Noemi si racconta: gli attacchi di panico e la musica come terapia

La cantante nel suo nuovo album "La luna" racconta il suo lato fragile, in particolare, nel pezzo "Porcellana" che tratta il tema degli attacchi di panico di cui l'artista ha sofferto

Gossip e Spettacolo

Concetta Ferraina

Come un fiume in piena, Noemi ha rilasciato un’intervista all’Ansa a Milano in cui si è messa a nudo rivelando di aver sofferto di attacchi di panico e di aver trattato questo tema nel suo nuovo album, La Luna, e in particolare nella canzone Porcellana. Durante l’intervista, la cantante ha anche parlato dei suoi gusti musicali e soprattutto della sua passione per la musica hip hop, per questo motivo il singolo Porcellana è uscito con due video e in due versioni, una mixata dal produttore musicale, famoso nell’ambiente della trap, dj Shablo.

Noemi ha raccontato di aver sofferto di attacchi di panico
La cantante Noemi sul palco di Radio Italia Live. Foto: Radio Italia

Noemi e gli attacchi di panico

La cantante romana non esita a definire gli attacchi di panico come “il male del secolo”, ammettendo di averne sofferto in prima persona. Da qui, il desiderio di parlarne nella canzone dal titolo Porcellana, che già nel titolo svela un rimando alla fragilità umana.

Noemi ha dichiarato di aver scelto questa canzone perché ritiene sia particolarmente appropriata ad esternare la sua esperienza personale con questo disturbo: “Non pensavo mi potessero venire, invece una sera a cena durante il 'Festival di Sanremo', il 13 febbraio 2012, d'un tratto non vedo più niente. Ho affrontato la cosa, prendendomi anche un po' di pausa, cosa non facile perché nel mentre ho fatto 'The Voice', ma sapevo che si trattava solo di un campanello d'allarme, il segnale che avevo perso qualcosa per strada: quando ho sentito questa canzone mi è parsa troppo realistica, e ho cominciato il disco partendo proprio da questa”.

Noemi ha raccontato di aver parlato grazie alla musica dei suoi attacchi di panico
Noemi scatenata alla conduzione del programma "The Voice"

La cantante ha poi precisato che il suo intento non è solo quello di comunicare un messaggio liberatorio, servendosi del potere catartico della musica, ma anche di dar voce alla sofferenza degli altri: “Canto questa canzone per liberarmi ma anche per tutte le persone che ne soffrono”.

L’inaspettata virata hip hop

Il nuovo disco di Noemi, intitolato La Luna, si preannuncia come un’esperienza inedita. Già il remix di dj Shablo del pezzo Porcellana rivela il coraggio della cantante di avvicinarsi a un nuovo orizzonte musicale, quello della musica hip hop.

Lei stessa commenta così la sua decisione di affidare il remix del testo al famoso dj: “Avevo questo pezzo pazzesco con suoni electro-pop e rock, ho pensato di mandarlo a Shablo per virarlo verso l'hip-hop, ci sentivo dentro questo mondo: ho pensato alla sintesi di un suono bello tondo, in questo caso quasi reggaeton, con un testo profondo”.

Noemi nella canzone Porcellana ha raccontato di aver sofferto di attacchi di panico
Noemi mentre si esibisce al Festival di Sanremo 2018. Foto: Il Corriere della sera

Tuttavia, Noemi stessa ha spiegato quanto lei stessa sia molto appassionata di hip hop e che non è affatto insensibile al fascino della trap, rivelando di essere fan anche di Kendrick Lamar, rapper premiato con un Pulitzer, proprio il 16 aprile: “Sono sempre stata fan del rap, nasce da radici R&B che sono anche le mie, e ho ascoltato tanto Notorious B.I.G., Kanye West, Missy Elliott e Kendrick Lamar. Ora mi piace molto questa generazione trap, produttori come Charlie Charles hanno un suono unico, non una via di mezzo o una copia americana”. Insomma, le sue preferenze musicali già prefiguravano una svolta simile.

Il tour per il nuovo album in partenza

Il nuovo album di Noemi La Luna verrà portato in giro un po’ in diverse località italiane. Il suo tour partirà con una data zero il 25 maggio a Cascina, in provincia di Pisa, proseguendo poi con due anteprime una al Teatro degli Arcimboldi di Milano e l’altra all’Auditorium Parco della Musica di Roma, rispettivamente il 29 e il 30 maggio.

Noemi svela nel pezzo Porcellana di aver sofferto di attacchi di panico
La cantante Noemi. Foto: Edoardo Leo

La scelta di portare il suo concerto a teatro pare non sia stata casuale, come specificato dall’artista: “Il teatro deve essere una cornice speciale, l'artista non lo deve soffrire: per questo non sarà un live tutto raccolto, avrà molti momenti 'up' per scatenarsi”. Il tour proseguirà durante i mesi estivi in Valle D’Aosta, Puglia, Piemonte e nelle Marche.

]]>
Il mistero delle 1700 persone morte nel 1986 vicino al lago Nyos https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/mistero-1700-persone-morte-1986-lago-nyos/ https://www.thesocialpost.it/?p=271271&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T16:18:27+00:00 Claudia Zangarini La tragedia del lago Nyos in Camerum, avvenuta il 21 agosto del 1986, è uno dei disastri naturali più rari della storia: un fenomeno che fece morire 1700 persone asfissiate in una sola notte

Il mistero delle 1700 persone morte nel 1986 vicino al lago Nyos

La tragedia del lago Nyos in Camerum, avvenuta il 21 agosto del 1986, è uno dei disastri naturali più rari della storia: un fenomeno che fece morire 1700 persone asfissiate in una sola notte

Costume e società

Claudia Zangarini

È la notte del 21 agosto 1986, una notte che rimarrà nella storia come una delle più tragiche: in quella notte, infatti, nella valle del lago Nyos, piccolo e suggestivo lago del Camerun, morirono 1.700 persone e più di 3.500 capi di di bestiame nel sonno.

Un fenomeno tragico, insolito ma spiegabile

Il fenomeno si chiama ribaltamento del lego, in greco più scientifico è definita eruzione di tipo limnico. In pratica dalle acque profonde del lago, bruta diossido di carbonio (CO2), il che causa inevitabilmente un disastro naturale, che soffoca tutto quello che si trova in prossimità del lago.

Di questo raro fenomeno, di cui si conoscono solo due casi, perché le caratteristiche dei laghi che sono limpidamente attivi sono comunque rare, si hanno solo due testimonianze. La prima avvenne nel 1984 in Camerun, in quel caso il lago provocò la morte di 38 persone per asfissia che vivevano nelle vicinanze del lago Monoun. La seconda è proprio quella del lago Nyos, decisamente più devastante e scioccante soprattutto per i sopravvissuti.

bestiame morto durante la tragedia del lago nyos
Bestiame morto durante la tragedia del lago nyos

Testimonianze scioccanti

Joseph Nkwain riuscì a sopravvivere alla tragedia. Si svegliò ma non era completamente cosciente, intorno a lui un odore orribile e persistente. Non era in grado di parlare. Inutile parlare dello shock di vedere praticamente tutto morto intorno a lui.

Le indagini, che prima si concentrarono sulla possibilità di un’eruzione sulfurea causata da attività vulcanica, essendo la zona vicina ad un vulcano, portarono poi alla terribile realtà, in quanto tutti i cadaveri siluravano essere state uccise dal CO2.

Solo col tempo gli scienziati arrivarono alla conclusione che qualcosa, probabilmente una frana, aveva smosso le acque del lago, causando il rimescolamento dell’acqua satura sopratutto nel fondo di anidride carbonica, e ne abbia quindi scaturito il rilascio.

A oggi nella zona si sono presi dei blandi provvedimenti per prevenire un altro disastro analogo, ma i rischi sono altissimi. Nella zona si trova una diga naturale di roccia che nel tempo si sta indebolendo. Un suo cedimento potrebbe portare ad una tragedia di dimensioni addirittura 10 volte superiori di quella del 1986.

]]>
Strage di Condove, la perizia conferma: l’autista non ha frenato https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/strage-condove-perizia-conferma-autista-non-ha-frenato/ https://www.thesocialpost.it/?p=271468&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T16:10:15+00:00 Silvia Nazzareni Perde solidità la tesi della difesa di Maurizio Di Giulio, l'uomo che travolse e uccise Matteo Penna ed Elisa Ferrero: la Ford Transit è piombata sulla moto a 138 km/h

Strage di Condove, la perizia conferma: l’autista non ha frenato

Perde solidità la tesi della difesa di Maurizio Di Giulio, l'uomo che travolse e uccise Matteo Penna ed Elisa Ferrero: la Ford Transit è piombata sulla moto a 138 km/h

Cronaca

Silvia Nazzareni

L’unico dubbia che rimaneva sulla drammatica vicenda della strage di Condove si è dissolto. La difesa legale di Maurizio Di Giulio, l’autista del Ford Transit che il 9 luglio scorso ha travolto la moto su cui viaggiavano Matteo Penna ed Elisa Ferrero, puntava infatti sull’ipotesi che Di Giulio avesse frenato. Ciò avrebbe significato che l’accusa non si sarebbe potuta appellare al reato di omicidio volontario.

Le ultime perizie hanno permesso di capire che così non è stato: Di Giulio non ha provato a frenare e la macchina ha travolto la moto dei due ragazzi. Nell’impatto Matteo Penna fu gravemente ferito, mentre Elisa Ferrero perse la vita.

Travolti per uno screzio

Matteo ed Elisa: giovani, innamorati, appassionati di motociclismo. Una sera maledetta, il furgone di Maurizio Di Giulio tagliò la strada alla moto di Matteo Penna ed il ragazzo, affiancandosi al veicolo, diede un colpo al suo specchietto retrovisore, in un moto di stizza. Un gesto mai perdonato e che accese l’ira di Di Giulio. L’uomo, che a bordo aveva anche la compagna e la figlia, si mise a rincorrere furiosamente la moto: ad una rotonda i ragazzi rallentarono, mentre la Ford transit procedette alla sua velocità di 138 km/orari e li travolse in pieno trascinando la moto e i due giovani per diversi metri. Il tutto, sotto gli occhi terrificati di una coppia di amici di Matteo ed Elisa, anch’essi in moto, che si trovavano poco dietro di loro.

Condove, la lettera dell'autista
Il luogo dell'incidente. A destra, l'autista Maurizio Di Giulio

A Di Giulio fu immediatamente fatto il test dell’alcol, che risultò positivo: dalla sera dell’incidente l’uomo si trova in cella. Si è sempre appellato alla sua versione dei fatti, ovvero che lui voleva solo raggiungere la moto per leggere la targa, e che poi la macchina alla rotonda non avrebbe frenato. Oggi si può affermare con certezza che le cose andarono diversamente.

Non ci fu frenata

Il pm Paola Stupino ha chiesto all’azienda Bosch, in Germania, di effettuare dei controlli per capire se, e in che misura, la macchina avesse frenato. È emerso che la Ford avrebbe lievemente frenato solo negli ultimi decimetri di percorso, prima dello scontro. Quindi, una frenata praticamente inesistente. Questo rilevamento combacia con il fatto che sulla strada non sono stati trovati segni di frenata, e che chi era sul luogo dell’incidente non ha visto le luci dei freni del veicolo accendersi.

Maurizio Di Giulio sarà messo a processo, prima dell’arrivo dell’estate. Matteo Penna, che si sta ristabilendo fisicamente ma ha subìto gravi danni, non ha mai superato l’accaduto: è ancora fortemente sotto shock per la perdita della fidanzata Elisa.

Guarda il video:

La tragedia di Condove in cui ha perso la vita Elisa Ferrero adesso ha anche un video shock. Una telecamera di sicurezza ha ripreso il momento in cui il furgone ha investito la moto con a bordo i due ragazzi.
]]>
Valeria Marini, ritorno di fiamma con l’ex fidanzato? https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/valeria-marini-ritorno-di-fiamma-con-lex-fidanzato/ https://www.thesocialpost.it/?p=271465&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T16:09:42+00:00 Monica Iacobucci Le carte sembrano tutte in regola: una notte focosa a casa di lei, una fuga d'amore in Egitto, di quale altra conferma c'è bisogno?

Valeria Marini, ritorno di fiamma con l’ex fidanzato?

Le carte sembrano tutte in regola: una notte focosa a casa di lei, una fuga d'amore in Egitto, di quale altra conferma c'è bisogno?

Gossip e Spettacolo

Monica Iacobucci

È difficile pensare che non si tratti di ritorno di fiamma tra Valeria Marini e Patrick Baldassari. I due, che nel 2016 facevano coppia fissa, pare si siano ritrovati.

La fuga d'amore risale a questi giorni. In più il settimanale Oggi rivela i dettagli di una notte di passione consumatasi qualche settimana fa. Patrick è un giovane imprenditore romagnolo, nonché procuratore sportivo. Già al centro delle cronache rosa, perché ex dell'ex tronista Sofia Bruscoli, avrebbe rubato il cuore della bionda Marini un paio di anni fa. Poi il flirt è giunto al capolinea, ma a quanto risulta dai recenti sviluppi non è stato archiviato del tutto.

Il ritorno di fiamma

Il riavvicinamento risale a qualche mese fa. La coppia è stata beccata circa un mese fa insieme. Da quella volta si sono rivisti più e più volte, tra incontri privati e cene romantiche, nelle notti di Roma. L'ultima volta i due hanno scelto una trattoria, nei pressi di Piazza di Spagna, zona adiacente all'abitazione della soubrette.

Valeria Marini

Al termine della cena, stando ai pettegolezzi, la coppia si sarebbe ritirata per una notte focosa insieme, la quale, secondo i gossip più accreditati avrebbe definito un ritorno insieme.

La fuga d'amore

Ulteriore conferma dell'amore rinato tra Valeria e Patrick, sarebbe la notizia di una romantica fuga in Egitto. La showgirl e il tenebroso imprenditore, si sarebbero concessi una bella vacanza in un resort di lusso nella Penisola del Sinai, per dare libero sfogo alla loro passione, che ancora brucia sotto il sole egiziano.

Valeria Marini e Patrick Badassari in Egitto

Lei supersexy in bikini e innamorata, si gode il suo bel sirenetto tra le onde del mare. Eppure Baldassari e la Marini non sarebbero partiti completamente "soli": con loro anche l'immancabile Gianni, fedele hairstylist della bionda ex naufraga. Sarà una scintilla riaccesa e pronta a bruciare velocemente? Oppure questa volta Valeria Marinie e il suo imprenditore fanno sul serio? Non ci resta che attendere succulenti sviluppi.

]]>
Meteo: nel week end Apollo raggiunge il Centro-Sud, ma rimane l’instabilità https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/meteo-week-end-apollo-centro-sud-instabilita/ https://www.thesocialpost.it/?p=271438&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T16:00:35+00:00 Redazione Apollo, il campo di alta pressione europeo che ha occupato il Nord Italia da giovedì, scende lungo la Penisola regalando un meteo estivo

Meteo: nel week end Apollo raggiunge il Centro-Sud, ma rimane l’instabilità

Apollo, il campo di alta pressione europeo che ha occupato il Nord Italia da giovedì, scende lungo la Penisola regalando un meteo estivo

Meteo

Redazione

Per il meteo del week end le temperature ricominceranno a salire in tutta Italia, come già accaduto nel Nord. Al Centro-Sud però, benché il campo di alta pressione chiamato Apollo porterà caldo quasi estivo, il tempo rimarrà instabile. Potrebbero infatti formarsi dei temporali sull'arco appenninico, specialmente tra Sicilia e Calabria, come annunciato da IlMeteo.it. Fino al 25 aprile comunque si avranno generalmente giornate soleggiate e la colonnina di mercurio che andrà verso l'alto.

Meteo week end: sabato Apollo sbarca al Sud

Apollo, l'anticiclone europeo che in questi giorni ha scaldato il Nord Italia, continua la sua discesa sulla Penisola. Il meteo per il week end segnala che sabato mattina sarà accompagnato da sole un po' ovunque, tranne sulla Sicilia e in parte della Calabria, dove perseverano piogge sparse. Proprio al Sud l'Appennino sarà il punto di origine di altre precipitazioni che potrebbero sfociare in temporali, ma seguirà un miglioramento sostanziale.

trentino
Val di Sole, Trentino. Foto: Trentino.com

Si allarga il fronte temporalesco nel pomeriggio, che andrà a colpire dal Sud del Lazio alla Campania, interessando anche alcune zone della Puglia. Le temperature rimangono da record: al Nord in alcune zone del Trentino Alto Adige potranno toccare i 30°C, mentre nel resto della Pianura Padana sforeranno comunque i 25°C. Anche al Sud si avrà un sentore d'estate, rimanendo sui 20-25°C.

Domenica 22 aprile: ancora sole, sole e sole

Domenica di miglioramento per il Sud Italia, con leggere perturbazioni nell'entroterra siciliano e parte della Calabria. Dallo Stretto in su, Apollo farà sfoggio di tutto il suo calore, illuminando lo Stivale e mantenendo alte le temperature. Chi non aspetta altro che tuffarsi nel mare cristallino del Meridione dovrà aspettare solo fino a lunedì per una stabilizzazione dell'anticiclone. Il quale rimarrà sull'Italia fino al 25 aprile, regalandoci un'estate anticipata.

catania
Catania. Foto: Vincenzo Corsaro/Pinterest
]]>
Kiko Nalli: la vita dopo Tina con una nuova fiamma https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/kiko-nalli-la-vita-dopo-tina-con-una-nuova-fiamma/ https://www.thesocialpost.it/?p=271437&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T15:32:39+00:00 Monica Iacobucci L'ex della Cipollari ha già voltato pagina e lo fa con un'attrice spagnola. Ma mentre la vamp si improvvisa tronista, l'hairstylist lancia una frecciatina a Giorgio Manetti

Kiko Nalli: la vita dopo Tina con una nuova fiamma

L'ex della Cipollari ha già voltato pagina e lo fa con un'attrice spagnola. Ma mentre la vamp si improvvisa tronista, l'hairstylist lancia una frecciatina a Giorgio Manetti

Gossip e Spettacolo

Monica Iacobucci

La fine del matrimonio con Tina Cipollari è stata ufficializzata appena 3 mesi fa. Ora, però, Chicco Nalli, in arte Kiko, si prepara ad una nuova vita. Nel farlo si lascia sorprendere in compagnia della sua nuova fiamma, Myr Garrido, attrice spagnola.

Adesso che tra lui e Tina è tutto dichiaratamente giunto al capolinea, la coppia si sente libera di lanciarsi in nuove avventure. E così da qualche tempo la vamp è diventata tronista e sono anche fomentate le voci che vedono del tenero tra lei e il Gabbiano Giorgio Manetti.

Una nuova fiamma per Kiko

Kiko Nalli esce allo scoperto e rivela della sua nuova storia d'amore in un'intervista rilasciata a Spy ed in edicola il prossimo venerdì 20 aprile. L'hairstylist sta frequentando l'attrice Myr Garrido, conosciuta su un set fotografico, dove lavorava come hairstylist mentre la spagnola posava da modella.

Kiko Nalli e Myr Garrido

"Ci siamo conosciuti così e ci siamo subito presi in simpatia" ha spigato Nalli. "Poi ci siamo sentiti al telefono e ci siamo confessati i nostri sentimenti" ammettendo la liaison con la focosa attrice.

E Tina?

Tina l'ha amata moltissimo, ma ovviamente tenerle testa è dura. "Ho vissuto 17 anni con Tina e li rifarei tutti" afferma Kiko. Tuttavia nell'ultimo periodo i rapporti stavano diventando troppo difficili: la crisi andava avanti da un po' anche se loro, per il bene dei figli, hanno deciso di tenerlo nascosto ai giornali. "Abbiamo due caratteri forti, spesso ci siamo scontrati, ma c’è sempre stato un rispetto profondo. Certo, lei è come la vedete in tv, ha bisogno dello scontro e le ho tenuto testa per tanti anni, poi l’amore sfuma e rimane l’affetto per quella dolcezza iniziale del rapporto che ancora ricordo e il pensiero di avere avuto accanto una donna che è un vulcano di vita, con me o senza di me sarà ancora più forte".

tina

Ora che Tina si è proposta ad Uomini & Donne, Nalli commenta il pettegolezzo secondo il quale tra la sua ex moglie e Giorgio Manetti ci sarebbe del tenero. "Tina con Giorgio? Il mio giudizio non sarebbe favorevole, per me lui non ha nessuna possibilità di stare con una donna come Tina. Per lei ci vuole uno con un carattere forte, che non sia “birichino”, una persona seria che abbia un lavoro e che non faccia parte del mondo dello spettacolo".

Tina bacia Giorgio
]]>
Bobby Solo sulla figlia: “I ricongiungimenti si fanno di persona, non in tv” https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/bobby-solo-figlia-ricongiungimenti/ https://www.thesocialpost.it/?p=271403&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T14:31:42+00:00 Redazione Veronica Satti si è rivolta al padre dalla Casa del Grande Fratello per chiedere un ricongiungimento. Ma per Bobby Solo non c'è speranza

Bobby Solo sulla figlia: “I ricongiungimenti si fanno di persona, non in tv”

Veronica Satti si è rivolta al padre dalla Casa del Grande Fratello per chiedere un ricongiungimento. Ma per Bobby Solo non c'è speranza

Gossip e Spettacolo

Redazione

Bobby Solo risponde alle nemmeno troppo velate accuse che la figlia Veronica Satti gli ha rivolto al Grande Fratello. La 28enne si trova nella Casa in veste di concorrente (nonostante questa sia l'edizione Nip), e ha subito tirato fuori la bomba del rapporto con il padre. I due non hanno contatti da 15 anni, ma il cantante non ci sta a vedere esposta la sua vita privata in televisione.

Bobby Solo risponde: "Riconciliazioni in tv una una farsa comica"

Veronica Satti, figlia di Bobby Solo, aveva fatto discutere con la sua presentazione per il Gf Nip: ha raccontato di essere stata una figlia "molto desiderata", ma che dopo aver compiuto 6 anni, con la separazione dei genitori, "tutto è cambiato". La 28enne ha dichiarato: "Lui è scomparso dalla mia vita e da 15 anni non lo vedo. Vorrei incontrarlo e che mi spiegasse perché ho avuto un padre fino a un certo punto e poi mi è stato negato".

veronica satti
Veronica Satti al Grande Fratello

Parole pesanti che hanno suscitato la reazione del cantante. Su Spy, Bobby Solo ha dichiarato: "Io ho raggiunto la popolarità cantando 'Una lacrima sul viso' e non ho mai sputtanato le persone. Invece ora si sta tentando di demonizzare un padre che non ha nessuna colpa. Ho mantenuto questa ragazza, senza farle mancare nulla, fino all'età di 20 anni, ma sono 15 anni che non le parlo se non attraverso le denunce e gli avvocati. Parlare di ricongiungimento ora mi sembra ridicolo. E poi i ricongiungimenti si fanno di persona, non in tv".

Stroncata la possibilità che Solo entri nella Casa

Insomma, nessuna speranza che il cantante decida di accogliere l'appello di Satti, la quale ha detto di essere entrata al Grande Fratello proprio per tentare di parlare con lui. "Le riconciliazioni non si fanno in televisione con una farsa comica, ma si fanno chiamando la persona e parlandosi", ha continuato Solo. Un ricongiungimento è fuori discussione: "Oggi mi sembra ridicolo. Mia figlia non mi ha mai cercato negli ultimi 15 anni se non attraverso avvocati o carabinieri. Ho 73 anni, non sono abituato ai gossip farseschi, ma semmai ai vecchi programmi di una volta dove si faceva un altro tipo di varietà. Se avessi 25 anni avrei sicuramente un'altra ottica".

Bobby Siki risponde anche a Cristiano Malgioglio che non ha lesinato parole di biasimo nei suoi confronti. "Malgioglio lo conosco dal 1967 e gli voglio un bene dell'anima, ma è pagato per fare il suo lavoro e fa parte della farsa, è giusto che lo dica. Io sono pagato per suonare la chitarra, Malgioglio per fare quello e gli avvocati per fare le cause", conclude il cantante.

bobby solo figlia
Bobby Solo (foto di Rino Petrosino) e Veronica Satti
]]>
Riccardo Mandolini, figlio di Nadia Rinaldi, presto in una serie tv https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/riccardo-mandolini-figlio-di-nadia-rinaldi-presto-in-una-serie-tv/ https://www.thesocialpost.it/?p=271406&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T14:27:49+00:00 Monica Iacobucci Sarà tra i protagonisti di un nuovo prodotto targato Netflix (Italia) la piattaforma streaming più battuta del momento

Riccardo Mandolini, figlio di Nadia Rinaldi, presto in una serie tv

Sarà tra i protagonisti di un nuovo prodotto targato Netflix (Italia) la piattaforma streaming più battuta del momento

Gossip e Spettacolo

Monica Iacobucci

La mela non cade mai troppo lontano dall'albero, e così Riccardo Mandolini, figlio di Nadia Rinaldi, tenta la carriera da attore. Segnate bene questo nome, quindi, perché presto lo ritroveremo tra i protagonisti del palinsesto di Netflix, la celebre piattaforma streaming.

Eppure il suo volto forse non vi è nuovo. Quest'anno in particolare Mandolini ha presenziato più volte nei principali salotti di Mediaset.

Baby, presto su Netflix

In questi giorni, a Roma, Netflix Italia ha presentato tutte le primizie del palinsesto della prossima stagione. Qui sono stati illustrati tanti progetti televisivi italiani, pronti ad essere distribuiti in tutto il mondo.

La nuova serie di Netfix, Baby, racconta delle baby prostitute di Roma

Tra questi un posto di spicco è sicuramente riservato a Baby, una nuova serie tv che racconta la vita delle baby prostitute del quartiere residenziale Parioli, nella zona a Nord della capitale. Il prodotto vuole essere uno specchio della società romana moderna, con una lente puntata sugli adolescenti. A ribadirlo sono proprio i registi Andrea De Sica e Anna Nigra, che sottolineano come Baby non si limiterà ad essere una serie sulla prostituzione. "Vuol rappresentare gli adolescenti a cui piace la trasgressione, che si trovano però di fronte a una realtà cattiva". Nel cast, insieme a Riccardo Mandolini, anche Claudia Pandolfi, Isabella Ferrari, Paolo Calabresi, Alice Pagani e Bendetta Porcaroli.

Sulle orme della mamma

Riccardo Mandolini si può già dire esperto di studi televisivi, che in questi ultimi mesi ha bazzicato con frequenza, per sostenere mamma Nadia, naufraga all'Isola dei Famosi. Ma già da piccolo ha conosciuto le sfavillanti luci dello spettacolo, ed ora si prepara a seguire l'esempio e le orme della Rinaldi.

Riccardo Mandolini negli studi dell'Isola dei Famosi

Ora tocca a lui e dopo una scuola intensa con grandi professionisti del teatro, come Giancarlo Giannini, e piccoli debutti, si prepara al grande salto. Della mamma racconta un rapporto meraviglioso, fatto anche di conflitti, ma soprattutto di stima e amore.

]]>
La solidarietà che salva la vita: l’incredibile storia di Orlando Fratto https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/solidarieta-che-salva-vita-storia-incredibile-orlando-fratto/ https://www.thesocialpost.it/?p=271186&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T14:05:17+00:00 Concetta Ferraina CATANZARO - Il paese di Orlando Fratto, Soverato, si è prodigato a raccogliere i soldi per permettergli di andare a New York per operare il tumore
Orlando Fratto. Foto: Il Vizzarro

La solidarietà che salva la vita: l’incredibile storia di Orlando Fratto

CATANZARO - Il paese di Orlando Fratto, Soverato, si è prodigato a raccogliere i soldi per permettergli di andare a New York per operare il tumore

Attualità

Concetta Ferraina

La storia di Orlando Fratto racconta come l’amore possa salvare la vita di ciascuno di noi. Non solo perché a scoprire che, in effetti, poteva essere operato da qualcuno, anche se molto lontano, a New York, è stata la sua fidanzata, ma soprattutto perché senza l’incredibile solidarietà e la raccolta fondi, portata avanti a ritmo serrato dalla sua comunità di provenienza, Soverato, in provincia di Catanzaro, oggi Orlando Fratto non sarebbe sopravvissuto al sarcoma all’addome che i suoi dottori ritenevano inoperabile.

Orlando fratto si è salvato grazie alla raccolta fondi portata avanti dalla sua comunità
Orlando Fratto insieme alla sua fidanzata. Fonte: Facebook Orlando Fratto

La scoperta della malattia

Nel 2016 viene diagnosticato a Orlando Fratto un sarcoma alla gamba. Grazie ad un intervento a Milano supera il cancro. Purtroppo, a distanza di un anno e mezzo dall’operazione, le cose si complicano, Orlando torna a soffrire e i medici scoprono che il cancro è tornato. Questa volta, il tumore è un sarcoma all’addome.

Le condizioni di salute precipitano sempre di più, al punto che il 35enne di Soverato è costretto a continui ricoveri in ospedale, causati dal sarcoma di cui è affetto. Le occlusioni intestinali provocate dal tumore sono così gravi che i medici arrivano a diagnosticarli due settimane di vita, lo scorso novembre.

Orlando Fratt grazie ad una raccolta fondi si è salvato da un sarcoma
Orlando Fratto insieme ad un suo collega mentre lavora in un ristorante. Foto: Facebook Orlando Fratto

La raccolta fondi gli salva la vita

La fidanzata di Orlando, Cristiana, prima che la situazione degenerasse fino alla terribile diagnosi, si era informata sulle più diverse cure sperimentali, scoprendo che a New York il chirurgo giapponese Kato Tamoaki avrebbe potuto salvare il suo fidanzato. Aveva già operato 11 pazienti salvandoli, la possibilità di superare l’intervento per il 35enne erano del 30%.

Il chirurgo è un esperto nella tecnica di rimozione dei tumori addominali e nei trapianti multipli, ma operarsi alla Columbia University Medical Center sarebbe costato 546mila dollari. Una cifra esorbitante che la famiglia non aveva. Orlando Fratto ha raccontato: “Non avrei mai osato chiedere denaro a qualcuno. La mia famiglia però ha insistito e le donazioni sono arrivate”.

Così, la sua comunità, sindaco e associazione dei commercianti compresa, si mobilita e organizzando eventi, concerti e altre iniziative che riescono in poco tempo a raccogliere 70mila euro, cifra di per sé non sufficiente ma, grazie ad una legge che permette ai cittadini italiani di curarsi all’estero l’Asp (Azienda pubblica di servizi alla persona) del territorio gli ha anticipato il 70% dei soldi necessari a volare a New York e operarsi.

Orlando è salvo ma la raccolta fondi prosegue

Dopo un intervento lunghissimo, durato 10 ore, durante il quale il chirurgo ha rimosso la massa tumorale, Orlando Fratto è salvo. Ma la raccolta fondi non si arresta. Tantissime comunità calabresi si sono aggregate offrendo il proprio aiuto e supporto al 35enne. Inoltre, sono ancora tante le spese che il 35enne dovrà affrontare, basti pensare che un solo giorno nella clinica in cui è ricoverato costa 8mila dollari, come sostiene Francesco Cristofaro, un sacerdote molto amico di Orlando e della sua famiglia. Per questo motivo, gli eventi in calendario per aiutarlo sono ancora tanti, e l’Associazione Orlando il Guerriero Onlus, nata per sostenere la raccolta fondi, proseguirà la sua attività.

]]>
Nino Fomricola: dopo la vittoria racconta la “sua isola” https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/nino-fomricola-dopo-la-vittoria-racconta-la-sua-isola/ https://www.thesocialpost.it/?p=271379&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T13:24:57+00:00 Monica Iacobucci Il Gaspare dell'Isola, fino all'ultimo momento, non ha mai percepito la stima e l'affetto del pubblico... fino a che non ha vinto l'Isola dei Famosi ed è tornato in Italia

Nino Fomricola: dopo la vittoria racconta la “sua isola”

Il Gaspare dell'Isola, fino all'ultimo momento, non ha mai percepito la stima e l'affetto del pubblico... fino a che non ha vinto l'Isola dei Famosi ed è tornato in Italia

Gossip e Spettacolo

Monica Iacobucci

Il ritorno in Italia per Nino Formicola, in arte Gaspare, è stato inebriante. La "sua isola" è stata una meravigliosa scoperta, lui che i reality li rinnega da sempre.

Non solo è stato un nuovo trampolino di lancio, dopo la drammatica perdita del suo partner Zuzzurro, ma è stata anche un'occasione per conoscere meglio se stesso e certe emozioni di cui non si credeva capace. Dopo la vittoria, Nino, ha rilasciato diverse interviste parlando dell'Isola, della spinosa questione Canna-Gate, ma anche di sfumature più personali della sua vita.

La seconda occasione di Gaspare

Per Nino l'Isola dei Famosi ha rappresentato una rinascita. Dopo la morte dell'affezionato amico e partner Andrea Brambilla, in arte Zuzzurro, il comico è piombato nell'oscurità, minacciato da una latente depressione. "Dopo la morte di Andrea sembrava fossi morto anch’io. Depressione, lavoro che non c’era più" racconta in un'intervista rilasciata a Il Giornale. "Non ero mai più stato chiamato, neanche per un’intervista. L’unico a darmi una mano dopo la morte di Andrea è stato Antonio Ricci chiamandomi a Giass".

Poi è arrivata l'occasione dell'Isola. "Ho deciso di accettare l’Isola su consiglio di qualche amico e della mia compagna Alessandra". Adesso, pensando all'amico Zuzzurro, dice: "Sono convinto che Andrea stia ridendo come un pazzo, Ci avevano proposto di fare l’Isola dieci anni fa e abbiamo rifiutato. Il reality mi ha aiutato ad uscire dal buco nero in cui ero caduto".

Il bagno di folla al ritorno dall'Honduras

Parlando alle colonne del Corriere della Sera, Gaspare ha rivelato di essere rimasto profondamente sorpreso dall'affetto del pubblico, lo stesso che poi lo ha portato in cima alla vittoria. Lì in Honduras il sospetto di una possibile vittoria non lo aveva mai nemmeno sfiorato. Della stima del pubblico ha cominciato a rendersi conto dopo la vittoria della sfida con Amaurys Perez, invece favorito. Poi il ritorno in Italia è stato un bagno di folla, con persone che lo fermavano per strada.

Gaspare e Zuzzurro

Grazie all'Isola dei Famosi, Formicola, ha avuto modo di esplorare a fondo nel suo animo e scoprire luoghi ed emozioni che non sapeva di avere. "L’Isola è un programma stranissimo. Prima di partire avevo detto: col cavolo che mi vedrete piangere per i parenti che mi mancano. Invece, nonostante il mio cinismo, ci sono caduto come una patata".

Nino Formicola sul Canna-Gate

Non sfugge Formicola alla canonica domanda sul Canna-Gate, la polemica che di sicuro ha infiammato quest'edizione dell'Isola. "A noi hanno detto che Monte era uscito per motivi di famiglia. Eravamo in una villa con giardino, fumavano in 12-13 persone su 20, molti si facevano sigarette artigianali. Non vado ad annusare le sigarette degli altri. Non ne ho idea".

nino-formicola

Poi però Gaspare conclude con la leggerezza di sempre: "Però mi lasci scherzare, tutto questo polverone per una canna, quando le vendono ormai anche dal tabaccaio".

]]>
Lucca, insegnante bullizzato in classe: tre studenti indagati https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/lucca-insegnante-bullizzato-tre-studenti-indagati/ https://www.thesocialpost.it/?p=271380&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T13:16:33+00:00 Anastasia Latini Due video di quanto accade in un Istituto di Lucca sconvolgono l'opinione pubblica: un professore 64enne viene aggredito dai suoi studenti

Lucca, insegnante bullizzato in classe: tre studenti indagati

Due video di quanto accade in un Istituto di Lucca sconvolgono l'opinione pubblica: un professore 64enne viene aggredito dai suoi studenti

Attualità

Anastasia Latini

I video del professore dell'Istituto tecnico commerciale di Lucca insultato e aggredito dai suoi studenti ha fatto il giro del web. Adesso emerge un secondo video, che propone altre offese fisiche e verbali a cui è stato sottoposto il docente. Scattano i primi provvedimenti per i ragazzi coinvolti, denunciati alla Procura del Tribunale dei minori di Firenze.

"Chi è che comanda?": studenti bullizzano un prof in classe

"Lei non ha capito nulla. Chi è che comanda? Si inginocchi!": sono queste le scioccanti frasi che l'alunno rivolge al professore. La causa un'insufficienza, ma tanto basta a scatenare un teatrino in cui un ragazzino si scaglia contro il professore. I compagni di classe ridono e riprendono con i telefonini, tanto da far finire tutto sui social e Whatsapp in pochissimo tempo. Scoppia il caso: le immagini vengono riprese da giornali e televisioni aprendo un dibattito per la veemenza con cui gli studenti hanno bullizzato il professore.

(Continua dopo il video)

GUARDA IL VIDEO:

I video del professore dell'Istituto tecnico commerciale di Lucca insultato e aggredito dai suoi studenti ha fatto il giro del web. Adesso emerge un secondo video, che propone altre offese fisiche e verbali a cui è stato sottoposto il docente. Scattano i primi provvedimenti per i ragazzi coinvolti, denunciati alla Procura del Tribunale dei minori di Firenze.
Fonte: Twitter

Esce fuori un secondo video: tre studenti indagati

Nel frattempo è uscito fuori un secondo video in cui gli studenti usano un casco per continuare a tormentare il docente. Il professore dell'Itc F. Carrara, di 64 anni, all'inizio non ha reagito. Ha in seguito dichiarato che non si era reso conto lì per lì di quanto fosse grave l'episodio. Il preside Cesari Lazzari, come riporta Lucca In Diretta, ha denunciato gli studenti, i quali erano già iscritti al registro degli indagati: "È stato vedere quelle immagini diffuse senza tra l'altro che i volti venissero oscurati a convincermi che la scuola non poteva solo stare a guardare e prendere provvedimenti interni: a quel punto mi è sembrato che la denuncia fosse un atto dovuto. Sono andato alla polizia, come credo e anzi auspico farà anche il professore con il quale dovrò capire ancora alcune cose su come si sono svolti i fatti".

Le accuse per i tre minori vanno dalla violenza privata alle ingiurie: "L'episodio diventato di dominio pubblico ha dimostrato che, complici i social network, questi studenti non sanno riconoscere il limite che c'è e deve esserci tra uno scherzo e un reato", continua il preside annunciando anche drastici provvedimenti disciplinari.

GUARDA IL VIDEO:

I video del professore dell'Istituto tecnico commerciale di Lucca insultato e aggredito dai suoi studenti ha fatto il giro del web. Adesso emerge un secondo video, che propone altre offese fisiche e verbali a cui è stato sottoposto il docente. Scattano i primi provvedimenti per i ragazzi coinvolti, denunciati alla Procura del Tribunale dei minori di Firenze.
Fonte: Facebook

]]>
Silvia Provvedi lascia la casa di Fabrizio Corona? https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/silvia-provvedi-lascia-casa-corona/ https://www.thesocialpost.it/?p=271385&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T13:06:36+00:00 Valentina Ciambrone Cosa succede sotto il tetto della casa di Fabrizio Corona. Dopo l'incontro con Belen oggi ci sarebbe una novità

Silvia Provvedi lascia la casa di Fabrizio Corona?

Cosa succede sotto il tetto della casa di Fabrizio Corona. Dopo l'incontro con Belen oggi ci sarebbe una novità

Gossip e Spettacolo

Valentina Ciambrone

Federica Panicucci, questa mattina a Mattino 5, avrebbe detto che pare che Silvia Provvedi abbia lasciato la casa in cui vive con Fabrizio Corona. Sarà vero? Il gossip impazza e pensa che la scelta della Provvedi arriverebbe dopo la notizia di ieri sull'incontro Belen-Corona.

Dove va Silvia Provvedi?

La Panicucci dice che Silvia Provvedi potrebbe aver lasciato casa Corona, ma certezze non ce ne sono. A quanto sembra la cantante non risponde al telefono quindi nessuna conferma e nessuna smentita. Ma l'idea che sia successo in seguito all'incontro tra Belen Rodriguez e l'ex Fabrizio Corona è venuta un po' a tutti. Bisognerà attendere per capire se è un'assenza momentanea o no, ma la cantante ha sempre dimostrato di amare profondamente l'ex re dei paparazzi.

L'incontro Belen-Corona

Lo scoop di Oggi ha tenuto impegnate le pagine dei giornali per tutta la giornata di ieri. Pare che dopo aver tentato di raggiungere la casa della showgirl argentina, Corona abbia desistito a causa dei troppi paparazzi. I due si sarebbero poi incontrati il giorno dopo in albergo. Con Belen c'erano anche Santiago e la nonna, mamma della showgirl. Andrea Iannone è impegnato prima del Gp di questo fine settimana. I due sembrano davvero innamorati, quindi l'incontro dell'argentina con Corona potrebbe anche essere solo un nuovo incontro d'affari. Solo il tempo ci dirà se un nuovo progetto lavorativo si vede all'orizzonte, ma l'incontro potrebbe comunque aver destabilizzato il rapporto di Corona con la Provvedi. Potrebbe comunque essere che alla cantante non vada di veder lavorare il suo Fabrizio con una ex come Belen.

]]>
Alessia Marcuzzi si sbottona sull’Isola: “Tifavo per Francesca Cipriani” https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/alessia-marcuzzi-sbottona-isola-tifavo-francesca-cipriani/ https://www.thesocialpost.it/?p=271362&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T12:25:38+00:00 Silvia Nazzareni Ora che il reality è finito, la conduttrice ha deciso di rivelare quali erano le sue preferenze all'interno della trasmissione

Alessia Marcuzzi si sbottona sull’Isola: “Tifavo per Francesca Cipriani”

Ora che il reality è finito, la conduttrice ha deciso di rivelare quali erano le sue preferenze all'interno della trasmissione

Gossip e Spettacolo

Silvia Nazzareni

L’Isola è finita, viva l’Isola. Anche se a Cayo Cochinos non c’è più nessuno, non si smette di parlare dell’Isola: la prima a non farlo è proprio Alessia Marcuzzi che adesso può sbottonarsi su quali erano le sue personali preferenze all’interno del reality, e quale era la sua posizione più intima e profonda sull’argomento cannagate.

Cipriani una sorpresa, Formicola meritevole

Alessia Marcuzzi ha deciso di riferire quali erano, nell’intimo, le sue preferenze, a Chi: “Ora posso dirlo, a un certo punto ho cominciato a tifare Francesca (Cipriani, ndr) perché ha dato tanta leggerezza al programma ha dichiarato. “È apparsa per come è veramente. Dietro al suo essere ‘bionda’ nascondeva insicurezze e dolori”.

francesca cipriani
Francesca Cipriani

Grandi apprezzamenti anche per Nino Formicola, in arte Gaspare: “Nino ha accettato una sfida che ha fatto sempre più sua partendo da una posizione critica verso il reality. È stato lucido, ironico e a modo suo romantico. Lui ha in parte confermato questo punto di vista, dicendo in un’intervista a Vanity Fair: “Ho scelto di vivere l’Isola come fossi uno spettatore, seduto sul divano. Ho cercato di dire cose che avrebbe potuto dire o pensare la gente a casa. Come si dice, “Guardo il mondo da un oblò, mi annoio un po’ ”.

nino formicola
Nino Formicola

Cannagate, spina nel fianco

La questione canna-gate ha risucchiato tutto il resto: flirt, liti, momenti di polemica tra i concorrenti. Qualsiasi cosa è passata in secondo piano, portando l’Isola dei Famosi a diventare una sorta di tribunale a cielo aperto, e Alessia Marcuzzi a dover diventare arbitro di una situazione molto, molto delicata. Nell’ultima puntata di Verissimo, Alessia Marcuzzi ha già raccontato di come sia stato difficile affrontare il fatto che la vicenda andasse a toccarla nel privato (soprattutto quando la madre le disse “Mi dicono che sei un’ubriacona”). Ora, a Chi, racconta: "Non ho mai negato a nessuno la possibilità di un chiarimento, ma fuori dagli studi televisivi".

]]>
Grande Fratello 15: sbocciano le prime intimità https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/grande-fratello-15-sbocciano-le-prime-intimita/ https://www.thesocialpost.it/?p=271368&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T11:51:16+00:00 Monica Iacobucci Nemmeno una settimana dall'ingresso in casa e qualcuno già sembra aver individuato tra gli altri "inquilini" qualcuno di più interessante

Grande Fratello 15: sbocciano le prime intimità

Nemmeno una settimana dall'ingresso in casa e qualcuno già sembra aver individuato tra gli altri "inquilini" qualcuno di più interessante

Costume e società

Monica Iacobucci

Il Grande Fratello, dopo 4 giorni, viaggia già a ritmo serrato. Gli inquilini sono stati divisi tra il loft e il lido Carmelita, ovvero la Tristopoli dei vip, si cementano i primi rapporti e nascono amicizie.

In alcuni casi, alcune di queste intese, sembrano ritagliarsi una spiccata intimità. È quello che sembra essere successo tra Valerio Logrieco e Mariana Falce.

Flirt o amicizia?

I due giovani inquilini hanno pranzato insieme da soli, cogliendo l'occasione per raccontarsi a vicenda. In quelle ore Valerio e Mariana si sono aperti l'un l'altro illustrando i rispettivi passati, ma anche i sogni futuri per l'avvenire. Una lunga chiacchierata nel corso della quale si sono messi a nudo approfondendo la conoscenza.

Valerio Logrieco

L'immagine servita alle telecamere, nonostante si conoscano da pochissimo, è quella di una coppia affiatata. Ma a notare l'intesa non sono stati solo gli spettatori da casa. Ad un tratto l'intimità è stata spezzata dall'arrivo di Alberto Mezzetti, detto anche il Tarzan di Viterbo. Quest'ultimo si è intromesso, portando Valerio e Mariana verso altri discorsi, come la dieta e la palestra. Tuttavia, Mezzetti deve essersi reso conto di aver interrotto qualcosa, perché ad un tratto ha fatto notare ai due che formano proprio una bella coppia.

Valerio Logrieco e Mariana Falace

Il GF è cominciato da poco, e questi sono i giorni cruciali per imparare a conoscere meglio gli inquilini della casa. Sicuramente su Valerio Logrieco e Mariana Falace, ora che sembrano coinvolti in un'amicizia, sono puntati più riflettori. Qualcuno infatti già parla di flirt.

Mariana Falace

Entrambi condividono la passione per le passerelle. Lei, 23enne di Castellammare di Stabia, ha raccontato a Valerio di aver lottato per le sue scelte, spesso litigando con i suoi genitori, che non desideravano per lei la carriera di modella. Pare anche che abbia avuto una storia con l'ereditiere Gianluca Vacchi. Lui, invece, ha una laurea in scienze politiche, e progetta di intraprendere un master in economia. Per alcuni mesi si è trasferito a Londra, dove ha svolto la carriera di modello, intrapresa a Milano. Insomma, il feeling è innegabile, di elementi in comune ne hanno. Non resta che attendere romantici sviluppi.

]]>
Mafia, le intercettazioni shock: “Riina ha sciolto il bimbo nell’acido. Ha fatto bene” https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/mafia-intercettazioni-riina-sciolto-bimbo-acido-ha-fatto-bene/ https://www.thesocialpost.it/?p=271345&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T10:47:56+00:00 Valentina Ciambrone A parlare sono alcuni degli uomini fermati oggi con l'accusa di essere uomini vicini al boss Matteo Messina Denaro. Insieme commentano gli atti di Riina

Mafia, le intercettazioni shock: “Riina ha sciolto il bimbo nell’acido. Ha fatto bene”

A parlare sono alcuni degli uomini fermati oggi con l'accusa di essere uomini vicini al boss Matteo Messina Denaro. Insieme commentano gli atti di Riina

Attualità, Cronaca

Valentina Ciambrone

"Ricordati che una persona la puoi ammazzare una volta, ma la puoi far soffrire un mare di volte", questa è solo una delle frasi intercettate dagli inquirenti. A parlare sono due degli uomini arrestati questa mattina nell'operazione congiunta di polizia, carabinieri e Dia, la Direzione Investigativa Antimafia, per stanare la rete di Matteo Messina Denaro. I due parlano del boss Totò Riina e della vicenda del piccolo Giuseppe Di Matteo, figlio di un pentito, ucciso e sciolto nell'acido dopo un sequestro lungo 779 giorni.

Riina "ha fatto bene"

La storia di Giuseppe Di Matteo, figlio di Santino, pentito di mafia che con le sue dichiarazioni fece tremare tutta Cosa Nostra, è tra le più note. Di Matteo venne rapito il 23 novembre del 1993, quando aveva solo 13 anni, e ucciso due anni più tardi, dopo 779 giorni, e il suo corpo venne sciolto in una vasca di acido nitrico. Il 19 novembre del 2017 due uomini vengono intercettati dai carabinieri mentre commentano questo episodio. "Allora ha sciolto a quello nell'acido, non ha fatto bene? Ha fatto bene", spiega uno. "Se la stirpe è quella... suo padre perché ha cantato?", risponde l'altro riferendosi alle dichiarazioni fatte da Santino Di Matteo, collaboratore di giustizia. "Ha rovinato mezza Palermo quello... allora perfetto", dicono ancora.

I bambini per la mafia non si toccano? Le intercettazioni, anche in questo caso, parlano chiaro: "Il bambino è giusto che non si tocca però aspetta un minuto... perché se no a due giorni lo poteva sciogliere ... settecento giorni sono due anni ... tu perché non ritrattavi tutte cose? se tenevi a tuo figlio, allora sei tu che non ci tenevi". La colpa, secondo i due intercettati, non sarebbe di Riina, ma del padre di Giuseppe Di Matteo che si rifiutò di ritrattare. "Giusto! perfetto!... e allora... fuori dai cogl**ni. Dice: 'Io sono in una zona segreta, sono protetto, non mi possono fare niente'... sì, a te... però ricordati cogl**ne che una persona la puoi ammazzare una volta, ma la puoi far soffrire un mare di volte", replica l'altro.

Matteo Messina Denaro come Padre Pio

Il cerchio si stringe attorno a : 22 fermi
Matteo Messina Denaro, ormai ritenuto da tutti il nuovo capo di Cosa Nostra, è latitante dal 1993. Da tempo gli inquirenti cercano di arrivare al boss trapanese e alle prime luci dell'alba di oggi una maxi operazione ha fermato più di 20 uomini accusati di associazione mafiosa, estorsione, danneggiamento, detenzione di armi e intestazione fittizia di beni. In una intercettazione dello scorso marzo, alcuni degli uomini fermati lo descrivono come Padre Pio: "Vedi, una statua gli devono fare... una statua... una statua allo zio Ciccio che vale. Padre Pio ci devono mettere allo zio Ciccio e a quello accanto, quelli sono i Santi", dicono riferendosi a Matteo Messina Denaro e al padre Francesco. Dove si nasconde ora il boss?

]]>
Heather Parisi e il cachet stellare per Amici: a ogni puntata 50mila euro https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/heather-parisi-cachet-stellare-amici-puntata-50mila-euro/ https://www.thesocialpost.it/?p=271329&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T10:15:37+00:00 Gabriele Sebastiani La Fascino, la società di produzione tv della De Filippi, non ha badato a spese per avere con sé l'ex ballerina: oltre al cachet, la Parisi sarebbe super coccolata dalla produzione secondo lo scoop di Dagospia

Heather Parisi e il cachet stellare per Amici: a ogni puntata 50mila euro

La Fascino, la società di produzione tv della De Filippi, non ha badato a spese per avere con sé l'ex ballerina: oltre al cachet, la Parisi sarebbe super coccolata dalla produzione secondo lo scoop di Dagospia

Gossip e Spettacolo

Gabriele Sebastiani

Ci avviciniamo a grandi passi verso il terzo serale di Amici 17 e, come sempre, non manca di impazzare il gossip sul cast degli allievi ma anche sui professionisti che devono giudicarli e seguirli. Stavolta a far notizia è il cachet stellare di uno dei professori del talent show di Maria de Filippi: è Dagospia, infatti, a svelare quanto starebbe racimolando, puntata dopo puntata, Heather Parisi.

Tutti gli articoli su Amici

Heather Parisi viziata dalla De Filippi per averla ad Amici

Pare proprio che Maria De Filippi non abbia badato a spese per Amici 17: il cast per la nuova edizione del talent è davvero ricchissimo, con nomi che vanno da Simona Ventura, Luca Tommassini e l'ex allieva Alessandra Amoroso fissi, non contando poi i continui ospiti vip dal cachet ricchissimo.

Heather Parisi
Heather Parisi ad Amici

Ma ad attirare l'attenzione è uno dei commissari esterni del programma, una delle novità dell'edizione in corso di Amici: pare che la Fascino, la società di produzione televisiva della De Filippi, abbia dovuto svenarsi non poco per accaparrarsi l'esperienza e il talento di Haether Parisi. La ballerina di origine statunitense godrebbe, per presenziare al programma, di uno stuolo di truccatori e parrucchieri sempre a disposizione, nonché di un van privato e di un hotel di lusso per lei e famiglia.

Già sembrerebbe un motivo valido per dire di sì al programma della De Filippi, ma non finisce qui: la Parisi per ogni puntata dovrebbe verdersi infatti recapitare il lauto compenso di ben 50mila euro. Cifre da capogiro per portare il meglio del meglio in uno dei programmi storici del palinsesto Canale 5, ma saranno solo voci?

Valentina riuscirà a recuperare dallo strappo muscolare?

Le voci sui vari cachet non interrompono certo la preparazione del prossimo serale di Amici: mentre Valentina Verdecchi della squadra bianca è alle prese con uno strappo muscolare che potrebbe farle finire anzitempo l'avventura nel talent, gli altri concorrenti dovranno vedersela con prove molto complesse. Irama deve dare il meglio di sé in due inediti e 4 cover (A te, We Don't talk anymore, Io ho in mente te e Ti ho voluto bene veramente), Biondo invece canterà Roof garden, Fisico e politico e P.E.S. Zic invece dovrà vedersela con C'è Tempo, Bocca di Rosa, Sign of The Times e Tutto il resto è noia, mentre Emma deve cimentarsi con Havana, People Help The People e The Power Of Love.

amici maria

Capitolo duetti: Einar e Carmen canteranno Cose della Vita di Eros Ramazzotti, mentre con Matteo Carmen canterà Just Give me a Reason. Irama ed Emma se la vedranno invece con 7 years. Per i ballerini, Lauren deve preparare due coreografie su Singing in the rain e Sister Act, Bryan invece muoverà i suoi passi su Albachiara e Smooth. Non resta che aspettare il prossimo sabato per vedere come andrà a finire.

]]>
Beatrice Borromeo e Pierre Casiraghi di nuovo genitori: è nato il secondogenito https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/beatrice-borromeo-pierre-casiraghi-secondogenito/ https://www.thesocialpost.it/?p=271322&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T09:57:33+00:00 Redazione Beatrice Borromeo e Pierre Casiraghi sono diventati genitori per la seconda volta. Non si conoscono ancora sesso e nome del nascituro

Beatrice Borromeo e Pierre Casiraghi di nuovo genitori: è nato il secondogenito

Beatrice Borromeo e Pierre Casiraghi sono diventati genitori per la seconda volta. Non si conoscono ancora sesso e nome del nascituro

Gossip e Spettacolo

Redazione

Beatrice Borromeo e Pierre Casiraghi sono genitori per la seconda volta: è nato infatti ieri sera il loro ultimo figlio. Non si conosce il nome né il sesso del nascituro, ma sappiamo che è nato con cinque settimane di anticipo, come rivela la rivista Chi. Il pargolo è il nono in linea di successione al trono del Principato di Monaco, e non è l'unico Casiraghi in arrivo. Anche Tatiana Santo Domingo, moglie di Andrea Casiraghi, avrà presto il terzo figlio.

Beatrice Borromeo di nuovo mamma

Beatrice Borromeo ha avuto il secondo figlio. Un parto inaspettato, avvenuto con cinque settimane di anticipo che hanno costretto Pierre Casiraghi a tornare rapidamente da Palma di Maiorca. Il figlio di Carolina di Monaco e di Stefano Casiraghi si trovava sull'isola spagnola per allenarsi in vista della Copa del Rey, una delle più importanti gare nautiche in Europa. Saputo dell'anticipo del parto, è arrivato a Monaco giusto in tempo per veder nascere il suo secondogenito.

Pierre Casiraghi e Beatrice Borromeo
Pierre Casiraghi e Beatrice Borromeo. Foto: Getty Images

Un nuovo bebé per Borromeo e Casiraghi dopo Stefano, il primogenito nato nel febbraio del 2017. Il piccolo ha ricevuto il nome del padre di Pierre, Charlotte e Andrea, Stefano Casiraghi, morto nel 1990 in un incidente nautico. C'è grande attesa per sapere quale sia il nome e il sesso del secondogenito (o secondogenita) della coppia monegasca.

Dolce attesa anche per gli altri Casiraghi

I fratelli di Pierre, Charlotte e Andrea, sono anche loro in dolce attesa: se per il primogenito di Carolina c'è la certezza, per quanto riguarda Charlotte per il momento sono solo voci. Andrea Casiraghi è in attesa del terzo figlio da Tatiana, ereditiera di origini colombiane e moglie del principe. Charlotte invece veleggia verso il matrimonio con Dimitri Rassam, produttore e figlio dell'attrice francese Carole Bouquet. Non è chiaro se la principessa sia in attesa del secondo figlio dopo Raphaël Elmaleh, nato nel 2013 dalla storia con l'attore Gad Elmaleh.

casiraghi
Andrea Casiraghi con Tatiana Santo Domingo (a sinistra ) e Charlotte Casiraghi con Dimitri Rassam (a destra)
]]>
Giulia De Lellis e Andrea Damante: è finita per dei tradimenti? https://www.thesocialpost.it/2018/04/19/giulia-de-lellis-andrea-damante-finita-tradimenti/ https://www.thesocialpost.it/?p=271297&nanalab-fbia=prod 2018-04-19T09:35:29+00:00 Valentina Ciambrone È di ieri la notizia della fine dei Damellis: Giulia De Lellis e Andrea Damante non stanno più insieme. Cosa è successo alla coppia?

Giulia De Lellis e Andrea Damante: è finita per dei tradimenti?

È di ieri la notizia della fine dei Damellis: Giulia De Lellis e Andrea Damante non stanno più insieme. Cosa è successo alla coppia?

Gossip e Spettacolo

Valentina Ciambrone

È finita tra Giulia De Lellis e Andrea Damante. Ieri il mondo del gossip è stato stravolto dalla notizia della fine della relazione tra l'ex gieffina e l'ex tronista e intanto arrivano le prime reazioni. La relazione tra i due sembrava così consolidata che la notizia ha veramente lasciato il segno.

L'annuncio di Giulia De Lellis

Ieri la De Lellis ha rivelato: "Avete capito che sono una ragazza senza troppi giri di parole, mi sembrava giusto dirvi che io e Andrea non siamo più fidanzati, ma non perché io debba giustificarmi o dare spiegazioni. Mi sembrava il minimo aggiornarvi di questa situazione, non è il caso di starvi ad elencare tutti i motivi perché non è il caso. I panni sporchi li abbiamo lavati in casa anche se qualcuno se n’era già accorto". Naturalmente da ieri sono cominciate numerose speculazioni sulla causa della rottura e nonostante la De Lellis dica che la colpa è di entrambi, i fan mostrano qualche dubbio.

Tutti gli articoli su Giulia De Lellis e Andrea Damante

La reazione di Onestini

All'interno della Casa del Grande Fratello Vip era nata una forte e sincera amicizia tra Luca Onestini e Giulia De Lellis. Ieri l'ex Uomini e Donne ha spiegato: "Ho il cuore spezzato per questa notizia dei Damellis. Voglio molto bene a Giulia e le starò vicino in questo momento". Ma nel frattempo spunta l'ipotesi di un tradimento dietro alla rottura tra i due.

Un tradimento?

Nel frattempo sui vari social si propaga a macchia d'olio la notizia che Andrea Damante avrebbe più volte tradito Giulia De Lellis. Sembra che il profilo Instagram Menestrelloh abbia pubblicato alcuni messaggi in cui molte persone racconterebbero i tipici atteggiamenti di Damante durante le serate. Sembra che nelle serate in cui la De Lellis era assente, Damante incontrasse delle ragazze in albergo. Tre ore fa il dj ha replicato tramite le Stories di Instagram: "Io e Giulia ci siamo lasciati qualche giorno fa, non quando lei ha fatto le Storie... ci siamo lasciati da un po', per delle cose che non andavano più bene da un po', per dei meccanicismi che non funzionavano e vi chiedo di rispettare questo momento di merd*, di non spalare fango a gratis come se nulla fosse, di non inventare stro**ate, perché non c'è motivo e la cattiveria è una di quelle cose che non serve a niente, soprattutto in queste cose, non aiuta..."

]]>