Manchester_ uomo accoltella i passanti

Un veglione di capodanno all’insegna del terrore in Inghilterra. Gli agenti di polizia britannici sono intervenuti a seguito della segnalazione di un uomo armato di coltello che ha aggredito e ferito diverse persone alla stazione Victoria di Manchester. L’accoltellatore è stato arrestato, la polizia ora indaga per terrorismo.

Manchester: uomo accoltella tre persone alla stazione

Avrebbe gridato “Allah” prima di scagliarsi contro le persone presenti alla stazione di Victoria. Un uomo ha aggredito le persone ferendone tre a ridosso delle 9 del 31 dicembre. Come riporta il Manchester Evening News, un ufficiale della polizia dei trasporti ha dichiarato che la chiamata d’emergenza è arrivata alla 8.52 di lunedì sera.

L’uomo ha aggredito i passanti con un coltello da cucina gridando “Allah è grande”, secondo alcuni presenti l’uomo avrebbe anche aggiungo “lunga vita al califfato”.

Il luogo dell'aggressione

Il luogo dell’aggressione. Credits: AFP

Tre feriti, tra cui un agente di polizia dei trasporti

L’uomo è riuscito a raggiungere 3 persone prima di essere fermato; si tratta di una coppia di 50enne e un agente di polizia colpito alla spalla. Gli agenti intervenuti sul posto sono riusciti a fermare l’uomo e arrestarlo.

L'arresto dell'assalitore

L’arresto dell’assalitore

I feriti fortunatamente hanno riportato ferite non gravi, anche le condizioni dell’agente sono state rese note. Come si legge in un comunicato rilasciato dal canale Twitter della G M Police della città: “L’ufficiale ferito da un uomo armato di compresso alla stazione di Victoria stato dimesso dall’ospedale. Il nostro agente, un sergente di 30 anni, era stato ricoverato per una ferita alla spalla (…)”.

La coppia aggredita

La coppia aggredita. Credits: The Manchester Times

Avviata un’indagine per terrorismo

Sempre come si legge nel comunicato, l’arresto è avvenuto in pochi minuti tra le piattoforme A e B della metropolitana; nella notte la polizia ha avviato un’indagine per terrorismo.

L’uomo, che si trova in custodia al momento è sotto interrogatorio.

 

Ufficiali del reparto terrorismo hanno avviato un’indagine, con il supporto della Greater Manchester Police e la British Transport Police e altre agenzie”. Nel comunicato viene annunciata anche la presenza di agenti nella stazione nei prossimi giorni e il monito ai passanti di seguire le direttive.

Un testimone ha racconta quanto accaduto

Il The Guardian ha riportato la testimonianza di un uomo, Sam Clack, produttore della BBC.

L’uomo si trovava proprio vicino alla coppia aggredita: “Ho sentito delle grida che mi hanno fatto gelare il sangue – ha raccontato – ho visto un uomo e una donna insieme ad un tizio vestito completamente di nero. Sembrava stessero avendo una specie di discussione, ma lei stava gridando in un modo agghiacciante. Ho visto 5 agenti avvicinarsi a lui, mentre lui si stava avvicinando a me. Aveva in mano un coltello di circa 30 cm, ho avuto paura”.

 

L’uomo ha poi raccontato che l’uomo ha gridato le parole “Allah” e non solo, avrebbe anche minacciato l’occidente dicendo che: “Più continuerà a sganciare bombe su altri paesi, più questo genere di cose continueranno ad accadere”.

Sam Clack ha concluso il suo racconto definendolo come il momento più spaventoso della sua vita.