Claudio Bisio: 9 curiosità sulle passioni e la vita privata del comico

Claudio Bisio è uno dei volti più amati e divertenti della televisione italiana. Comico e conduttore televisivo, si divide tra il lavoro e la famiglia ma non rinuncia mai alle sue passioni. Ecco alcune curiosità sulla vita privata dell’attore.

Milanese d’adozione

Claudio Bisio, è nato a Novi Ligure ma a 5 anni si è trasferito con la famiglia a Milano. Questa città gli ha portato molta fortuna, perché, dopo aver conseguito, nel 1981, il diploma presso la Civica scuola d’arte drammatica del Piccolo Teatro di Milano, incominciò a recitare nel Centro sociale Leoncavallo.

Essendo molto bravo, la sua insegnante del Piccolo Teatro di Milano gli consigliò di giocare la carta della comicità.

Una parrucca per Claudio Bisio

Il comico iniziò a perdere i capelli da molto giovane a 20 anni, in concomitanza con gli inizi della carriera. Per questo motivo, gli insegnanti di teatro, gli proposero d’indossare una parrucca. Come ha raccontato a IoDonna si rifiutò, raccontando: “Quando facevo la scuola del Piccolo Teatro gli insegnanti mi dicevano: “tu hai ha il piglio del protagonista, ma senza capelli finirai a fare il caratterista”.

Allora ci ho provato: ma ho capito subito che il parrucchino non era per me”.

Grande Tifoso

Milanese d’adozione, Bisio è un affiatato tifoso del Milan. Anche se per gli impegni lavorativi non può seguire attivamente la sua squadra del cuore ne è legatissimo. Infatti, durante un’intervista rilasciata a Tuttosport aveva dichiarato: “Milanista fin da bambino, perché mio padre lo era… la mia prima volta a San Siro fu un Milan-Estudiantes…quella dove Combin terminò con la faccia insanguinata causa alcuni scontri molto “maschi”… Ebbi l’onore di seguire quel Milan lì, con i Rivera, i Prati gli Schnellinger, i Maldini (padre e figlio) i Sormani, quando da bambino si vedono quei giocatori non si può non amare quella squadra”.

Claudio Bisio: 9 curiosità sulle passioni e la vita privata del comico

Per lui la distanza aiuta l’amore

L’attore ha rivelato a Vanity Fair di trascorrere poco tempo in compagnia della famiglia e di sua moglie per via degli impegni di lavoro, ma di considerare quel tempo prezioso per riconoscere il valore del tempo trascorso insieme: “Certo, è chiaro che alla base della nostra storia ci siano amore, rispetto e stima reciproci.

Tuttavia, è innegabile: la distanza ci aiuta a mantenere vivo il desiderio di stare insieme. Quando non la vedo per diversi giorni ne sento sempre la mancanza. Risultato? L’appetito non viene mai a mancare!”

Un padre poco comico

Un’altra curiosità rivelata proprio da Bisio riguarda il proprio ruolo genitoriale. L’attore che è felicemente sposato dal 2003 con la scrittrice Sandra Bonzi, da cui ha avuto 2 figli, ha svelato a Libero Quotidiano, di essere stato, con Alice e Federico, un padre abbastanza severo: “Sono stato un papà meno comico di quello che ci si può immaginare. Anche se mi piaceva fare gli scherzi.

Però in casa credo mi abbiano fatto più ridere i miei figli di quanto abbia fatto io con loro”. Inoltre, ha precisato come i figli, ormai entrambi maggiorenni, commentino la sua autorità schernendolo scherzosamente: “Non sei credibile”. Ma per lui: “Quando trasgrediscono sono felice, questa è la cosa clamorosa. Per fortuna sono bravi e si tratta di piccole cose”.

Leggi tutti gli articoli su Claudio Bisio

Il suo migliore amico

Uno dei suoi migliori amici è Rocco Tanica degli Elio e Le Storie Tese. Fin dagli inizi della sua carriera ha collaborato con la band, sia per alcuni videoclip sia per alcuni brani.

Tra le canzoni da ricordare, Rapput, del 1991, che fu scritta e interpretata in chiave rap da Bisio e musicata dal’amico tastierista. Il singolo divenne uno dei tormentoni del periodo estivo e, a fine anno, risultò quello più venduto in Italia davanti alla canzone vincitrice del Festival di Sanremo Se stiamo insieme di Riccardo Cocciante e a Black or White di Michael Jackson.

Claudio Bisio: 9 curiosità sulle passioni e la vita privata del comico

Il suo olio d’oliva

A Diva e Donna aveva parlato di un’altra sua passione: l’olio d’oliva. Anche se la definizione di produttore non gli piace, possiede 60 ulivi in toscana. “…L’olio che faccio basta giusto per la mia famiglia e per qualche amico.

Tra l’altro il ‘Bisunto’ è un olio eccellente, con una bassissima acidità, ne vado molto orgoglioso. Ho un segreto per farlo, anche se mi scoccia dirlo a tutti: l’olive vanno portate al frantoio pochissime ore dopo la raccolta.”

Bisio: un eterno bambino

Il regalo più bello che avrebbe ricevuto dalla moglie sarebbe stata una batteria, che avrebbe desiderato fin da bambino ma che non avrebbe avuto il coraggio di comprare. Infine, l’attore ha anche rivelato di aver rubato qualche battuta ai suoi colleghi. “Quando lo scopriranno temo mi chiederanno i diritti…